Venerdì, 5. June 2020 - 9:10

CovID 19, aggiornamento del 4 giugno a Loiano ed in Unione Savena Idice

A Loiano si registrano gli stessi dati di ieri:

2 persone con malattia in corso

27 persone guarite

2 persone ricoverate non in terapia intensiva

In Unione Savena Idice

a Monghidoro 4 persone con malattia in corso, 27 guarite, 5 in isolamento domiciliare, 1 ricoverate non in terapia intensiva

a Monterenzio 1 persona con malattia in corso, 2 guarite clinicamente, 11 guarite, 3 in isolamento domiciliare,

a Ozzano 6 persone con malattia in corso, 3 guarite clinicamente, 40 guarite, 5 in isolamento domiciliare, 1 ricoverata in terapia intensiva, 3 ricoverate non in terapia intensiva

a Pianoro 12 persone con malattia in corso, 1 guarita clinicamente, 35 guarite, 9 in isolamento domiciliare, 4 ricoverate non in terapia intensiva

Da domenica 7 giugno il mercato domenicale torna in centro

Risolutivo l'incontro chiesto dagli ambulanti che hanno portato vare proposte tecniche

Domenica 7 Giugno il Mercato tornerà in paese. La decisione è stata presa alla luce dell’evoluzione della curva dei contagi in tutta la Città Metropolitana e nello specifico nel nostro Appennino e dell’incontro con i commercianti avvenuto lunedì 1 giugno con i quali si sono concordati una serie di accorgimenti da apportare al mercato per rispettare le norme di distanziamento sociale ancora in vigore.

Nelle scorse due domeniche lo spostamento temporaneo del Mercato in Fondazza era stato deciso d’urgenza per consentirne comunque lo svolgimento nella garanzia della sicurezza di tutti.

Riteniamo che sia importante la presenza del Mercato nel centro del paese perché esso è entrato negli anni a fare parte integrante del commercio di Loiano. Si è stabilito un rapporto di convivenza e simbiosi con i negozi del centro e la presenza dei banchi rappresenta una potenziale attrattiva per cittadini, visitatori e turisti.

Nell’incontro con i rappresentanti degli ambulanti l’Amministrazione ha colto l’occasione per porre le basi per un progetto di “ristrutturazione” del Mercato, che negli anni, come sappiamo, ha perso molta della propria attrattività e qualità. Collaborando con loro, confidiamo che la stagione estiva rispetti le nostre ottimistiche aspettative sulle presenze in montagna, per poter fare alcune prime sperimentazioni in tal senso.

Grazie a tutti ci vediamo domenica al Mercato

L' ultimo giorno di scuola bambini e ragazzi nel parco di Quinzano

Nel parco di Quinzano, tra Venerdì 5 e Sabato 6 Giugno vivremo insieme ai bambini e ai ragazzi delle ultime classi di ogni ciclo scolastico l’ultimo giorno di scuola

Pensiamo che sia giusto regalare loro, soprattutto dopo questo difficile periodo di isolamento, un momento di condivisione dove potersi rivedere e salutare prima dell'estate e chiudere il cerchio di questo ciclo di studi prima di intraprendere un nuovo importante capitolo della loro vita.

Verranno tracciati dei quadrati sul prato e ci saranno momenti di gioco, di canto e di condivisione; e al termine verranno consegnati gli attestati. Gli eventi saranno tutelati e svolti in sicurezza, osservando tutte le normative vigenti sulla sanificazione e il distanziamento sociale.

Banda Bignardi, riaprono le porte della scuola di musica

Dopo settimane di forzata sospensione, siamo in grado di riprendere, seppur molto parzialmente, le attività della Scuola di Musica. Vorremmo poter dire “da dove le abbiamo lasciate”, ma ovviamente così non potrà essere. 

