Giovedì, 25. April 2019 - 9:44

Aumentano i residenti nell’Unione Savena Idice. A Loiano + 0,2%

Analisi della popolazione nella Città Metropolitana al 31 dicembre 2018 . A Loiano calano gli stranieri

Aumentano i residenti in tutta la Città Metropolitana di Bologna ed un leggero incrementa si registra anche fra i Comuni dell'Unione Savena Idice. E’ quanto emerge dall’analisi pubblicata sul sito web della Città Metropolitana che analizza i dati dei residenti suddivisi fra maschi/femmine e stranieri paragonati fra il 2018 ed il 2017. L’aumento dei residenti riguarda appunto tutta la Città Metropolitana di Bologna  che al 2018 conta 1.014.766 residenti. Bentivoglio, Crevalcore, Castenaso e Minerbio sono i comuni che aumentano di più mentre quelli con la diminuzione più rilevante sono Monte San Pietro, Camugnano, Castello d'Argile.

In Unione Savena Idice  (Loiano, Pianoro, Monghidoro, Ozzano, Monterenzio) la popolazione complessiva al 31 dicembre 2018 è di 45.581 di cui 3.891 stranieri. Rispetto al 2017 aumentano i residenti di Pianoro + 0,6% - Monterenzio + 0,8% - Monghidoro + 0,2% - Loiano +0,2% (da 4.288 a 4.298), mentre resta uguale ad Ozzano.  Il dato in controtendenza è il numero dei residenti stranieri. Infatti mentre aumentano o restano uguali in tutti i Comuni dell’unione , a Loiano calano del - 2,4% , da 368 a 359.

Avviso alle famiglie dei minori (3-13 anni), che frequenteranno i Centri Estivi nell'estate 2019

Il Comune di Loiano ha aderito al “Progetto per la conciliazione vita-lavoro”

AVVISO ALLE FAMIGLIE DEI MINORI DI ETA' COMPRESA TRA 3 E 13 ANNI CHE FREQUENTERANNO NELL'ESTATE 2019 I CENTRI ESTIVI

Il Comune di Loiano ha aderito al “Progetto per la conciliazione vita-lavoro”, finanziato con le risorse del Fondo Sociale Europeo, a sostegno delle famiglie che avranno la necessità di utilizzare servizi estivi per bambini e ragazzi da 3 a 13 anni delle Scuole dell’infanzia, primaria e secondaria di primo grado nel periodo di sospensione estiva delle attività scolastiche/educative.

Si informano pertanto le famiglie che dal 25 marzo al 26 aprile verrà pubblicato sul sito internet comunale un bando per l'assegnazione di contributi rivolti ai minori che frequenteranno nell'estate 2019 i centri estivi accreditati (sia comunali, sia privati). Al beneficiario verrà erogato un contributo complessivo a bambino pari a 336,00 euro, che potrà essere riconosciuto per un massimo di 84,00 euro settimanali. Si specificano di seguito i requisiti per beneficiare del contributo:

• residenza del minore nel Comune di Loiano

• età compresa tra i 3 anni e i 13 anni (nati dal 2006 al 2016)

• famiglie con reddito ISEE non superiore a € 28.000,00 in corso di validità; ovvero effettuato dopo il 15 gennaio 2019

• famiglie in cui:

o entrambi i genitori (o uno solo, in caso di famiglie mono genitoriali) siano occupati oppure lavoratori dipendenti, parasubordinati, autonomi o associati, comprese le famiglie nelle quali anche un solo genitore sia in cassa integrazione, mobilità oppure disoccupato che partecipi alle misure di politica attiva del lavoro definite dal Patto di servizio o un solo genitore si trovi in una delle condizioni di cui al punto precedente nel caso di famiglie in cui uno dei due genitori non è occupato in quanto impegnato in modo continuativo in compiti di cura, valutati con riferimento alla presenza di componenti il nucleo familiare con disabilità grave o non autosufficienza, come definiti ai fini ISEE.

