You are hereambiente

ambiente


In via di realizzazione "Il tempo del Casoncello" film-documentario sui Giardini del Casoncello

Regia di Emilio Tremolada e con Gabriella Buccioli che da vent’anni lavora alla creazione del giardino. 


 

"Il tempo del Casoncello" è un film documentario realizzato con Gabriella Buccioli, proprietaria del giardino, in cui racconta la vita quotidiana in quella che chiama "la mia giungla". Le riprese sono iniziate nel 2012 e nel film viene raccontato il giardino nell'arco di un anno solare da inizio inverno a fine autunno. È un documentario di cui prevediamo una durata di circa 90 minuti, sarà completato nell'autunno del 2016 ed è prevista la pubblicazione a inizio 2017.

Presentato il Gruppo di Protezione Civile Comunale di Loiano 'Paolo Visinelli'

Presente anche il Direttore Generale della Protezione Civile Agenzia Emilia Romagna

Sabato 14 maggio è stata presentata in sala del Consiglio la neocostituita Protezione Civile Comunale di Loiano ‘Paolo Visinelli’. Oltre al Sindaco Patrizia Carpani presenti anche il presidente dell’Unione Savena Idice, Gabriele Minghetti, il Direttore Generale della Protezione Civile Emilia Romagna, Maurizio Mainetti, oltre al Comandante della Polizia Municipale e l’assessore Roberto Nanni componente stesso del gruppo.  

La squadra è formata da quattordici persone ed è stata intitolata alla memoria di Paolo Visinelli che è stato uno dei promotori  di ‘Lojano soccorso’. E proprio in ricordo di Paolo Visinelli, al termine dell'incontro  è stata consegnata una medaglia ricordo alla sig.ra Giovanna Baldini Visinelli (foto).

Dopo l'apertura di Roberto Nanni che ha ripercorso i vari passi che hanno portato alla creazione di questa squadra di volontari,  è stata sottolineata dal Sindaco l’importanza di questo gruppo nato dalla richiesta stessa dei cittadini dopo quanto avvenuto durante nevicata del 2014; "non è un gruppo improvvisato ma ben preparato e formato così intervenire su molteplici eventi". Gabriele Minghetti ha ricordato  che questo è uno dei primi passi per una Protezione Civile dell'Unione che si muova sull'intero territorio

Nel suo approfondito intervento, Maurizio Mainetti ha auspicato che questo gruppo si inserisca e lavori in coordinamento con le altre squadre di intervento come Carabinieri, 118, Vigili del Fuoco eccetera. L’abbigliamento del Gruppo di P

Istruttorie fognarie di scarico domestici e assimilati. Attivazione Numero Verde Hera per richiesta appuntamenti

Pe razionalizzare i tempi di attesa telefonica e di ricevimento

Con una informativa inviata ai Comuni dell'Unione Savena Idice (allegata), Hera informa dell'attivazione di un Numero Verde per richieste di appuntamenti inerenti le istruttorie fognarie di scarichi domestici e assimilati.

Nella nota si sottolinea che l'obiettivo del  nuovo prcedimento è uniformare le modalità di accesso alle informazioni e razionalizzare i tempi di attesa telefonica e di ricevimento su tutto il territorio gestito.

Dal 16 maggio sarà attivo un call center ai seguenti numeri: Numero Verde gratuito 800.990.250 da telefono fisso. Numero a pagamento 199.500.580 da cellulare. Il call center sarà disponibile dalle 8,00 alle 20,00 dal lunedì al venerdì e dalle 8,00 alle 13,00 il sabato.

Il Comune interverrà nel dissesto di via Delle Croci. Ritirata l’Ordinanza verso la Calcestruzzi spa

Uno studio dell’impresa evidenzia che non vi è relazione fra la cava ed il dissesto stradale.

Nel gennaio di quest’anno, il Comune aveva emesso un’Ordinanza sindacale verso la Calcestruzzi spa a cui imponeva la messa in sicurezza dell’area fra via Delle Croci ed il ciglio superiore della cava.

