Martedì, 15. October 2019 - 15:25

CAST: “l’Ospedale doveva chiudere ed altri Comuni della zona erano d’accordo”

Una intervista del Presidente Giulio Masiello svela nuovi aspetti di quanto accadde nel 2017

Con una intervista pubblicata ieri sul Resto del Carlino, il presidente del CAST di Loiano, Giulio Masiello, ha rivelato due aspetti inediti relativi all’ospedale di Loiano e a quanto accadde nel 2017. Stando alla sua dichiarazione, “nel 2017 era previsto che l’Ospedale chiudesse ma noi ci siamo opposti perché questo non succedesse”. Inoltre “il Comitato ha bloccato il processo di chiusura dell’Ospedale, processo a cui erano favorevoli anche alcuni Comuni della zona”. “

Rivedendo interviste, video e documentazione di quel periodo, non risulta assolutamente ci fosse un rischio di chiusura del presidio loianese. Rischio  neanche mai paventato da parte  dei responsabili ed amministratori. In un primo momento l’ASL ipotizzava una trasformazione in OSCO, ma il progetto è stato subito ridimensionato e rivisto anche pubblicamente (oggi 10 posti letto sono adibiti alle lungo degenze).

Risulta ancor più strabiliante leggere che alcuni Comuni della zona fossero favorevoli alla chiusura. Quali Comuni? Quali Sindaci hanno dichiarato questo? Dove è possibile leggere queste loro posizioni?

Dal materiale disponibile non si trovano queste intenzioni ed anzi Sindaci come Barbara Panzacchi di Monghidoro hanno combattuto in prima linea con gli amministratori locali (Patrizia Carpani ed Alberto Rocca in primis) per trovare soluzioni condivise ed ottimali. Sono accuse molto gravi e sicuramente il Presidente del CAST ha materiale a disposizione che non conosciamo ma che a questo punto sarebbe opportuno rendere pubblico.

A Monghidoro la 'Cena sotto le Stelle', con la CRI di Loiano

Oltre 300 partecipanti all'edizione 2019 della cena lungo le vie del centro di Monghidoro

Oltre 300 persone hanno partecipato all’edizione 2019 della ‘Cena sotto le Stelle’ a Monghidoro. La caratteristica cena che si sviluppa lungo via Garibaldi, anche quest’anno ha visto la presenza di tutte le più importanti Associazioni del territorio oltre alla rappresentanza dei Carabinieri, Vigili del Fuoco e la Croce Rossa Italiana. Proprio alla sezione di Loiano della CRI era devoluto il ricavato della cena per l’acquisto della nuova ambulanza.

Ai fornelli i quattro applauditi chef Beatrice Baldassarri, Lorenzo Pinardi, Diego Scala e Filippo Marchioni che direttamente dall’Istituto Alberghiero Scappi di Castel S. Pietro, hanno cucinato con i complimenti dei partecipanti. Era ovviamente presente (e con un sorriso per tutti), il Sindaco di Monghidoro Barbara Panzacchi che ha fatto gli onori di casa, oltre al Sindaco di Monzuno Bruno Pasquini ed alcuni rappresentanti dell’ amministrazione loianese.

Proprio il Sindaco di Monghidoro ha voluto ringraziare tutti i volontari, associazioni ed i partecipanti che con il loro contributo hanno reso possibile questo splendido evento. Appuntamento al prossimo anno!! Tutte le foto QUI

Sanzione di € 100,00 per chi abbandona i rifiuti vicino ai cassonetti

Un avviso del Comune in base al regolamento gestione e raccolta rifiuti

"Considerato che frequentemente si verifica l’abbandono di rifiuti ingombranti in prossimità dei cassonetti rifiuti, che tale comportamento è sanzionato ai sensi del regolamento gestione e raccolta rifiuti con sanzione di € 100,00".

Dopo i casi dei giorni scorsi con il continuo abbandono di rifiuti ingombranti nelle frazioni, il Sindaco di Loiano ricorda le modalità per la raccolta dei rifiuti ingombranti (rifiuti domestici voluminosi quali mobili, elettrodomestici, infissi, serramenti, materassi, pneumatici, oggetti in metallo ferroso, ecc.)

Il servizio integra quello sempre attivo del Centro di Raccolta Comunale, al quale i cittadini possono comunque conferire gratuitamente i propri rifiuti ingombranti e non, negli orari d'apertura

LUNEDI / MERCOLEDI / VENERDI dalle 14:00 alle 17:00

MARTEDI / GIOVEDI chiuso
SABATO dalle 9:00 alle 12:00 e dalle 14:00 alle 17:00

DOMENICA dalle 13:00 alle 15:00

Il Comune di Loiano cerca un nuovo Ispettore di Polizia Municipale

L'attuale Comandante entro fine anno andrà in pensione

Il Comune di Loiano intende acquisire e valutare domande di figure interessate al trasferimento per mobilità esterna, per un posto di ‘Ispettore di Polizia Municipale’. Il posto è riservato a chi è già dipendente presso Pubbliche Amministrazioni e l’Ente ipotizza il 1 ottobre 2019 la data di assunzione.

