You are hereelezioni

elezioni


Elezioni Amministrative a Monghidoro, il confronto pubblico fra candidati Sindaci non si farà

“Le condizioni che vengono poste non ne consentono lo svolgimento”

Il confronto pubblico fra i candidati sindaci alle prossime amministrative di Monghidoro del 5 giugno, non si farà.

Con una nota diramata oggi dai Democratici Monghidoro a firma di Antonio Cornelio (allegata), si sottolinea il rammarico per la "mancanza di volontà del Candidato a Sindaco Barbara Panzacchi a prendere parte ad un faccia a faccia pubblico". 

Nel comunicato dei DM (ad oggi non vi è ancora una risposta ufficiale della Panzacchi),  in realtà sembrerebbe che da parte della Candidata della lista ‘Monghidoro Passione Comune’ non vi fosse un totale diniego ma che fossero state poste delle condizioni (domande concertate, argomenti predefiniti, tempi limitati), che "...non avrebbero consentito un reale dibattito e sarebbe stata la solita inutile passerella dei candidati"

Le modalità  sono molto simili a quelle con cui si svolse il confronto a tre durante la campagna elettorale di Loiano del 2014 e da cui comunque scaturì un dibattito interessante. In quel caso, oltre ai temi concordati, venne dato spazio anche ad alcune domande del pubblco.

Fusione dei Comuni, turismo, ambiente, fra i punti programmatici del PD di Monghidoro in vista delle prossime elezioni amministrative

Il primo incontro pubblico per presentare anche la squadra di lavoro

Fusione dei comuni, turismo, lavoro, servizi, ambiente, sono fra i punti delle linee programmatiche presentate l’8 aprile  a Monghidoro dal Partito Democratico, in vista delle prossime elezione amministrative (5 giugno).

Si è trattata della prima uscita pubblica del PD locale in vista della tornata elettorale che vedrà un candidato Sindaco ancora da nominare ed una squadra in via di composizione.

Un pubblico numeroso (fra cui diversi loianesi) e sul palco i referenti locali del Partito e la ‘squadra di lavoro’ che sta sviluppando il programma. Apre l’incontro Loriano Amadori che ripercorre il periodo che ha visto inizialmente supportare l’attuale Sindaco (Alessandro Ferretti non verrà però mai nominato) e due anni fa uscire dalla maggioranza.

 “Fino a due anni fa eravamo in maggioranza e ne siamo usciti in maniera dolorosa. Cinque anni fa, facendo una scelta altruistica, abbiamo rinunciato ad esprimere un nostro candidato sotto il nostro simbolo perchè  abbiamo creduto in un reale cambiamento. Cambiamento  che  però non c’è stato ed i problemi iniziali sono ancora tutti sul tavolo” Aggiungendo poi:  “per attuare realmente un cambiamento non bisogna guardare in faccia a nessuno ed il futuro nostro Sindaco governerà in piena autonomia e nessuno influenzerà le sue scelte se non il gruppo che lo affianca”.

Un riferimento poi al candidato avversario: “Che sia chiaro che noi siamo nettamente opposti alla candidata Barbara Panzacchi ed alla sua lista che non si propone come cambiamento ma come restaurazione. Ciononostante confidiamo che con chiunque vinca, si possa instaurare un rapporto collaborativo”.

A seguire Antonio Cornelio ha presentato alcuni dati (poco confortanti), relativi agli indici  demografici di natalità, vecchiaia, immigrazione, età eccetera. Elencate le problematiche relative all’aumento di una popolazione di ultrasessantenni, con pochi giovani e scarse opportunità di lavoro e divertimento. “I candidati saranno  misurati su questi problemi senza più antistoriche distinzioni fra sinistra e destra”.

Un cenno anche alla difficile situazione della Stampi Group e del presidio dei lavoratori rimasti senza stipendio e senza lavoro. E’ stato ricordato che il Partito Democratico è in prima linea in Regione per cercare una soluzione. Localmente è stato organizzato un pranzo per il 17 aprile  il cui ricavato sarà devoluto totalmente ai lavoratori.