Sabato 14 maggio convegno "Castanicoltura, una risorsa per lo sviluppo dell'Appennino"

A Pianoro. Interverranno anche Renzo Panzacchi e gli studenti dell'Istituto Agrario di Loiano

Inteverranno anche Renzo Panzacchi (Presidente del Consorzio Castanicoltori Appennino Bolognese) e gli studenti dell'Istituto 'Luigi Noè' di Loiano, al Convegno di sabato 14 maggio a Pianoro titolato 'Castanicoltura - una risorsa per lo sviluppo dell'Appennino"

Programma 

9.30 - Registrazione partecipanti – caffè
10.00 - Benvenuto del Presidente Gabriele Minghetti

10.10 - I montanari e le castagne - Adriano Simoncini 

10.30 - La gestione biologica del castagneto da frutto: Gli aspetti fitosanitari 

- Dott.ssa Nicoletta Vai
- Dott. Massimo Bariselli
- Dott. Roberto Ferrari
- Prof. Giorgio Maresi - Lo stato di salute dei castagneti in Italia 

11.20 - L’economia del castagno 

- Gli studenti dell’Istituto Agrario di Loiano “L. Noè” - L’esperienza del progetto Castanea 

- Dott. Stefano Sozzi - Nuovi progetti GAL per l’Appennino: Castanicoltura e turismo 

- Luciano Trentini - La castanicoltura da frutto nel mercato Mondiale, Europeo e in Italia 

- Renzo Panzacchi - La castanicoltura del nostro Appennino: una risorsa sottovalutata 

12.15 - spazio per le domande
12.30 - Intervento Assessore Simona Caselli

Moderatore Renzo Panzacchi 

Al termine buffet 

Domenica 1° maggio non si terrà il mercato settimanale

In occasione della Festa del Lavoro

Ricordiamo che come da Regolamento sul commercio (allegato), in occasione della Festa dei Lavoratori, domenica 1° maggio non si terrà il consueto mercato settimanale di Loiano.

E' festa con l'edizione 2016 della 'Primavera in Piazza'

Nonostante il tempo incerto della mattina, tanta gente alla festa di primavera

Prima di ogni altro commento bisogna fare i complimenti ad Alice Tedeschi del Consorzio Agrario per l’impegno nell’organizzazione della ‘Primavera in Piazza’ del 2016 e per la  piena riuscita della festa che, fino all’ultimo, poteva essere cancellata per le pessime previsioni meteo. In effetti la mattina non si presentava di buon auspicio, con nebbia e freddo che avrebbero indotto chiunque a rimanere in casa. Nelle ore a seguire si è invece rivelata una splendida giornata di sole, che ha fatto così onore alla Festa in piazza con tante bancarelle ed i negozi che hanno aperto le porte ed esposto su via Roma

Lotta alla processionaria, come difendersi

I cittadini devono intervenire all'interno dei terreni di proprietà

Di seguito indichiamo i passi da compiere necessari per combattere la proliferazione della processionaria, evidentemente diffusa anche a causa delle temperature miti che hanno caratterizzato l'inverno appena trascorso.

La lotta alla proliferazione della processionaria inizia nel periodo che va da luglio ad agosto con la cattura della farfalla maschio tramite una trappola a feromoni.

Successivamente tra i mesi di settembre ed ottobre è possibile prevedere un'ulteriore azione preventiva, effettuata da aziende specializzate, la quale consiste nella nebulizzazione di sostanze nocive per la processionaria.

Qualora nel periodo tra febbraio e marzo dovessero comparire i nidi è necessario provvedere alla bruciatura di questi tramite l'intervento di aziende specializzate.

Si rammenta a tutti i cittadini che la lotta alla processionaria compete a ciascuno per quanto riguarda i pini interessati siti all'interno dei terreni di proprietà. 

Il Comune di Loiano ha già provveduto a bruciare parte dei nidi formatisi sui pini esterni ad aree private e sta procedendo alla calendarizzazione degli interventi preventivi da compiersi nella stagione estiva.

Presso il Comune di Loiano presentando apposita richiesta in carta libera presso all'Ufficio Relazioni con il Pubblico è possibile ricevere le pastiglie contenenti i feromoni da inserire nelle trappole.