•iscrizione ad un Centro Estivo fra quelli contenuti nell’elenco dei Soggetti gestori individuati dai Comuni del Distretto di San Lazzaro che verrà pubblicato dal 15 aprile sul sito del comune.

SI SOTTOLINEA CHE PER LA RICHIESTA DEL CONTRIBUTO SARA’ INDISPENSABILE POSSEDERE UNA ATTESTAZIONE ISEE IN CORSO DI VALIDITÀ.

PERTANTO, AL FINE DI POTERE ACCEDERE A TALI AGEVOLAZIONI, SI RACCOMANDA ALLE FAMIGLIE DI RIVOLGERSI PER TEMPO AL CAF/COMMERCIALISTA.

fonte: sito web Comune di Loiano

all.to Avviso

Quest'anno alla 'Primavera in Piazza a Loiano' le favole di ERICAmminando

Raccontate con l'uso del 'kamishibay'.

Quest’anno la ‘Primavera in Piazza a Loiano’ del prossimo 11 maggio sarà particolarmente ricca di appuntamenti per grandi e piccoli. Fra questi la lettura delle favole di ERICAmminando

È' una lettura particolare, semi teatrale, raccontata con l'uso del 'kamishibay'.
Le favole ed il lavoro di Erica sono il tema del progetto di strada ERICAmminando che vogliamo divulgare e il messaggio che vogliamo dare è che anche le cose e le persone che ci sembrano 'diverse' hanno enormi potenzialità e doti particolari che, se manifestate e valorizzate, portano un contributo importante alla vita di tutti. Nel corso della lettura i bambini vengono coinvolti nelle scene, anche con l'aiuto di oggetti che sono contenuti nella favola stessa.
pagina Facebook ERICAMMINANDO.

Sicurezza sulla Futa, i Segretari del PD scrivono nuovamente a Merola

Si chiedono controlli, strumenti ed incontri per arginare il problema

Dopo una prima lettera inviata a gennaio al Sindaco della Città Metropolitana  Virginio Merola (allegata), i segretari del Partito Democratico di Monghidoro, Loiano, Monterenzio, Pianoro, San Lazzaro ed Ozzano  inviano al Sindaco una nuova comunicazione sempre in merito alla sicurezza stradale con particolare attenzione alla SP 65 (Futa). Nel documento si fa riferimento all’incontro avvenuto lo scorso 15 febbraio in Città Metropolitana e si chiede si chiede all’Assessore alla Viabilità Marco Monesi di farsi promotore di azioni utili al raggiungimento dell’obbiettivo emerse nel confronto e precisamente:

1. una verifica su quali interventi strutturali possono essere realizzati (autovelox, passaggi, pedonali, verifica limiti di velocità)

2. controlli di di forze di polizia e tecnici della motorizzazione civile nei fine settimana

3. incontri di sensibilizzazione con le Associazioni di motociclisti

4. incontri con i cittadini dei comuni attraversati dalla Futa

Proposta della Maggioranza di intitolare il Canile Savena di Loiano al Prof. Giorgio Celli

La proposta raccolta favorevolmente da tutto il Consiglio Comunale

Durante la Commissione che ha preceduto il Consiglio Comunale del 7 marzo scorso, il gruppo di Maggioranza ha ufficializzato la proposta di intitolare il Canile Savena di Loiano al compianto Prof. Giorgio Celli. La proposta era già stata anticipata dall’Assessore Ogulin durante la serata dedicata ai lupi ed orsi che aveva visto relatore proprio il figlio di Giorgio Celli, Davide.

L’Assessore ha quindi letto la lettera di proposta inviata a tutti i Consiglieri che all’unanimità si sono detti tutti d’accordo per iniziare l’iter di intitolazione.