Poi l’elenco dei punti su cui si svilupperà il programma. Ne riportiamo alcuni:

Turismo: sviluppo dell’Alpe in accordo con i proprietari, reti turistiche insieme alla Città Metropolitana, attenzione alle possibilità date dai fondi europei e regionali, riqualificazione de Il Faro con il progetto già sviluppato, decidere come utilizzare l’area artigianale

Fusione dei Comuni: la fusione con altri comuni è necessaria non solo per i fondi regionali che vengono messi a disposizione, ma anche per avere servizi omogenei con altri comuni (per esempio Pianoro). Le fusioni devono procedere senza snaturare il senso di appartenenza al paese ma ottimizzando le possibilità organizzative date da queste unioni.

Scuola, Asilo: “quanti asili si potevano fare con i soldi spesi per l’area artigianale?”.

Elezioni Amministrative a Monghidoro, Partito Democratico: "archiviamo la negativa precedente esperienza"

Venerdì 8 aprile incontro pubblico "per creare un progetto alternativo a quello di centro-destra"

Dopo l’ufficializzazione di Barbara Panzacchi come candidata  alla carica di Sindaco a Monghidoro, il Partito Democratico locale si avvia a creare una lista nuova ed alternativa a questo 'progetto di centro-destra' .

Per venerdì 8 aprile alle ore 20,45 in Sala delle Conferenze, è stato quindi organizzato un incontro pubblico nel quale “verranno presentate le linee guida che potranno essere arricchite con il contributo di tutti e che andranno a costituire il programma di mandato”.

Nella nota diffusa dal Circolo PD si specifica anche che il nuovo progetto si inserirà nell’arco dei valori del centrosinistra, “ribadendo l’archiviazione della precedente esperienza giudicata negativamente e vuol essere alternativo al progetto di centro-destra di Barbara Panzacchi, smentendo in tal modo l’eventuale appoggio del PD ad altre eventuali candidature che si dovessero presentare fuori da questo percorso”.

Elezioni Amministrative a Monghidoro, ufficializzata la candidatura di Barbara Panzacchi

La sosterrà la lista Civica 'Monghidoro Passione Comune'

E' stata ufficializzata la prima candidatura a Sindaco per le prossime Elezioni Amministrative a Monghidoro, che si terranno in una data compresa tra il 15 aprile ed il 15 giugno.

Si tratta di Barbara Panzacchi (classe 1971, professione avvocato), della lista civica 'Monghidoro Passione Comune' . Barbara Panzacchi è stata vicesindaco nella Giunta di Marino Lorenzini nel 2006. 

Perché è importante andare a votare per il nuovo Consiglio dell'Istituto Comprensivo Loiano-Monghidoro

Si vota domenica 22 e lunedì 23 novembre. Due le liste che si presentano.

 

Il 22 e 23 Novembre 2015 docenti, non docenti e genitori sono chiamati ad esercitare il diritto di voto per le elezioni dei rappresentanti in seno al Consiglio dell’Istituto  che ha la funzione di realizzare un’effettiva partecipazione democratico - pluralistica della comunità alla vita e alla gestione della scuola. 

Il consiglio d’Istituto è stato istituito, come altri organi collegiali, nel 1974 con il DPR 416; fu certamente una grande innovazione che introduceva nella scuola importanti elementi di democrazia. È noto a tutti che, con il passare degli anni, questi organismi hanno subito una costante involuzione in senso burocratico e che da tempo si pone il problema della loro riforma. 

- 2018 - Eventi, Feste e Sagre a Loiano
Sabato 3 febbraio 'Festa di Carnevale' alla Sala Primavera
Sabato 2 giugno inaugura “Green Service”, la nuova officina riparazioni di macchine da giardinaggio e forestali
Lunedì 21 maggio "Rendez-vous musicale", le medie musicali incontrano la scuola di musica della Banda Bignardi
Domenica 27 maggio “Scarpe, zoccoli e pedali”. Staffetta non competitiva a squadre
"Il dubbio - un caso di coscienza", sabato e domenica al Cinema Vittoria
“Svuota la cantina”, a Loiano ogni ultimo sabato del mese, da maggio ad ottobre
Open Day all’ IPAA ’Luigi Noè’ di Loiano
I Comitati 'no-cave' incontrano i cittadini nelle frazioni. Giovedì 17 settembre  a Quinzano
Domenica 3 giugno "50° anniversario dell'Istituto Luigi Noè" di Loiano
Da Martedì 26 settembre 'Ginnastica a Loiano', presso la Sala Primavera
Lunedì 21 maggio premiazione di “Uno scontrino per la scuola”

Centro Raccolta Cosea

 

 

 

canile savena banner

 

 

 

 

 

Mappa Loiano