Per maggiore chiarezza rispetto all'argomento, pubblichiamo il pieghevole realizzato dalla Regione Emilia Romagna - Servizio Fitosanitario

Posizionate due centraline per il rilevamento dell'inquinamento acustico

Le misurazione effettuate in due periodi di una settimana ciascuno

Accanto al costante controllo che le Forze dell'Ordine competenti sul territorio effettuano nei confronti dei sistemi di scarico in particolar modo dei motocicli, l'Amministrazione Comunale ha in corso un progetto con ARPA Regionale che prevede il rilevamento di dati relativi all'inquinamento acustico sul territorio.

A tal fine sono state posizionate due centraline di misurazione dell'inquinamento acustico in punti diversi del territorio, presso cittadini che si sono resi disponibili ad ospitare la strumentazione.
Il progetto prevede due sessioni di misurazione della durata di 7 giorni ciascuna.

La prima sessione terminerà lunedì 21 marzo, mentre la seconda è prevista nei mesi di maggio e giugno.
Ciò permetterà di accertare il contributo fornito dai motocicli che transitano sulla strada della futa all'inquinamento acustico e di adottare opportune strategie di intervento.

Allerta meteo della Protezione Civile per pioggia, temporali e vento

Pioggia e criticità idraulica di Livello 2 fino a lunedì 29 febbraio

L'approfondimento di un minimo depressionario presente sulla Spagna e il suo successivo transito sul nord-Italia determinerà tempo perturbato sulla nostra regione dalla giornata di domani sabato 27 febbraio fino a alla giornata di lunedì 29 febbraio. Un primo peggioramento è previsto nella serata di sabato 27 con precipitazioni più intense nelle macroaree G, E, C, con valori medi areali stimati tra 30-40 mm e quota neve intorno a 700-800 metri in rapido innalzamento . 

Una nuova intensificazione dei fenomeni si avrà dal pomeriggio-sera di domenica 28 febbraio fino a tutta la mattina di lunedì 29 per il transito del minimo depressionario. Ciò determinerà precipitazioni forti anche a carattere di rovescio su tutto il territorio regionale con valori maggiori sulle macroaree G, E, C, F, H, dove è previsto che superino i valori di soglia (superiori a 50mm/24ore). Quota neve sui 1600-1800 metri. 

Allerta della Protezione Civile per pioggia e neve anche a bassa quota

Attorno alle quote di 400/600 metri le precipitazioni saranno inizialmente sotto forma di pioggia

Il rapido passaggio di una nuova saccatura atlantica nella giornata di domani, venerdì 12 febbraio, determinerà un nuovo peggioramento delle condizioni meteorologiche. In particolare, a partire dalle ore 12:00 di venerdì, sono previste precipitazioni a carattere nevoso nelle macroaree G -E-C a partire dai 1000 metri in graduale abbassamento nel corso della sera/notte, fino a quote attorno ai 400/600 metri.

Si precisa che alle quote attorno ai 400/600 metri, le precipitazioni saranno inizialmente sotto forma di pioggia. Si prevedono per tutto l'evento, accumuli al suolo attorno ai 10/20 cm. 

Data la notevole incertezza della previsione, eventuali aggiornamenti saranno possbili nella mattinata di domani, venerdì 12 febbraio. 

Cave, da polo turistico a 'pericolo per la stabilità del versante'

In poco più di un anno l'area delle cave richiede interventi urgenti per salvaguardare l'incolumità dei residenti.

E' passato poco più di un anno da quando il gruppo di maggioranza in Consiglio (Cittadini in Comune), rispondeva ai tanti dubbi e perplessità dei comitati e cittadini che si battono contro il nuovo Piano Attività Estrattive di Cà dei Boschi. In un commento apparso su facebook i CiC difendevano il Piano approvato in Consiglio (con i soli voti della maggioranza) ed esaltavano i lavori svolti sulla cave delle Fosse, auspicando di iniziare a sfruttarlo dal prossimo anno (2016). "Nella cava delle Fosse (poco sotto a quella in discussione e molto più ampia) sono terminati i lavori di riassetto ed è diventato un luogo molto bello con potenzialità turistiche notevoli, pista ciclabile, lago, parco e cascina dove è difficile scorgere il segno dei lavori svolti".

