ambiente

Rifiuti, aumenta la TARI (circa +4%) nonostante l'incremento della raccolta differenziata

Se ne è parlato durante la Commissione Bilancio

L’ incremento della quota di differenziata che dal 2014 al  2015 è passata dal 42,6% al 46,6% non si ripercuote purtroppo nelle tasche dei cittadini. che quest’anno si vedranno aumentare la TARI di circa un 4%. 

Il Bilancio 2017  prevede infatti un incremento della spesa complessiva che come è stato spiegato dall’Assessore all’ Ambiente, è dovuto principalmente al cambio di gestione del Centro di Raccolta (circa 10.000 euro/anno), all’aumento del costo di trattamento e pre-trattamento ed al continuo aumento di produzione di rifiuti che nel nostro comune ha raggiunto i 563 kg/per abitante/anno

Per legge, la spesa dei rifiuti deve avere obbligatoriamente una copertura al 100% quindi il totale costo (e relativi incrementi), devono interamente ricadere sulla collettività. Mentre l’aumento complessivo sarà come detto circa il 4%, ancora non è stato stabilito come verrà suddiviso fra utenze domestiche e non-domestiche.

Tags: 

WiFi gratuito al Palazzetto dello Sport e nell'area del parcheggio

Resta a pagamento nel centro del paese. Il servizio di connessione FedERA

In questi giorni il Comune ha comunicato l’attivazione del  servizio WiFi gratuito al Palazzetto dello Sport di Loiano. Il servizio è  attivo grazie a FedERA  a cui bisogna accedere per ottenere le credenziali e poter così navigare gratuitamente.  Il sistema FedERa permette di accedere con un'unica username e password ai servizi online erogati dagli enti della Regione Emilia-Romagna 

Mentre la connessione è oggi gratuita al Palazzetto dello Sport, resta invece a pagamento nel centro del paese.

In questo caso, per poter navigare  in Biblioteca, uffici comunali e piazza antistante il Municipio,  occorre iscriversi  al servizio (presso la Biblioteca comunale) dove  vengono assegnate username e password da utilizzare per la convenzione. L'attivazione del servizio prevede i seguenti costi:

Cittadini residenti a Loiano - durata 1 anno euro 5,00

Cittadini non residenti - durata 1 giorno - tariffa A euro 3,00

Cittadini non residenti - durata 1 mese - tariffa B euro 10,00

Tags: 

Aggiudicati per € 330.000 i lavori di consolidamento della frana del Farnè

Ribasso del 18% rispetto alla base d'asta da parte di un’associazione di imprese

Sono stati aggiudicati alle ditte CASP VALLE DEL BRASIMONE di  Castiglione dei Pepoli (Bo), ed alla  FEA srl di  Castelfranco Emilia (Mo) i “lavori di consolidamento di frana complessa attiva in località Calvane”.  Si tratta di un movimento franoso vicino al borgo del Farnè che già nel 2012 aveva visto un primo intervento rivelatosi poi di breve durata.

L’RTI (Raggruppamento Temporaneo d’Imprese) ha vinto l’appalto applicando un ribasso del 18,96% rispetto alla base d’Asta (€ 402.578,54), arrivando così ad € 330.335,81 di cui € 2.999,20 per gli oneri di sicurezza.

Sarà l’AUSER di Loiano a gestire il Mercato del Riuso

In via sperimentale fino a dicembre 2017. Da COSEA € 25.000 di contributo

Con la Delibera n. 105 dell’11 ottobre 2016 (allegata), la Giunta Comunale ha approvato la convenzione con l’associazione AUSER per la gestione del Mercato del Riuso di cui sembra ormai prossima l’apertura.

L’accordo prevede una gestione temporanea e sperimentale fino al 31 dicembre 2017 con possibilità di rinnovo ipotizzandone anche diverse modalità. Il Mercato sarà collocato nei locali della GESCO adibiti oggi a magazzino/deposito/capannone e vicino al Centro di raccolta di COSEA. 

