Sabato, 26. September 2020 - 5:17

Rinviata la "Ricognizione della rete Fognaria" nel territorio di Loiano

A causa dei ritardi nell’assunzione del nuovo dipendente dell’ Area

Fra i punti del DUP (Documento Unico di programmazione) dell’ attuale Amministrazione, per l’Area Territorio Ambiente vi era anche la “Ricognizione della Rete Fognaria” (punto 6).

Come spiegato in Consiglio Comunale questo punto (che fa parte di una serie di obiettivi rivisti), è stato rimandato al 2021 a causa dei ritardi nell’assunzione del nuovo dipendente dell’ Area

Abbandono rifiuti, il Comune valuta l'installazione di telecamere

Il Sindaco: hanno un costo che non viene recuperato dalle multe. La Minoranza: queste azioni non si fanno per fare cassa ma per tutelare il territorio

Al termine dell’ ultimo Consiglio Comunale, il Sindaco ha risposto all’ interrogazione presentata dalla Minoranza sul tema dell’abbandono dei rifiuti nel nostro territorio.

Morganti risponde che è stata valutata l’ipotesi di prenderle facendole girare in vari punti particolarmente critici. Aggiungendo poi che questi strumenti rappresentano un costo per la collettività che non viene recuperato con le eventuali sanzioni. Infatti le multe vengono introitate dalla Città Metropolitana e non resta niente nelle casse comunali.

Ha replicato Paolo Venturi della Minoranza che ha sottolineato che queste azioni da parte dell’Ente non devono essere fatte per fare cassa ma per la tutela del territorio. Il Sindaco si è dichiarato d'accordo su questo punto

Giovedì 24 settembre "Puliamo il Savena", incontro con le Associazioni e i cittadini 

Alle ore 20,30 in Sala del Consiglio a Loiano

Giovedì 24 settembre alle ore 20:30 presso la Sala Consiglio del Comune di Loiano si terrà l'incontro con le Associazioni e i Cittadini "Puliamo il Savena".
Iniziativa promossa dai Comuni di Loiano, Monghidoro, Monzuno e San Benedetto Val di Sambro in collaborazione con Viva il Verde.

L'importanza della raccolta differenziata con l'intervento di Luca Sitta - Direzione Servizi Aziendali di Hera

Ex scuola elementare, la Maggioranza rinvia la decisione sul suo utilizzo

Per il sindaco l'emergenza Covid ha impedito di fare valutazioni. Per la Minoranza si poteva utilizzare questo periodo almeno per parlarne

Per ora l’ Amministrazione non prenderà nessuna decisione in merito all’utilizzo della vecchia scuola elementare di Loiano, vuota dal 2017 Come approvato in Consiglio Comunale (la Minoranza ha votato contro), il punto del DUP (Documento Unico di programmazione) che riguardava la scuola, è stato cancellato e rinviato.

Per l’amministrazione questo come altri punti sono stati depennati a causa dell’emergenza Covid e la conseguente riduzione del personale. Di parere contraria la Minoranza che attraverso il Consigliere Paolo Venturi, ha sottolineato che siamo ancora  in una fase di scelta prettamente politica e che quindi si poteva ‘sfruttare’ questo periodo per iniziare almeno a parlarne. L’Assessore Benni ribadisce invece che il sostegno del personale tecnico è fondamentale per valutare la fattibilità dei progetti. Come riportato nel DUP, per la Maggioranza la scelta prioritaria è la trasformazione in scuola materna

Umberto Ori si dimette da Assessore a Pianoro

Per motivi di salute

Sul sito del Comune di Pianoro sono state comunicate le dimissioni di Umberto Ori dalla carica di Assessore alla sicurezza. Dimissioni causate da motivi di salute. Umberto Ori è stato per molti anni Comandante della Polizia Municipale di Loiano e quando lo scorso anno era andato in pensione, si era candidato nella sinistra radicale a Pianoro entrando in Giunta come Assessore. Di queste dimissioni se ne parlava da tempo ed oggi è arrivata la nota ufficiale

Di seguito il Comunicato e ad Umberto un personale e grande ‘in bocca al lupo’ ed auguri di pronta guarigione