Qualcosa nella progettazione di questo polo turistico deve essere andato storto perchè la scorsa settimana il Comune pubblica un'Ordinanza con carattere di indifferibilità ed urgenza (allegata), che impone alla Calcestruzzi spa (una delle Ditte appaltatrici degli scavi), di eseguire entro 30 giorni gli interventi necessari per la messa in sicurezza della fascia dei terreni compresa fra la strada comunale via delle Croci ed i ciglio superiore del fronte di cava. Questo perchè si è creata una situazione di pericolo per l'incolumità dei residenti che transitano su tale tratto stradale e che tale situazione potrebbe nel tempo raggiungere il ciglio superiore del fronte di cava creando ulteriore pericolo per le maestranze di cava nonchè per la stabilità generale del fronte stesso e del versante.

Lunedì 15 febbraio in Sala del Consiglio incontro del Consorzio Agrario dell'Emilia e Timac Agro

Inizio ore 19,15

Il Consorzio Agrario dell'Emilia e Timac Agro organizzano per lunedì 15 febbraio un incontro pubblico in Sala del Consiglio a Loiano. L'ordine del giorno:

ore 19,15 - Registrazione partecipanti

19,20 - Saluti con Stefano Massa Responsabile Area montagna e settore mangimi del Consorzio dell'Emilia

ore 19,30 - Novità 2016 'Una nuova materia prima nella nutrizione delle foraggere'

ore 19,50 - 'Concimazione mirata nel castagneto da frutto'

ore 20,10 dibattito

Ordinanza per la messa in sicurezza dei terreni sopra via delle Croci. "Pericolo per l'incolumità dei residenti"

Entro trenta giorni la Calcestruzzi spa deve effettuare gli interventi necessari

Con l'Ordinanza n. 01/16 il Sindaco di Loiano ordina alla Calcestruzzi spa  di eseguire entro trenta giorni (decorrenza dal 14 gennaio 2016), gli interventi necessari per la messa in sicurezza della fascia di terreni compresa fra la strada comunale via delle Croci ed i ciglio superiore del fronte di cava. 

Si tratta di un'Ordinanza che presenta carattere di indeffiribilità ed urgenza per i lavori da eseguire nonostante nell'atto venga riportato che "...sul fronte cava, posto a valle della infrastruttura a circa 50 metri di distanza, effettivamente non si rinvengono segni di movimenti o di altre instabilizzazioni, ma che tuttavia non possono escludersi a priori un effetto indiretto dello scavo, come quello dovuto al detensionamento dei terreni...".

Si legge poi "considerato altresì che comunque si è creata una situazione di pericolo per l'incolumità dei residenti che transitano su tale tratto di stradale, che ha dato luogo a varie segnalazioni e proteste e che tale situazione potrebbe nel tempo raggiungere il ciglio superiore del fronte di cava creando ulteriore pericolo per le maestranze di cava nonchè per la stabilità generale del fronte stesso e del versante".

Legambiente: "sulle cave di Loiano positiva risposta del Presidente della Regione"

"Anomalia nella politica estrattiva delle cave-PIAE, sostenuta dall'Assessore del Comune"

COMUNICATO STAMPA

 

ANOMALIA NELLA POLITICA ESTRATTIVA DELLE CAVE - PIAE

Sostenuta dall’Assessore “alle Cave” del Comune di Loiano

 

POSITIVA RISPOSTA DEL PRESIDENTE BONACCINI alle 

NOSTRE opposizioni AMBIENTALI

 

Da oltre un anno il  Circolo LEGAMBIENTE SettaSamoggiaReno, in collaborazione con una rete di Comitati e Associazioni, ha posto l'attenzione sul progetto di ampliamento delle cave a Campuzzano e Cà dei Boschi nel Comune di Loiano.

