Lunedì, 13. July 2020 - 4:36

Chiusura del centro, i commercianti : “lo abbiamo imparato dal Carlino. Ignorata la nostra disponibilità a trovare un compromesso”

"Confidiamo che in futuro da parte del Sindaco ci sia una maggior disponibilità all’ascolto ed al confronto con l’obiettivo comune del bene del paese"

Riceviamo e pubblichiamo

Come commercianti di Loiano desideriamo esprimere il nostro rammarico e contrarietà per la decisione presa dal Sindaco e dalla sua Giunta in merito alla pedonalizzazione del centro.

Pur apprezzando il forte ridimensionamento del periodo rispetto al progetto iniziale, lo riteniamo un provvedimento sbagliato sia nei modi in cui è stato  comunicato che nelle modalità di applicazione

E’ una scelta che ci viene imposta e che abbiamo appreso solo dal Carlino e dai social senza neanche venire interpellati. Come già avvenuto per la chiusura parziale dell’ascensore del Comune o lo spostamento del mercato, constatiamo ancora una volta che questa Amministrazione decide senza confrontarsi con le parti interessate, limitandosi a comunicare ed imporre decisioni già prese.

E’ un anno difficile per molte attività e non è certamente il periodo migliore per fare esperimenti di questo tipo. Siamo altresì consapevoli che vadano anche introdotti dei cambiamenti e quindi non abbiamo detto ‘no’ in maniera preconcetta.

Abbiamo solo chiesto di trovare un compromesso sugli orari di chiusura del centro (per esempio dalle ore18,00 in poi), chiudendo totalmente solo in caso di eventi che si svolgano per tutta la giornata.

Sarebbe stato un primo passo che avrebbe permesso a tutti di valutare vantaggi e svantaggi senza creare divisioni ed ostilità come invece sta avvenendo

Come commercianti abbiamo sempre dato la massima disponibilità all’ Amministrazione comunale (vedi la recente distribuzione delle mascherina), perché riteniamo che un clima collaborativo giovi a tutti. Non può però essere una disponibilità a ‘senso unico’ , soprattutto su temi che toccano così profondamente il nostro lavoro in un periodo così complicato.

Per questo confidiamo che in futuro ci sia da parte del Sindaco una maggior disponibilità all’ascolto ed al confronto con l’obiettivo comune del bene del paese

I COMMERCIANTI CONTRARI ALLA CHIUSURA

Nives Nevosi             Rosanna Monti                 Eugenio Volta

Marco Giovannini      Flora Lorenzini        Giulia Amadesi-Stefano Benni

Sabrina Ravaglia        Mauro Naldi                      Alice Tedeschi

Rosanna Minarini       Carlotta Parato                 Sara Nanetti

Fabrizio Moncon        Margherita Benvenuti        Officina Musolesi

Andrea Giovannini      Germana Cacciarini          Alessia Leone

 

Parrocchie di Loiano, il programma delle Sante Messe di luglio e agosto

      Dal sito "Le Parrocchie del Comune di Loiano", gli orari delle Messe fino al 31 agosto

Nuovo Orario Sante Messe Festive

(dal 01 Luglio al 31 Agosto 2020)

* SABATO:

- Ore 16,00 Santa Messa Pref. a Sabbioni all’aperto  ( eccezioni F.G.**)

- Ore 18,00 Santa Messa Pref. a Scanello (No Sab. 15 Ag. Assunta Bibulano)

* DOMENICA:

- Ore 8,00 Santa Messa a Loiano

- Ore 9,30 Santa Messa a Loiano

- Ore 11,30 Santa Messa a Barbarolo

- Ore 18,00 Santa Messa secondo questo programma:

- 05 Luglio: Roncastaldo - 12 Luglio: Bibulano

- 19 Luglio: Roncastaldo - 26 Luglio: Bibulano S.Filippo Neri

- 02 Agosto: Roncastaldo - 09 Agosto: Loiano Festa Grossa

[- Sabato 15 Agosto: Bibulano Assunta]

- 16 Agosto: Roncastaldo - 23 Agosto: Bibulano

- 30 Agosto: Roncastaldo

* Chiesa di Campeggio:

Domenica ore 10,30  Salesiani di Castel de’ Britti. all’aperto

* Santuario Madonna dei Boschi:

Sabato ore 17,00  - Domenica ore 17,00 Padri Francescani     Immacolata. all’aperto

** Eccezioni:

- Sabato 11 Luglio:  ore 20,30 Santa Messa a Anconella Festa Grossa

- Sabato 01 Agosto: ore 20,30 Santa Messa a Barbarolo Festa Grossa

- Sabato 22 Agosto: ore 20,30 Santa Messa a Scascoli     Festa Grossa

Incidenti stradali nella Città Metropolitana: sulla Futa nel 2019 avvenuti 15 incidenti con 21 feriti e 3 morti. 