La ripresa è infatti subordinata alla scrupolosa e responsabile osservanza di tutte le norme igienico-sanitarie previste dalle vigenti normative, come indicato di seguito e nel documento scaricabile allegato. Più che mai è quindi necessaria la collaborazione e la comprensione di tutti per poter riprendere il percorso musicale e sociale della nostra Scuola di Musica. 

E’ importante, invece, dare un segnale di presenza, di volontà, di affezione, di passione, seppur con modalità diverse da quelle alle quali eravamo abituati.

Un modo per dire forte “noi ci siamo!”. 

Per questo abbiamo deciso di riaprire i corsi per il periodo che va dal 15 giugno al 31 luglio, per la sola sede di Monzuno (per ragioni di spazi), ma aperti ovviamente a tutti gli allievi. Sarà, per forza di cose, una riapertura parziale. Saranno possibili, infatti, solo lezioni esclusivamente individuali, di mezz’ora ciascuna, a cadenza settimanale. Gli orari saranno scaglionati, per evitare possibilità di assembramento nei locali della Scuola. Le aule messe a disposizione per le lezioni saranno tre o quattro, in base alla risposta a questa “ripartenza” da parte degli allievi, pulite e sanificate secondo i rigidi protocolli previsti dalla specifica ordinanza regionale.  

"Riportare il mercato in paese già da domenica prossima"

Sul Resto del Carlino la richiesta avanzata dal gruppo di Minoranza in Consiglio

Sul Resto del Carlino di oggi (2 giugno), viene dedicato un rticolo alla posizione del Gruppo di Minoranza in Consilgio a Loiano in merito alla spostamento del mercato domenica in Fondazza.

Una scelta fatta senza chiedere o coinvolgere nè i commercianti nè gli ambulanti. Proprio gli ambulanti ed il loro rappresentante, Gianluca Bertoni, hanno chiesto un incontro con il Sindaco (incontro avvenuto ieri) e  confidano di tornare in paese già da domenica prossima.

Aperte le iscrizioni al Servizio Trasporto Scolastico 2020-2021

La tariffa per il servizio di andata-ritorno è di € 383,00

Sul sito web del Comune di Loiano QUI, vengono riportate le informazioni e la documentazione relativa al Servizio Trasposto Scolastico per l’Anno Scolastico 2020-2021

La tariffa per il servizio di andata-ritorno è di € 383,00; la tariffa è dimezzata per chi usufruisce del servizio di sola andata o ritorno

La Minoranza: "ok la pedonalizzazione ma in maniera progressiva, coerente e condivisa"

"Come già avvenuto per lo spostamento del mercato in Fondazza, Sindaco e Giunta stanno imponendo le loro decisioni senza discuterne prima"

Come gruppo di Minoranza siamo tendenzialmente d’accordo su un’idea di pedonalizzazione e contingentamento del traffico del centro del paese, però ciò deve avvenire in maniera progressiva, coerente con le esigenze di cittadini e commercianti e condivisa con loro. Valutandone, se si ritiene, anche una formula meno rigida è più estesa.

Come è stato preannunciato, una chiusura totale, indiscriminata, da giugno a settembre rischia non solo di essere inutile ma anche dannosa. Chiudere tutti i giorni, tutto il giorno per quattro mesi (anche quando non ci sono manifestazioni, eventi o turisti), è totalmente superfluo e metterebbe anche in difficoltà i fornitori dei commercianti su cui verrebbe addirittura scaricata la responsabilità di aprire e chiudere i varchi di accesso!

Per quanto sopra proponiamo quindi una chiusura progressiva, per esempio:

  • giugno e settembre: pedonalizzazione solo nel fine settimana
  • luglio e agosto: pedonalizzazione dal pomeriggio e totale nel fine settimana

Sottolineiamo inoltre che questa decisione non è riportata nel programma elettorale di questa Maggioranza e che quindi - a maggior ragione - li obblighi a discuterne preventivamente.-

Confidiamo quindi che si apra un tavolo di confronto con tutti i diretti interessati evitando una decisione imposta così come già avvenuto per lo spostamento del mercato in Fondazza

Loiano Impegno Comune

Unione, piano straordinario per l’occupazione di suolo pubblico per le attività commerciali

Con la Delibera n 47 (allegata), la Giunta dell’Unione Savena Idice che comprende i comuni di Loiano, Monghidoro, Pianoro, Ozzano Monterenzio ha approvato il “Piano straordinario per l’occupazione di suolo pubblico per attività commerciali annessi a locali per pubblico esercizio di somministrazione alimenti e bevande”.

