Martedì, 4. October 2022 - 1:36

Sabato 3 settembre "Camminata ambientale con gli occhi di Francesco"

Partenza da Bologna e arrivo a Loiano circa alle ore 15,00

Nell’ambito del programma “Festeggiamo il tempo del Creato” organizzato dalla Parrocchia Collegiata di Loiano dall’1 al 4 settembre 2022, Viva il Verde effettuerà la “Camminata Ambientale con gli occhi di Francesco” per celebrare gli 800 anni dal passaggio di S. Francesco a Bologna.

La camminata partirà da Piazza Maggiore il 3 settembre alle 10 e arriverà a Loiano intorno alle 15 dopo aver effettuato le tappe nelle chiese di Rastignano, Pianoro, Livergnano e S. Cristoforo. L’evento di Viva il Verde ha come partner la Zona Pastorale Loiano-Monghidoro, Conad City Loiano, Emilbanca, Green Flower, Marchesi Movimento Terra.

Ora un cancello chiude il Sentiero 941 a Sabbioni

Rimossi e vandalizzati i cartelli del CAI che indicavano lo storico percorso

Alla fine, come preannunciato dal cartello di inizio lavori, un cancello ha chiuso il passaggio al sentiero CAI 941 nel tratto che inizia a Sabbioni. Lo storico percorso, il più lungo del territorio e mappato nella Rete Sentieristica Emilia Romagna, purtroppo passava davanti all’abitazione della Consigliera di Maggioranza Raffaella Monari (e del Consigliere Michele Buganè), proseguendo poi verso altre proprietà private.

Mentre il CAI aveva sempre dichiarato che ‘se c’è un sentiero mappato, significa che esistono le autorizzazioni al passaggio’,  la Monari rispondeva che aveva diritto alla privacy. Diritto sollevato con forza negli ultimi tre anni, arrivando a montare un cancello ed una recinzione.

Sindaco e Amministrazione comunale hanno sempre difeso la propria collega di Partito, cercando anche un percorso alternativo ma non facendo valere le prescrizioni Regionali che prevedono il diritto di passaggio nei sentieri CAI. Del Club Alpino Italiano sono stati anche rimossi e vandalizzati i cartelli che indicavano il percorso (uno è stato rotto e verniciato)

La vicenda sembra chiusa (almeno per ora) e oltre alla pessima pubblicità per il turismo ed il territorio, si è creato un pericoloso precedente che potrebbe dare il via a comportamenti analoghi da parte di privati

Dalla Festa Grossa di Loiano un incasso netto di € 4.700,00

Da quella di Scascoli € 5.100. Grazie a tutti i partecipanti, organizzatori e sponsor

La Parrocchia di Loiano ha pubblicato il dettagliato resoconto economico della Festa Grossa di Scascoli e di Loiano.

La prima  ha registrato un incasso netto di € 5.165,00 mentre quella di Loiano un saldo finale positivo di € 4.733,12.

Gli incassi delle Feste vengono destinati alla realizzazione dell’Oratorio. Grazie a tutti i partecipanti, agli sponsor che hanno permesso di organizzare delle ricche lotterie, a Ugo Borghi per la logistica, agli organizzatori e a Don Enrico che (unici) pubblicano sempre un dettagliato rendiconto e la destinazione degli incassi

Sono nella norma le emissioni dell'impianto di via Savena

Dopo la richiesta dei residenti e di Renzo Panzacchi il Comune ha commissionato una rilevazione ad ARPAE

I valori di emissione dei campi elettrici ad alta frequenza dell’impianto di via Savena rientrano nella norma. E’ quanto emerge da una rilevazione effettuata dall’ Agenzia Prevenzione, Ambiente ed Energia dell’Emilia Romagna (ARPAE), commissionata dal Comune di Loiano su richiesta dei cittadini. Infatti qualche mese fa fu Renzo Panzacchi a chiedere informazioni al sindaco sull'innalzamento a 18 metri del traliccio.

In un post su Facebook, il sindaco comunica oggi che le rilevazioni sono state effettuate all’interno di tre abitazioni che si trovano in prossimità del traliccio ed i risultati sono positivi riguardo il livello di esposizione fissato in 20 V/metro e obiettivo di qualità fissati in 6 V/metro.

I valori riscontrati variano da 0,3 a 0,6 V/metro (solo un parametro su un terrazzo di un’abitazione raggiunge l’1,0 V/metro mentre all’interno della stessa le misurazioni si riscontrano valori di 0.3 e 0,5 V/metro).

Il Cimitero di Scanello sta cadendo pezzi. Servono interventi urgenti

Diverse segnalazioni inviate al Comune sono rimaste senza risposta o con risposte inadeguate

Crepe, pezzi di cornicione che cadono, muro pericolante… il Cimitero di Scanello non è mai stato in una condizione così fatiscente e abbandono come ora. Dopo il distacco di un pezzo di cornicione, l’ area sulla strada è stata transennata ed è così da mesi. Il pericolante muro esterno, vede un ormai sbiadito  lavori in corso. Il tetto della Cappella è visibilmente infossato e senza un intervento urgente potrebbe collassare. A tutto si aggiungono crepe, muri sporchi, intonaco distaccato ed un generale senso di trascuratezza.

Una situazione più volte segnalata al Comune ma che è rimasta senza risposta o con risposte inadeguate.

E’ vero che le risorse comunali non sono mai sufficienti ma è urgente e doveroso almeno programmare gli interventi nei cimiteri delle frazioni

Contrordine, il parcheggio dell'Ospedale non è aperto

Dopo il post di ieri, il sindaco ha fatto posizionare cartelli di 'divieto di sosta'

Il parcheggio dell’Ospedale aperto ieri, oggi ha già richiuso. Questa mattina, dopo la pubblicazione del post, sono stati posizionati cartelli di divieto di sosta. Con un nota su Facebook il sindaco avverte che “sono parcheggiate abusivamente delle auto” perché "bisogna aggiungere i fiori e rimuovere le barriere". In realtà l’ ultima Ordinanza risale al mese scorso e pone il 31/7 come termine dei lavori. Da allora nessuna comunicazione fino al post di ieri.

Per quanto riguarda il parcheggio disabili il parcheggio è comunque decentrato e poco fruibile, per cui abbiamo preferito aumentare di un posto davanti all’entrata dell’Ospedale” ha aggiunto Morganti.

Pagine

Back to Top