Martedì, 23. April 2019 - 6:29

unione dei comuni

"Sull'Unione la Carpani e gli altri sindaci non ci fanno una bella figura". Intervista a Giovanni Maestrami sul mensile Valli Savena Idice

I Verbali con le dichiarazioni dell'attuale Sindaco quando era Assessore

E' passato quasi un mese dalla dichiarazione della Sindaca di San Lazzaro, Isabella Conti che tramite un comunicato stampa ha dichiarato di voler uscire dalla neonata Unione a sei. Le motivazioni sono quelle che avevano spinto l'ex Sindaco di Loiano Maestrami, ad opporsi fin dall'inizio ad un'unione con Comuni molto differenti tra loro (l'aggiunta di San Lazzaro ed Ozzano a Loiano, Monghidoro, Pianoro, Monterenzio).

In un'intervista rilasciata al mensile 'Valli Savena Idice' in distribuzione in questi giorni, l'ex Sindaco non risparmia critiche e si toglie qualche sassolino dalla scarpa:

Anche Monghidoro approva la fusione degli Istituti comprensivi con Loiano. Resta da decidere la sede.

Consiglio Comunale movimentato a Monghidoro dove si decideva la fusione con Loiano degli Istituti comprensivi. Fusione già precedentemente approvata due volte dal nostro comune e che entro domani doveva vedere una decisione anche da Monghidoro

Monghidoro approva lo Statuto dell'Unione a sei. Per Loiano deciderà la nuova amministrazione

Dopo che anche Monghidoro ha approvato lo Statuto dell'Unione a sei (quella attuale composta da Monghidoro, Loiano, Monterenzio e Pianoro con l'aggiunta di San Lazzaro ed Ozzano), resta solo il nostro Comune a non averlo ancora approvato. A dire il vero è stato presentato tre volte e per tre volte la vecchia amministrazione a sempre detto no per motivi già molte volte riportati.

L'Unione dei Comuni e CNA contro l'abusivismo nelle imprese di servizi

Con la Delibera n. 38 del 23/07/2014, L'unione dei Comuni (Loiano, Pianoro, Monterenzio, Monghidoro), ha sottoscritto un protocollo d'intesa con il CNA per combattere il fenomeno dell'abusivismo e della concorrenza sleale. Alla seduta di approvazione erano presenti tutti i sindaci escluso quello di Loiano.

Anche Monghidoro dice no all'Unione a sei

Colpo di scena Monghidoro dove è stato bocciata l'approvazione dello statuto dell'Unione a sei (quella che prevede l'ingresso di San Lazzaro ed Ozzano). L'opposizione guidata da Lorenzo Marchioni ha abbandonato il consiglio comunale che doveva approvare lo statuto, facendo così venir meno i due terzi della maggioranza qualificata che lo richiedeva. Le motivazioni di Marchioni sono più o meno le stesse che da tempo hanno fatto dire no anche a Loiano.

Si allarga il fronte dei no all'allargamento a sei dell'Unione dei Comuni

Aumenta il fronte dei no all'allargamento a sei dell'Unione dei Comuni, per includere anche San Lazzaro ed Ozzano. Oltre a Loiano (unico che fin dall'inizio si è opposto non approvando lo statuto), anche movimenti e forze politiche di San Lazzaro si oppongono a quello che a tutti gli effetti appare come un'imposizione regionale (foto).

Back to Top