E proprio da COSEA arriva un contributo economico di € 25.000 per la realizzazione del Progetto, mentre i proventi dalla vendita degli oggetti resteranno al gestore, che deve però  destinare gli incassi al sostenimento di progetti che verranno concordati con l’Amministrazione comunale.

Martedì 8 novembre brillamento di un ordigno bellico alla cava 'I Laghi'

Divieto di circolazione e sgombero per un raggio di 800 metri

Con l’Ordinanza n.  11 (allegata), il Sindaco di Loiano dispone una serie di misure che si rendono necessarie per il brillamento di un ordigno bellico in prossimità della Cava ‘I Laghi’ prevista per martedì 8 novembre.

Si tratta di una granata da 75 mm rinvenuta in località Campoluzzo nel comune di Grizzana Morandi. La Relazione Tecnica ha valutato che per garantire la sicurezza delle operazioni di brillamento è necessario assicurare un’area di sgombero circostante, evacuazione di persone ed interdizione della circolazione stradale per un raggio di 800 metri. 

Di seguito le disposizione dell’Ordinanza.

Tags: 

Nuovi orari della Stazione Ecologica di Loiano

In vigore dal 23 ottobre prossimo

Cosea Ambiente ed il Comune di Loiano comunicano i nuovi orari di  apertura al pubblico del Centro di Raccolta in via Savena 1.

L'orario unico annuale sarà:

lunedì- mercoledì - venerdì dalle ore 14,00 all ore 17,00

martedì - giovedì CHIUSO

sabato  dalle ore 9,00 alle 12,00  e dalle 14,00 alle 17

domenica dalle ore 13,00 alle 15,00

"Liberiamo l'Aria", dal 1° Ottobre ricominciano le misure di limitazione alla circolazione. Anche Pianoro fra i Comuni coinvolti

Le misure previste nel “Piano aria integrato regionale”
Ricominceranno il 1° ottobre 2016 e saranno applicate fino al 31 marzo 2017 le misure di limitazione alla circolazione previste dal “Piano aria integrato regionale”, con il quale la Regione Emilia-Romagna mette in campo le misure necessarie a rientrare nei valori limite degli inquinanti atmosferici, fissati dall’Unione Europea entro il 2020.

Le limitazioni alla circolazione troveranno applicazione nei centri abitati dal lunedì al venerdì, dalle ore 8.30 alle 18.30, oltre che nelle domeniche ecologiche, previste la prima domenica di ogni mese. 

I Comuni coinvolti sono trenta fra cui i Comuni appartenenti all’agglomerato di Bologna (Argelato, Calderara di Reno, Castel Maggiore, Castenaso, Granarolo dell´emilia, Ozzano, Pianoro, Sasso Marconi, Zola Predosa).

QUI tutte le informazioni

Tags: 

Loiano fra i Comuni virtuosi nella raccolta dei RAEE (Rifiuti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche)

Migliorano i dati del 2014. Dal rapporto 2015 valori positivi anche per tutti i Comuni dell’Unione

Il Centro di Coordinamento RAEE ha  pubblicato in questi giorni  il rapporto annuale inerente la gestione dei Rifiuti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche in Emilia Romagna (allegato). L’analisi parte da un quadro generale “Il 2015 è stato un anno importante per la pianificazione regionale in tema ambientale. In particolare con l’approvazione della nuova legge sull’economia circolare (L.R.16 del 5 ottobre 2015)”. I dati regionali del 2015 registrano un  significativo aumento sia dei quantitativi complessivi raccolti con 8% in più rispetto all’anno precedente, sia della media pro-capite che ha superato la soglia dei 5 kg per abitante.

Nel Dossier anche un commento dell’assessore all’Ambiente Regione Emilia Romagna Paola Gazzolo: “abbiamo voluto definire la nuova visione in tema di rifiuti, non più visti come scarto ma come risorsa. E’ infatti volta a promuovere la prevenzione della produzione di rifiuti, il loro riciclaggio e riuso, in coerenza con gli obiettivi comunitari di settore e con le linee d’azione della politica europea, fissando obiettivi al 2020 di riduzione del 20-25% della produzione pro capite di rifiuti urbani, raccolta differenziata al 73%, riciclaggio di materia al 70%" 

Venendo all’analisi di ogni singolo Comune, Loiano si conferma fra quelli virtuosi e passa da una raccolta di kg 38.894  del 2014 ai kg 44.525 del 2015.  Aumenta di conseguenza anche la raccolta pro capite che passa da kg 8,85 (2014) a kg 10,24 (2015). La media pro capite è riferita solo ai residenti del Comune in cui si trova il Centro di raccolta. 