 

L'ampliamento di una cava di ghiaia minaccia 9 ettari boschivi in una zona di particolare interesse paesaggistico e ambientale. Si tratta di un territorio fortemente instabile, già parzialmente coinvolto da una frana, nel quale verrebbero abbattuti circa 16.000 alberi.

Lo scorso dicembre, congiuntamente con le altre Associazioni, avevamo inviato una lettera all'attenzione del Presidente della Regione, Stefano Bonaccini, nella quale venivano espresse tutte le nostre preoccupazioni e le osservazioni a tutela dell'ambiente per le quali ci opponiamo al progetto. Non ultima, seppur non relativa a temi ambientali, quella che evidenzia come la cava sia di una ditta oggi in crisi e di possibile chiusura, ovvero Coop-Costruzioni.

Ubaldo Radicchi referente per il Circolo LEGAMBIENTE SettaSamoggiaReno, sottolinea, inoltre, che “alla base della nostra opposizione c'è anche l'assenza di qualsiasi processo partecipativo o di condivisione con la cittadinanza da parte dell'Amministrazione e dell’Assessore all’Ambiente, ma direi “delle Cave” di Loiano”.

E' di qualche giorno fa la risposta del Presidente regionale Bonaccini alla nostra lettera. Non ci rassicura leggere che - sono state rispettate tutte le valutazioni ambientali e che, quindi, la Regione approva il piano estrattivo – come riportato nella sua comunicazione, ma che la Regione valuterà ancora tutte le nostre argomentazioni contrarie e questo piano devastante interessato al territorio di Loiano.

Radicchi ricorda a Bonaccini e all'Assessore Rocca di Loiano che: “la prevista compensazione della trasformazione del bosco, con 9 ettari rimpiazzati a lotti, non garantisce la tenuta del delicato equilibrio dell'ecosistema locale”.

Costo Tesserino per la raccolta funghi anno 2016

Con la Delibera n. 15 del 2 marzo  2016, l'Unione dei Comuni Savena - Idice determina il costo dei tesserini per i funghi nel 2016 (allegata).

febbraio 2016

Approvato l'elenco dei Volontari Comunali 2015

Al fine del pagamento dei premi assicurativi

Con la Determina n. 109 del 29 dicembre 2015 (allegata), l'Area Servizi alla persona ha pubblicato l'elenco dei Volontari Comunali 2015 che hanno svolto attività di pubblica utilità in collaborazione con il Comune. 

Venti con raffiche fino ai 110 km/h ma in attenuazione nel corso della serata

L'allerta della Protezione Civile prevede un graduale miglioramento nella giornata di lunedì 11 gennaio

Nelle zone di alta e media collina un vento medio dell'ordine di 50/60 km/h con raffiche fino ai 70-80 km/h, sui rilievi  vento medio dell'ordine di 70-80 km/h e raffiche fino a 100-110 km/hQuesta la situazione riportata dall'allerta della Protezione Civile (allegata) per quanto riguarda la nostra Regione che dovrebbe lentamente migliorare nel corso della giornata (lunedì 11 gennaio).

Segnalazione di rifiuti in via Simiani

Il cassonetto non viene vuotato da giorni e con le festività la situazione si è aggravata

Riceviamo e pubblichiamo una segnalazione proveniente da un residente di via Vezzano. Da molti giorni il contenitore del vetro in via Simiani non viene vuotato ed il materiale fuorisce rompendosi sulla strada creando anche potenziale pericolo per la circolazione.

Con le festività la situazione se possibile, è  peggiorata  perchè non è neanche più possibile chiudere il coperchio. I cittadini lamentano l'assenza di contenitori più grandi o la campana del vetro.

La segnalazione è già stata  inviata agli uffici competenti.

Nuovo esposto del WWF per il taglio degli alberi del lungo Savena

Per l'Associazione il taglio indiscriminato di 30 ettari di alberi ha fortemente compromesso l'habitat dell'area

Con un articolo a firma di Valerio Varesi apparso oggi (31 dicembre 2015) su 'La Repubblica Bologna, si torna a parlare dell'imponente taglio di alberi avvenuto lo scorso anno nel lungo Savena.

