Giovedì, 3. December 2020 - 14:08

Riaperto il sentiero che unisce il Poggiolo di Barbarolo all’Oratorio di S. Cristoforo.

Grazie al grande lavoro di ripristino di Marco Menetti, Andrea Gentili, Luca Menetti, Stefano Radicchio Serra,  Marc Wilson, Salvatore Locci

Dopo decenni è stato riaperto il tratto di sentiero con unisce il Poggiolo di Barbarolo all’Oratorio di S. Cristoforo. Grazie al grande lavoro di ripristino di Marco Menetti, Andrea Gentili, Luca Menetti, Stefano Radicchio Serra,  Marc Wilson, Salvatore Locci (in silenzio e senza clamore), oggi è di nuovo percorribile il tratto che evita così la strada asfaltata di via Mulino del Luna.

Partendo dal Poggiolo si scende verso il rio (ormai in secca), si risale, si prende a destra e seguendo il tracciato  dopo poco si giunge all’Oratorio. Volendo proseguire il percorso ‘ad anello’, si torna su via Mulino del Luna si sale verso il Casedro e subito dopo si prende a destra verso le ‘lastre’. Da lì si scende e si torna al Poggiolo. Un percorso totale di circa un’ora e molto facile

“Quale direzione prendere uscendo dal parcheggio delle scuole elementari?”

Una situazione potenzialmente pericolosa. Riceviamo e pubblichiamo

Riceviamo e pubblichiamo

Oggi ho assistito ad un camion che uscendo dal nuovo parcheggio delle scuole elementari ha imboccato la strada a sinistra anziché a destra verso via del Poggiolone, andando quindi contromano. Riflettendoci ho però visto che non esiste segnaletica né verticale né orizzontale che indichi la direzione da prendere. 

Per chi abita a Loiano è scontato svoltare a destra ma i non residenti non possono saperlo. Uscendo poi su via del Poggiolone non c’è indicazione di Stop o rallentamento. Mi chiedo se tutto ciò è corretto ma è certamente molto pericoloso.

Lettera firmata

E’ stata inoltrata segnalazione al Comune

Ordinanza per la rimozione e lo sgombero della neve

L’inosservanza delle disposizioni comporterà sanzioni da € 25,00 ad € 500,00

Con l’ Ordinanza n 29 (allegata), il Comune di Loiano rinnova le indicazioni per la rimozione e sgombero neve indirizzate ‘agli utilizzatori, ai residenti, ai proprietari, agli amministratori degli immobili, ai conduttori di stabili prospettanti su suolo pubblico ed ai titolari delle attività commerciali o di studi privati presenti al piano terra degli edifici.

nel Documento si ricorda:

‘Grossolano, squallido, senza morale’. Volano offese in Consiglio Comunale

Dopo le dichiarazioni della Consigliera Monari, arriva la replica della Minoranza

Durante il Consiglio Comunale dello scorso 14 settembre, sindaco e Maggioranza hanno risposto all’interrogazione presentata dal gruppo di Opposizione in merito alla vicenda del Sentiero Cai 941.

Oltre alle risposte del sindaco la Consigliera Raffaella Monari ha (in parte) letto una dichiarazione riferita direttamente al Consigliere Zappaterra, mettendone in discussione l’aspetto etico, morale e chiedendone le dimissioni. Nella dichiarazione definisce ‘squallido’ il Consigliere di Minoranza (cit. ‘nel suo splendido squallore’), che ha agito in modo errato, strumentale, grossolano e senza etica. Esulando dalla questione del sentiero ha poi sottolineato la sua sconfitta alle ultime elezioni, l’uscita dal Movimento 5 Stelle e (a suo dire), il mancato inserimento in liste regionali.

Dopo un mese è arrivata la replica della Minoranza con una dichiarazione letta dal Consigliere Zappaterra, durante il Consiglio Comunale di ieri. Nella nota si sottolinea che la Consigliera è venuta meno ad articoli del Regolamento del Consiglio Comunale che obbligano i partecipanti a non fare riferimenti alla vita privata, alle qualità personali e senza offendere l’onorabilità di qualsiasi persona. Per la Minoranza gravi responsabilità le ha avute anche il Presidente del Consiglio Comunale (e sindaco) Fabrizio Morganti, che non è intervenuto né durante né dopo le dichiarazioni della sua Consigliera, venendo meno ai suoi doveri di imparzialità e terzietà.