Gentili Consiglieri del Comune di Loiano,

volevo chiedervi di valutare positivamente la proposta di intitolazione del canile intercomunale valle Savena, da inviare ai Sindaci degli altri comuni che utilizzano il canile Savena, di cui Loiano è capofila, al compianto prof. Giorgio Celli. Non vi voglio tediare con tutta la sua sterminata biografia e cose da lui fatte, ma considerare la sua vicinanza ai nostri territori dell’ appennino e il suo amore viscerale per gli animali. La sua famiglia ha tuttora una casa nel borgo Canova di Roncastaldo a Loiano e un'altra nella vicina Monzuno, dove ha scelto di essere sepolto.

Professore presso l'università di Bologna, ha diretto l'istituto di entomologia e ha divulgato l'amore per gli animali su indimenticabili trasmissioni televisive, oltre a scrivere innumerevoli opere letterarie. Tutta la biografia la potete trovare su wikipedia https://it.wikipedia.org/wiki/Giorgio_Celli

Non vi troverete però il suo ultimo desiderio, riferitomi dal figlio Davide Celli, che sarebbe felice dell'intitolazione a suo padre del canile:

"Non portatemi fiori, ma adottate un cane o  piantate un albero"

Grazie

Karmen Ogulin

Approvato il nuovo Regolamento del Consiglio Comunale e lo Statuto del Comune di Loiano

Dopo un anno mezzo di lavoro l'approvazione all'unanimità in Consiglio Comunale

Durante il Consiglio Comunale del 6 marzo 2019 è stato approvato all’unanimità il nuovo Regolamento del Consiglio Comunale ed il nuovo Statuto del Comune di Loiano. Si tratta di due documenti estremamente importanti sia da un punto di vista pratico che istituzionale. Il Regolamento del Consiglio Comunale sancisce  ruoli, responsabilità, diritti e doveri dei componenti il Consiglio comunale e dei cittadini che vi partecipano. Lo Statuto è il documento portante dell’intera comunità loianese ed proporzionalmente paragonabile alla Costituzione Italiana.

Per la stesura e realizzazione dei documenti la Commissione preposta si è riunita più volte in questo ultimo e mezzo ed è stato di basilare importanza il supporto, la conoscenza, la preparazione e la capacità di sintesi del Segretario Comunale Dott Marco Carapezzi, che ha saputo coniugare e riassumere le varie proposte presentate dai Consiglieri.

Nelle dichiarazioni di voto Maggioranza e Gruppi di Minoranza si sono detti estremamente soddisfatti del lavoro svolto che ha visto un risultato importante - per il paese e la sua comunità  - che è andato oltre schermaglie politiche o partitiche. Il sentimento dei presenti è stato ben sintetizzato in una lettera aperta scritta dal Segretario Comunale e che è stata letta durante il Consiglio:

Egregi Consiglieri Egregie Consigliere

Approvata all'unanimità in Consiglio Comunale l'adozione del "Bollino Verde" per sagre e feste

L'obiettivo è di alleggerire gli organizzatori dalla burocrazia

E’ stata approvata all’unanimità in Consiglio Comunale la proposta di adottare anche a Loiano, il ‘Bollino Verde’ per sagre, feste  ed eventi. Come già utilizzato dal 2016 nei Comuni dell’Unione Appennino (Castel d’Aiano, Castel di Casio, Castiglione dei Pepoli, Gaggio Montano, Grizzana Morandi, Marzabotto, Monzuno, San Benedetto Val di Sambro e Vergatol, il ’Bollino Verde’ offre la possibilità ad Associazioni,  Comitati e Pro Loco di presentare (in alcuni casi) una solo certificazione di validità triennale.

La Mozione è stata presentata dal Consigliere Zappaterra ma recepita ed approvata all’unanimità da tutto il Consiglio Comunale. Non solo; il Vice sindaco Rocca ha anticipato che verrà discussa anche in Giunta e Consiglio dell’Unione Savena Idice a cui seguirà un tavolo di confronto con le Associazioni, così da redigere un apposito Regolamento. Come è stato sottolineato, l’adozione del ‘Bollino Verde’ non alleggerirà le Associazioni da tutti i dettami burocratici, ma stilando un Regolamento locale sarà probabilmente possibile intervenire almeno sulle problematica ricorrenti.

Pagine

Back to Top