 Nel pezzo vengono ripercorse le varie tappe della vicenda iniziate quando Comune di Pianoro chiese l’autorizzazione all’Autorità di Bacino del Reno per intervenire con un taglio 'selettivo' della vegetazione. Il permesso venne  quindi concesso limitatamente a quella "secca, ammalorata, inclinata e cresciuta a ridosso della strada o all’interno dell’alveo" (come si legge nella Delibera) Il vantaggio per il Comune è notevole perchè la gara viene realizzata a compensazione, cioè a costo zero per il Comune poichè i lavori verrano 'coperti' con il legname tagliato.

"L'Appennino scende in Piazza", l'elenco delle Aziende partecipanti . Di Loiano, l'azienda agricola Antigola

Antigola sarà presente allo stand venerdì 27 novembre

L'Unione dei Comuni Savena-Idice partecipa all'iniziativa 'L'Appennino scende in Piazza', prevista dal 26 al 29 novembre in piazza Nettuno a Bologna, mettendo gratuitamente a disposizione delle Aziende e Associazioni dei Comuni di Loiano, Monghidoro, Monterenzio, Ozzano e Pianoro uno stand espositivo e di vendita di prodotti tipici dell'enogastronomia dell'Appennino.

Dopo l'invio delle domande,  sul sito dell'Unione è stato pubblicato l'elenco delle aziende che parteciperanno all'iniziativa (in allegato). Di Loiano parteciperà l'azienda agricola Antigola di Barbarolo

Calano ancora gli introiti dalle cave: -15.000€ nel Bilancio 2015

Preoccupazione anche per il fallimento di una delle Aziende incaricate degli scavi

Le cave di Loiano a Cà dei Boschi rendono sempre meno. Negli anni gli introiti dalle attività estrattive hanno visto una costante diminuzione così come le opere compensative che nell’ultimo Piano non sono state nemmeno previste.

Nel Bilancio 2015 la voce attività estrattive prevedeva un introito di € 75.000 al lordo dei trasferimenti da riconoscere alla Regione e Città Metropolitana, al costo dei controlli (€ 28.000) e delle quote dei cavatori.

Durante la Commissione del 21 novembre, sono state però presentate le varie voci di assestamento al Bilancio dell’anno in corso  che nell’Area Territorio e Ambiente, vedono una minore entrata di € 15.000  dei proventi per attività estrattiva.

Segnalazione abbandono di mobili in pineta

Un cittadino segnala questa struttura che giace abbandonata da mesi vicino alla strada

Riceviamo e volentieri pubblichiamo

 

Buongiorno, scusate ma vorrei segnalare che da molti mesi in pineta vicino alla stradina ci sono questi mobili che credo possa essere una specie di gazebo. Non so se è abbandonata perchè mi sembra in buono stato ma è lì da mesi e nessuno se ne cura. Grazie e scusate il disturbo e vi mando la foto

Interventi di ripristino della pineta. Ancora nessuna ipotesi per la realizzazione della baita

"Alla luce dei danni subiti, si rivedrà nel complesso la pineta"

"Alla luce dei danni subiti e considerata la gravità della situazione generale, si è pensato di rivedere nel complesso la pineta". In risposta ad una interrogazione del gruppo Loiano nel cuore, l'amministrazione loianese annuncia prossimi  interventi nella pineta dopo i danni causati dalla nevicata del febbraio scorso.

Aumenta la produzione dei rifiuti nel trimestre. Incrementa la percentuale di differenziata

Da maggio a luglio +12% di rifiuti prodotti. La differenziata al 47%

Sono stati resi noti i dati della raccolta dei rifiuti e della differenziata nel nostro Comune relativi al periodo maggio-luglio. In maniera molto più evidente rispetto al primo periodo dell'anno, in questi mesi si è registrato un preoccupante aumento della produzione dei rifiuti che nel trimestre passa da 621 a 697 tonnellate. 

Cattura ed uccisione delle nutrie. L'Unione dei Comuni approva il Piano della Città Metropolitana

Animale del Sud America importato per la commercializzazione di pellicce.