La Minoranza sottolinea che “qualora si dovessero ripetere tali atteggiamenti da parte della Maggioranza, saremo costretti - nostro malgrado - a lasciare la seduta

QUI dal minuto 1:05:50 l’intervento della Consigliera Monari

QUI dal  minuto 14:35 la replica del Consigliere Zappaterra

Di seguito la versione scritta della dichiarazione della Consigliera Monari e quella di Zappaterra

Trasporto Scolastico, eliminate le agevolazioni ISEE per le famiglie in convivenza anagrafica

Per i nuclei familiari residenti in situazioni di convivenza anagrafica di cui al DPR 223/89, già beneficiari di contributi pubblici, la tariffazione non è soggetta a riduzioni in base all’ISEE.“. Questo è il nuovo comma inserito nel Regolamento per il funzionamento del Servizio di Trasporto Scolastico ed approvato dalla Maggioranza durante l’ultimo Consiglio Comunale del 27 ottobre.

La scelta dell'Amministrazione è motivata dalla necessità di garantire il miglior funzionamento del servizio in relazione all’accessibilità e al costo dello stesso. La Minoranza ha votato contro considerando poco lungimirante e solo penalizzante la nuova norma soprattutto in questo difficile periodo.

Domenica 1, 8 e 22 novembre ripartono i banchetti del Circolo Fratelli d'Italia di Loiano

Durante il mercato domenicale

Ripartono i banchetti del Circolo Fratelli d'Italia di Loiano. Saremo presenti domenica 1 novembre, domenica 8 novembre e domenica 22 novembre durante il mercato di Loiano.

Sarà un momento di confronto diretto con le persone, ci sarà la raccolta firme contro l'abolizione dei decreti sicurezza e la possibilità di tesseramento.

Circolo Fratelli d' Italia Loiano

Nell' Azienda Terra Amica di Loiano raccolta meccanizzata per una castanicoltura al passo con i tempi

Sul quotidiano online FreshPlaza un articolo dedicato all'Azienda Agricola della famiglia Menetti di Loiano

 Sul numero odierno di FreshPlaza (il più importante quotidiano online dedicato all’ortofrutta), viene dedicato un articolo all’ Azienda Agricola loianese Terra Amica della famiglia Menetti. Nell’articolo, Domenica Menetti (titolare insieme a Gabriele e Andrea Menetti), spiega il procedimento pe ala raccolta meccanizzata delle castagne: “per facilitare il lavoro, i ricci vengono prima spinti con un soffiatore ad aria verso zone prestabilite, e poi aspirati. E' un modo per agevolare la raccolta e cercare di velocizzare i tempi. Dai cumuli i ricci vengono aspirati tramite un tubo e il tutto viene convogliato in una macchina che separa foglie, ricci vuoti e impurità dalle castagne”. Alla raccolta di lunedì 26 ottobre erano presenti anche Renzo Panzacchi, presidente dell'Associazione dei consorzi castanicoltori dell' Emilia Romagna e Benedetto Accinelli, consulente agronomo

QUI   puoi leggere l’intero articolo

Recuperato il castagneto secolare sul Monte Orzale di Loiano

Nei pressi dell'Osservatorio. Un articolo di Unibo Magazine

Su Unibo Magazine (la testata on line dell’Università di Bologna), un approfondito articolo è dedicato al castagneto situato sul Monte Orzale nei pressi dell’Osservatorio Astronomico di Loiano.

Il castagneto, è stato recuperato e riportato in condizioni idonee alla coltivazione, grazie al lavoro dell’azienda Agraria (AUB) in in collaborazione con l’Area Servizi Bologna (ASB) dell’Ateneo.

Come riportato nell'articolo "la sua estensione è di circa due ettari ed è caratterizzato da piante da frutto plurisecolari innestate con la varietà locale denominata “Marrone Biondo”, contraddistinta da sapore particolarmente dolce e profumato e dai caratteristici riflessi dorati da cui per l’appunto prende il nome". Il recupero del castagneto diventerà anche punto di riferimento per la didattica e la ricerca

Leggi QUI l’articolo

Pagine

Back to Top