La maggior parte degli incidenti (7) sono avvenuti nel territorio di Loiano con 7 feriti e 2 morti.

La Città Metropolitana ha pubblicato i dati relativi al  2019 relativi degliincidenti stradali sulle strade della Provincia di Bologna.

Sulla Futa (SP 65) lo scorso anno sono avvenuti 15 incidenti con 21 feriti e 3 morti.  La maggior parte degli incidenti (7) sono avvenuti nel territorio di Loiano con 7 feriti e 2 morti. a Pianoro 6 incidenti con 12 feriti e Monghidoro con 2 incidenti , 2 feriti e 1 morto. In fondovalle Savena (sempre nel tratto loianese), avvenuti quattro incidenti con sei feriti.

Guardando il dato complessivo della Città Metropolitana, emerge che nel 2019 sono avvenuti 3.805 incidenti stradali che per il 56% dei casi hanno coinvolto pedoni, ciclisti, ciclomotoristi e motociclisti. La mortalità è diminuita per varie categorie di utenti, a parte i motociclisti che sono stabili rispetto all'anno precedente (14 decessi nel 2019 come nel 2018) che registrano però 994 feriti contro i 904 del 2018.

Nei primi tre mesi del 2020, i dati provvisori sull’incidentalità relativa alle strade del territorio metropolitano bolognese (comunali, provinciali, statali e autostrade) mostrano una decisa diminuzione: il lockdown ha portato ad un calo di circa il 70% degli incidenti stradali.

COVID 19, aggiornamento del 30 giugno a Loiano ed in Unione Savena Idice

A Loiano si registrano gli stessi dati di ieri:
1 persona con malattia in corso
29 persone guarite
1 persona ricoverata non in terapia intensiva
1 persona in sorveglianza

In Unione Savena Idice

a Monghidoro 2 persone con malattia in corso, 15 guarite, 2 ricoverate non in terapia intensiva, 1 in sorveglianza

a Monterenzio 1 persona guarita clinicamente, 21 guarite, 1 in isolamento domiciliare, 2 in sorveglianza

a Ozzano 2 persone con malattia in corso, 1 guarita clinicamente, 45 guarite, 3 in isolamento domiciliare, 7 in sorveglianza

a Pianoro 5 persone con malattia in corso, 42 guarite, 1 decesso, 4 in isolamento domiciliare, 1 ricoverata non in terapia intensiva, 4 in sorveglianza

https://public.tableau.com/profile/dsp.ausl.bologna#!/vizhome/ReportCovi...

Riaperto il sentiero che unisce il Poggiolo di Barbarolo a via Mulino del Luna

L'Anello del Poggiolo era chiuso da anni

'L'Anello del Poggiolo' è una facile camminata circolare di circa un’ora che unisce il Poggiolo di Barbarolo a via Mulino del Luna. Un percorso chiuso da decenni ma che grazie al grande lavoro di ripristino di Marco Menetti, Andrea Gentili, Luca Menetti, Marc Wilson, Salvatore Locci (in silenzio e senza clamore), oggi è di nuovo percorribile. 

Partendo da via Mulino del Luna si va verso nord superando la casetta gialla ed addentrandosi nel bosco. Si prosegue per circa un chilometro (il sentiero è pulito e ben identificabile) e si arriva alla strada asfaltata. 
Qui si sale a sinistra fino alla strada bianca di via della Valle, si prosegue fino alle Lastre e da qui ci si ritrova sulla strada di partenza. Per chi volesse fare una breve deviazione, prima dell’arrivo si può andare a vedere l’ Oratorio di S. Cristoforo nell’omonima strada che trovate sulla sinistra.

NB Passando dalla casetta (dove abito), se volete ci prendiamo un caffè. Perché non tutti i Consiglieri Comunali di Loiano sono uguali… Buona passeggiata! 

Danilo Zappaterra

Fino al 6 settembre è attivo il Servizio di Assistenza Turistica nei Comuni di Loiano e Monghidoro.

Tramite i Medici di Continuità Assistenziale negli orari previsti per la Guardia Medica:

Si informa che l’assistenza sanitaria per i turisti - stagione estiva 2020 - è offerta dal 03.06.2020 al 06.09.2020 nei Comuni di Loiano e Monghidoro tramite i Medici di Continuità Assistenziale negli orari previsti per la  Guardia Medica:

Tutti le notti dalle 20 alle 8 

Sabato, Domenica e Festivi anche  dalle 8 alle 20

 Prefestivi dalle 10 alle 20 Telefonando al numero 051/ 3131.