Attualmente l’organico della Polizia Municipale di Loiano è composto da Umberto Ori (Ispettore Superiore – Comandante); Bruno Maurizzi (Ispettore Capo); Alessandra Girgenti (Agente Scelto). Il Comandante Ori (che dalle ultime elezioni amministrative è anche Assessore alla Sicurezza a Pianoro), entro l'anno andrà in pensione e quindi dovrà essere ricoperto il ruolo di nuovo Comandante della PM.

Contro le corse delle moto sulla Futa per ora niente autovelox

Incontro in Città Metropolitana con i sindaci. Ci vuole l'autorizzazione del prefetto

Si è svolto oggi un incontro in Città Metropolitana fra i sindaci di Loiano, Monghidoro, Pianoro e Marco Monesi, consigliere delegato della  CM alla Pianificazione Mobilità, per affrontare l’annoso problema delle corse delle moto sulla Futa. Dall’incontro (a cui ha partecipato anche il Comandante della Polizia Municipale di Loiano), non sembrano uscite novità ed azioni sostanziali.

Da quanto dichiarato a E' TV dal consigliere della Città Metropolitana, si attueranno delle non ben specificate azioni che possano modificare i comportamenti dei motociclisti indisciplinati, un aumento del pattugliamento delle forze dell’ordine e l’immancabile istituzione di un comitato tecnico.

Per ora non si installeranno invece i tanto richiesti ed evocati autovelox  per i quali ci vuole l’ autorizzazione del Prefetto (si era capito che invece ci fossero già state richieste in questo senso). Quindi,  dopo tante interviste, annunci ed articoli di giornale sembra che nulla in realtà venga fatto di concreto. Almeno in tempi brevi

La Minoranza chiede la convocazione di una Commissione Ambiente sui dissesti stradali, cimitero e vecchia piscina

Da via Gragnano a via Barbarolo, il cimitero e la vecchia piscina.

il gruppo di Minoranza in Consiglio, ha chiesto alla Maggioranza la convocazione di una Commissione Ambiente per fare il punto sui vari dissesti stradali e strutturali del nostro Comune. Nello specifico,  chiede all' Assessore Ladinetti ed ai tecnci di aggiornare i cittadini sulle modalità ed eventuali tempi di intervento in via delle Croci, via Roncobertolo, via Gragnano, via Barbarolo. Si chiede inoltre la situazione aggiornata sul Cimitero, sulla vecchia piscina ed altro che possa scaturire durante il dibattito. La presidenza della Commssione Ambiente è assegnata alla Maggioranza che dovrà calendarizzare l'incontro.

Le Commssioni Permanenti sono aperte al pubblico che può partecipare alla discussione

Ancora chiusa via Gragnano dopo la frana di fine maggio

Disagi per i residenti

E’ ancora chiusa Via Gragnano (nel tratto compreso fra la località “il Poggio di Gragnano” e la bretella che conduce sulla Via del Poggio), dopo la frana di fine maggio.

Benché nell’Ordinanza di chiusura venga riportato che “la normale viabilità per raggiungere le abitazioni nella località Chiesa di Gragnano è garantita dalla Via del Poggio”, la chiusura della strada sta causando molti disagi ai residenti e l’arrivo l’autunno potrebbe peggiorare la situazione. Ad oggi non si sa se sono già stati pianificati interventi di ripristino

"Alert System", per essere contattati in caso di allerta meteo, sicurezza, viabilità, news dal territorio

Il banner sul sito web del Comune. Iscrizione on line o cartacea

L’Unione dei Comuni ha attivato il servizio di comunicazione telefonica “Alert System” per i comuni di Loiano, Monghidoro, Monterenzio, Ozzano dell’Emilia e Pianoro.

Tramite questo servizio vengono inviate comunicazioni in relazione a eventuali emergenze, allerte meteo, sospensione dei servizi essenziali, chiusure scuole ecc…. Il servizio invierà messaggi vocali con una voce pre-registrata utilizzando i numeri fissi presenti nell’elenco telefonico.

Per essere raggiunti da questi messaggi vocali anche sul proprio cellulare, o su altri numeri di rete fissa non presenti sull’elenco telefonico, è possibile iscriversi al servizio compilando il form online presente sul sito www.uvsi.it – pulsante “Alert System” presente sulla home del sito. In alternativa è possibile compilare il modulo cartaceo reperibile presso l’Ufficio Protocollo dell’Unione con sede in Viale Risorgimento, 1 a Pianoro o presso i comuni membri dell’Unione.

Ulteriori informazioni sullo svolgimento del servizio e sulla tutela della privacy sono reperibili sul sito www.uvsi.it .

Potete trovare il link per accedere all'iscrizione in un banner sulla home page del sito web del Comune

Pagine

Back to Top