Comunicazione dimissioni dalla carica di Assessore di Umberto Ori

Dopo la comunicazione a tutta la Giunta da parte dell’Assessore alla Sicurezza e Protezione Civile Umberto Ori dell’intenzione di dare le proprie dimissioni per motivi di salute e, a seguito di un colloquio personale con la Sindaca, quest’ultima comunica l’accettazione delle stesse e ringrazia Ori per l’impegno profuso in questi mesi e per i numerosi progetti avviati e che si impegna personalmente a portare avanti. La Sindaca: “In questi mesi grazie al lavoro di Ori in collaborazione con gli uffici si sono avviati diversi percorsi come i Gruppi di vicinato, una proposta per installazione di videocamere sul territorio, sottoscritta la convenzione con la Pubblica Assistenza per la protezione civile, progetto Velox in Futa… tutti percorsi che dovranno essere portati avanti e incrementati per rendere Pianoro sempre più sicura. Rientrando a me le deleghe mi adopererò affinché gli sforzi e il lavoro svolto sino ad ora non vadano perduti”.

Nel rassegnare le dimissioni l’ex Assessore ci tiene a salutare i Consiglieri comunali, in particolare quelli di maggioranza, e i dipendenti tutti. Inoltre, citando le sue parole: “Desidero infine ringraziare coloro i quali hanno condiviso il mio percorso e, scusarmi per l’anticipata interruzione del mio mandato con tutti i compagni i quali sostenendomi, mi hanno dimostrato fiducia e stima”.

Sabato 19 settembre via Roma chiusa per il “Bologna Montana Bike Festival”.

Nel tratto compreso fra l’incrocio con Viale Marconi all’incrocio con Piazza Ubaldino dalle ore 6:00 alle ore 24:00

Con l ‘ Ordinanza n 30 (allegata), la Polizia Municipale di Loiano dispone per sabato 19 settembre la chiusura al di via Roma per lo svolgimento della manifestazione “Bologna Montana Bike Festival”.

Il divieto di transito e sosta ad esclusione dei mezzi dei partecipanti alla manifestazione, sarà su via Roma, nel tratto compreso fra l’incrocio con Viale Marconi all’incrocio con Piazza Ubaldino dalle ore 6:00 alle ore 24:00

Sentiero 941, il Sindaco: "non c'è diritto di passaggio ma si può passare"

La Consigliera Monari: "si può passare con educazione e rispetto"

L’ultimo Consiglio Comunale ha visto anche la risposta all’interrogazione del gruppo di Minoranza in merito alla questione del Sentiero CAI.(QUI la registrazione del Consiglio dal 44° minuto)

Nel documento si chiedeva, fra l’altro, se il Comune intendesse far valere la Legge Regionale 14/2013 volta a salvaguardare i sentieri CAI inseriti nel REER (Rete Escursionistica Emilia Romagna), come è appunto il 941. Si chiedeva anche come era possibile affermare che non c’è diritto di passaggio su una strada comunale (come riportato nel websit dell’ Unione) e su uno storico sentiero CAI.

Il sindaco ha risposto che queste polemiche hanno creato un danno di immagine al paese, che si tratta di un percorso privato privo di uso pubblico, che non è mai stato inserito negli elenchi delle strade comunali, non è presente nelle mappe catastali, per la Regione Emilia Romagna non esistono accordi per le servitù di passaggio, che il sentiero CAI non risulta conforme a quanto riportato nelle mappe, che la risposta ricevuta dal CAI non serve per risolvere il problema, che non c'è diritto di passaggio, che si può passare.

A seguire è intervenuta la Consigliera Monari che ha attaccato anche a livello personale il Consigliere Zappaterra e Andrea Bovina rei di aver sollevato la questione e ribadendo che dal sentiero (e quindi davanti a casa sua), si può passare ‘con educazione e rispetto’

Dalla risposta non sembra quindi  che il Comune voglia attivarsi verso la Regione per far valere la Legge Regionale e per sistemare da un punto di vista giuridico questo tratto, lasciando di fatto ai residenti la discrezionalità del passaggio 

Pagine

Back to Top