Valori positivi anche per tutti gli altri Comuni dell’Unione di cui fa parte Loiano, che vengo quindi anch’essi annoverati fra quelli virtuosi.  Rispetto al 2014 aumentano la raccolta di RAEE sia Ozzano che Pianoro anche se quest’ultima registra la quota pro capite più bassa (kg 4,29). Bene Monghidoro che aumenta la raccolta totale da kg 31.790 (2014) a kg 36.308 (2015) e Monterenzio che passa da kg 38.318 a kg 48.715 registrando l’aumento più significativo dell’Unione.

Tags: 

Riduzione del 5% della TARI (tassa sui rifiuti) per chi realizza il compostaggio domestico

Lo sconto calcolato sulla quota variabile della tariffa

Nella Delibera n. 21  del 29 aprile 2016, modifiche al Regolamento disciplinante l'Imposta Unica Comunale (il Regolamento è del 2014), vengono riepilogati anche norme ed articoli legati alla Tassa sui Rifiuti (TARI).

All'art 16, 'Agevolazioni' viene riportato che "per le utenze domestiche che provvedono a smaltire in proprio gli scarti compostabili mediante compostaggio domestico è prevista una riduzione del 5% della quota variabile della tariffa del tributo, con effetto dal 1° gennaio dell’anno successivo a quello di presentazione di apposita istanza nella quale si attesta che verrà praticato il compostaggio domestico per l’anno successivo in modo continuativo". Questo, considerando sempre la copertura integrale del costo del servizio per il Comune.

Il compostaggio  o  biostabilizzazione, è un processo biologico aerobico e controllato dall'uomo che porta alla produzione di una miscela di sostanze umificate (il compost) a partire da residui vegetali sia verdi sia legnosi o anche animali mediante l'azione di batteri e funghi.

 

L'agevolazione sarà valida anche per gli anni successivi, purché non siano mutate le condizioni, con obbligo per il soggetto passivo di comunicare al Comune la cessazione dello svolgimento dell’attività di compostaggio.

Approvato il progetto definitivo per il ripristino della frana del Farnè

L’assessore Nanni: “si ipotizza entro l’estate la pubblicazione del Bando e l'assegnazione dei lavori”

Con la Delibera n. 60 del 23 giugno 2016 (allegata), la Giunta ha approvato il progetto definitivo esecutivo dei lavori di consolidamento frana attiva in località Calvane. Il movimento franoso, conosciuto anche come la ‘frana del Farnè’ aveva già visto un primo intervento nel 2012 ma dopo pochissimi giorni lo smottamento si ripresento ancor già ampio di prima (nella foto si notano i pali del primo intervento).

Con l’approvazione di questo progetto (costo € 541.186,03 coperto con il denaro residuo dalla frana delle Gole di Scascoli), adesso  tutto passa all’Unione per la stesura del Bando a cui seguirà l’assegnazione ed il conseguente inizio dei lavori.

L’Assessore Nanni, su domanda del Consigliere del M5S, in Commissione ha ipotizzato entro luglio la pubblicazione del bando ed entro l’estate l’assegnazione.

Pagine

Subscribe to ambiente

home under content

14/03/2019 - 05:31
Analisi della popolazione nella Città Metropolitana al 31 dicembre 2018 . A Loiano calano gli stranieri
12/03/2019 - 20:38
Il Comune di Loiano ha aderito al “Progetto per la conciliazione vita-lavoro”
13/03/2019 - 06:38
Raccontate con l'uso del 'kamishibay'.
11/03/2019 - 06:39
Doppio appuntamento con il Calcio a 5 e competizione di danze a coppie