Si tratta di una serie di concessioni e deroghe temporanee  a favore della attività commerciali (già colpite dall’ attuale emergenza economica). inerenti concessioni di suolo pubblico valevoli fino al 31 ottobre 2020 :

Le attività commerciali in generale e artigianali di produzione alimentare che non hanno dehors o comunque altre occupazioni di suolo pubblico, possono chiedere l’occupazione di un’area di dimensioni congrue in considerazione all’ampiezza dell’attività e della disponibilità di suolo pubblico fruibile, preferibilmente davanti alla stessa.

Le attività commerciali in generale e artigianali di produzione alimentare già titolari di una concessione, possono chiedere un dehors straordinario o altra occupazione di suolo pubblico straordinaria nel limite di quanto previsto al punto precedente. Le occupazioni straordinarie devono essere preferibilmente collocate in continuità con quelle già concesse alla stessa attività. Se ciò non è possibile, la distanza dall’attività deve essere tale da consentire il rispetto di tutte le norme igieniche e sanitarie.

le concessioni temporanee di cui al presente provvedimento verranno rilasciate entro 7 giorni lavorativi dalla presentazione della richiesta, fatti salvi maggiori termini per la richiesta di eventuali integrazioni.

La domanda semplificata ai sensi degli artt. 181 e 264 del D.L. 34/2020 pubblicato in Gazzetta per occupazione (ex novo e/o in ampliamento di suolo pubblico) allegata al presente atto quale parte integrante e sostanziale va inviata a mezzo e-mail al seguente indirizzo : suap@unionevallisavenaidice.bo.it a partire dal 4 di giugno 2020 compilando il modulo disponibile sul sito dell’Unione dei Comuni Savena-Idice www.uvsi.it

Alla domanda vanno allegati:

- schema planimetrico con il rilievo dello stato dei luoghi, l'individuazione dell’area occupata (ex novo e/o in ampliamento) e gli ingombri quotati

- copia di un documento di identità valido

L’istruttoria sarà svolta con l’inoltro di richiesta del parere agli uffici competenti comunali: Polizia Locale e Lavori Pubblici / Ufficio tecnico / Ufficio Tributi che dovranno esprimersi entro cinque giorni dall’inoltro della richiesta parere da parte del SUAP Associato e il silenzio assenso varrà dopo il sesto giorno con rilascio di atto autorizzativo;

al fine di assicurare il rispetto della quiete pubblica, igiene e sicurezza anche sanitaria, coloro che richiedono concessioni temporanee e straordinarie, ovunque localizzate, in sede di domanda dovranno dichiarare di obbligarsi al rispetto delle normative vigenti in materia;

qualora le disposizioni di cui al presente provvedimento contrastino con quanto previsto dai regolamenti comunali, i comuni saranno tenuti all’adeguamento delle stesse, qualora vogliano aderire alla presente procedura semplificata;

data l’assoluta eccezionalità della situazione e al fine di garantire l’effettività delle misure a sostegno degli operatori commerciali, la deroga alle disposizioni che richiederebbero l'autorizzazione preventiva dei cosiddetti 'frontisti' per la concessione di dehors.

Va infine sottolineato che il 'Decreto Legge Rilancio' del 19 maggio 2020 a sostegno delle imprese di pubblico esercizio prevede l'esonero dal pagamento della TOSAP e del COSAP per le imprese di pubblico esercizio titolari di concessioni o di autorizzazioni di suolo pubblico fino al 31 ottobre 2020

Pagine

Back to Top