"La soppressione con metodo eutanasico degli animali catturati con il trappolaggio deve avvenire nel minor tempo possibile dal momento della cattura mediante: arma da fuoco (Forze di Polizia), armi ad aria compressa..." Con la Delibera di Giunta n. 34 del 3 agosto 2015 (allegata), i Sindaci dell'Unione dei Comuni (Loiano, Monghidoro, Ozzano, Pianoro, Monterenzio, San Lazzaro) hanno approvato il Piano della Città Metropolitana per il controllo ed il contenimento numerico della nutria.

 

"Acqua non controllata" alla fontana delle Gole di Scascoli

Revocata l'Ordinanza del 2012 che la definiva come 'acqua non potabile'

Con l'Ordinanza  n 8/2015 (allegata),  la Polizia Municipale di Loiano revoca l'ordinanza del 2012 in cui si vietava il consumo dell'acqua della fontana delle Gole di Scascoli. Un divieto che in ben pochi conoscevano in quanto mancava qualsisi cartello di avviso.

Alberi Monumentali no, moto nei sentieri sì

Dopo l'assenza dell'amministrazione all'incontro sul censimento degli Alberi Monumentali

Dal sito del Movimento 5 Stelle di Loiano:

Per capire l'attenzione di un'amministrazione ai temi ambientali basta guardare cosa sta avvenendo a Loiano.

Il 30 maggio si chiuderà la raccolta di schede relativamente alla legge regionale che obbliga i Comuni a censire gli alberi monumentali nel proprio territorio. Una legge che permetterebbe, a costo zero, di ottenere interessanti attrattive turistiche e di valorizzare  immobili e terreni. Per le strutture turistiche sarebbe un'occasione appetibile che porterebbe plus molto vendibili. A questo si aggiunge ovviamente l'alto valore di difesa ambientale.

Tanti i temi toccati nell'incontro sul Censimento degli Alberi Monumentali.

La normativa, le possibilità per il truismo e l'ambiente fra i punti toccati nell'incontro

Sono stati diversi i temi toccati durante l'incontro del 5 maggio a Loiano sul Censimento degli Aberi Monumentali a cui tutti i Comuni devono rispondere entro luglio 2015. Proprio i tempi così ristretti (in realtà il nostro Comune raccoglierà le schede entro maggio così da poterle poi elaborare) e la scarsa comunicazione ai cittadini  sono stati i punti ricorrenti nella discussione.

I Comitati che si oppongono alle cave promuovono una raccolta firme

Petizione e firme certificate per chiedere l'apertura di un tavolo di confronto con il Comune

I Comitati ed Associazioni che si stanno opponendo al nuovo Piano cave del Comune, si sono organizzati in una raccolta firme ed una petizione con l'obiettivo di ottenere l'apertura di un tavolo di confronto e negoziazione con l'Amministrazione.

Quindi non una richiesta di annullamento tout court del progetto, ma la disponibilità dell'Amministrazione a parlare e discutere con i cittadini per trovare la soluzione migliore e condivisa.

- 2018 - Eventi, Feste e Sagre a Loiano
Il programma della rassegna "Favolando per le Valli" 2018
Dal 1 al 22 luglio il  “1° Torneo di Calcio 5 Città di Loiano”
I Comitati 'no-cave' incontrano i cittadini nelle frazioni. Giovedì 17 settembre  a Quinzano
Open Day all’ IPAA ’Luigi Noè’ di Loiano
“Svuota la cantina”, a Loiano ogni ultimo sabato del mese, da maggio ad ottobre
Sabato 23 giugno crescentine e balli montanari alla Sala Primavera
Venerdì 6, sabato 7 e domenica 8 luglio la ‘Festa Grossa di Anconella”
Da Martedì 26 settembre 'Ginnastica a Loiano', presso la Sala Primavera
Sabato 3 febbraio 'Festa di Carnevale' alla Sala Primavera

Centro Raccolta Cosea

 

 

 

canile savena banner

 

 

 

 

 

Mappa Loiano