Per il servizio è prevista la partecipazione alla spesa da parte  dei turisti con le seguenti tariffe:

euro  25 per visita  domiciliare

In orario diurno feriale (dal lunedì al venerdì) è possibile effettuare visite occasionali rivolgendosi ai Medici di Medicina Generale di seguito elencati:

dr. Fiorini Gabriele - Loiano  tel. 051/65 43 789 - cell. 328/ 6591024

Dr.ssa Gaggioli    Carla - Monghidoro - tel.051/ 65 55 533

Dr.ssa Gaggioli   Licia -  Monghidoro - tel.051/ 65 55 533

Dr. Galli Giovanni - Monghidoro e Loiano cell. 340/22 02 783

Dr. Navarra Carlo Luigi - Loiano  - tel. 051/ 6544780

Dr.ssa Sciarretta Anna - Loiano  tel . 051/6543791

Le visite con costo a carico del turista  hanno  le seguenti tariffe:

euro  20 per visita  ambulatoriale    

euro  35 per visita  domiciliare

fonte:  AUSL Bologna

Sabato 8 agosto si svolgerà la "Festa Grossa" di Loiano

Nel centro del paese ed alle 21,30 spettacolo dal vivo di fronte al Municipio

Sabato 8 agosto nel centro di Loiano si svolgerà la tradizionale Festa Grossa, durante la quale si terrà anche  uno spettacolo di intrattenimento dal vivo alle ore 21.30 nella piazza IV Novembre. La Festa Grossa (che fa parte del Programma delle feste organizzate dalla Pro Loco).

La Festa Grossa di Loiano è la più antica delle manifestazioni loianesi

Sentiero CAI 941, "divieto di passaggio sulla strada della Consigliera Monari"

Il Sindaco "stiamo cercando percorsi alternativi"

Il 941 è uno dei Sentieri CAI più lunghi del territorio di Loiano; si sviluppa dalla pineta fino alla fondovalle Savena ed è inserito nella Rete Escursionistica dell’ Emilia Romagna (REER).

Il Sentiero, nella frazione di Sabbioni, combacia con via Sabbioni verso i civici 1/1/3/4 in un tratto di strada privata in cui abita anche la Consigliera di Maggioranza Raffaella Monari.

Proprio la sovrapposizione del Sentiero con la strada, scatena le dure proteste della Consigliera Monari che non vuole passaggio di turisti e camminatori davanti a casa, trattandosi appunto di strada privata. In casi anche recenti, diverse persone raccontano sia  stato proprio negato il permesso di passaggio o che sia avvenuto solo dopo molte proteste da parte della stessa Consigliera.

Poiché la problematica si protrae da tempo ed è aggravata dalla presenza di un rappresentante delle istituzioni, è inevitabilmente approdata in Consiglio Comunale di Loiano con una richiesta di chiarimenti da parte della Minoranza:

E’ stato lo stesso Sindaco Fabrizio Morganti a rispondere: “dalle verifiche che abbiamo effettuato presso l’Ufficio Tecnico, risulta che non esiste nessun diritto di passaggio sulla proprietà privata. L’ufficio ha chiesto al CAI eventuali documenti e ci attiveremo per trovare percorsi alternativi.” Con questa presa di posizione ufficiale da parte del Comune, il passaggio per il Sentiero in questo momento è di fatto interdetto

L’Opposizione ha sottolineato che in un periodo in cui si dice di voler  sviluppare e rilanciare il turismo locale, questo sia un pessimo segnale che arriva - fra l’altro - da una rappresentante del Comune.

Sono molti i casi in cui i sentieri CAI passano per proprietà private, per cui la questione è ampiamente normata anche da diverse leggi regionali elencate in Consiglio proprio dalla Minoranza: Legge regionale 32/’95, Delibera di Giunta regionale Emilia Romagna 1841 del 2009, Accordo Regione Emilia Romagna CAI del 2010, Legge Regionale ‘Rete di percorsi e servizi per la fruizione escursionisti dell’Emilia Romagna’

Le norme stabiliscono in pratica che  i Percorsi Escursionistici individuati dal Catasto della REER (come il 941), sono considerati di interesse pubblico  e “l’accesso ed il transito nell’ambito della traccia viaria segnalata secondo le norme della presente legge è consentito anche nei tratti privati sia ai fini escursionistici che, ai soggetti preposti agli interventi di manutenzione ed apposizione della segnaletica”.

Fra l’altro “le violazioni del presente articolo comportano le sanzioni di cui al successivo art. e la sospensione di ogni forma di finanziamento da parte della Regione".

QUI si possono seguire tutti gli interventi all'inizio dell'ultimo Consiglio Comunale

Pagine

Back to Top