Lunedì, 11. December 2023 - 14:25

La Farmacia Guariento di Loiano aderisce allo progetto di screening del colon retto

Si ritira la provetta e la si riconsegna in Farmacia

Sul sito web dell’ AUSL  di Bologna QUI Vincenzo Cennamo, direttore della gastroenterologia dell'AUSL, spiega il progetto legato allo screening del colon retto e del perchè è importante aderire. Per renderlo più comodo e capillare, è  stato sottoscritto un accordo con le organizzazioni delle farmacie dove il test può essere ritirato e riconsegnato.

In allegato l'elenco delle farmacie aderenti fra cui la Farmacia Guariento di Loiano

Sentiero CAI 941, la strada è mappata sul sito dell'Unione e porta a Ronco Biancano

Secondo la Consigliera Monari è una strada privata con divieto di passaggio ma via Sabbioni porta al civico 1/5

Nell’attesa che il Sindaco di Loiano si pronunci in merito alla questione del Sentiero CAI 941 e del presunto diritto della sua Consigliera Raffaella Monari che asserisce non via sia diritto di passaggio, è importante riportare quella che ad oggi è la documentazione ufficiale.

RETE ESCURSIONISTICA EMILIA ROMAGNA. Il sentiero CAI 941 è riportato nel sito della Regione con specificate la lunghezza (km 10,4), il tempo di percorribilità (4h) e la carrabilità (29%)

PROLOCO il casolare di Ronco Biancano e la cavedagna che conduce a Sabbioni, è riportato nell’itinerario e sentiero CAI  905 (Sabbioni – Monte Acuto della Selva – Fondovalle Savena – Mulino di Scascoli – Valle – Sabbioni) del sito web della Proloco di Loiano

WEBSIT UNIONE SAVENA IDICE nella mappa dell’ Unione Savena Idice, via Sabbioni nel tratto che combacia con il sentiero CAI, arriva fino al civico 1/5 (località Ronco Biancano) Foglio 19 Mappale 705

A questo punto è difficile pensare che possa essere una strada con divieto di accesso visto che porta ad un civico mappato. Restiamo comunque in attesa di quanto riferirà il Sindaco Morganti

Ospedale di Loiano, il Sindaco rassicura: "non verrà intaccato da nessuna ristrutturazione"

Sull’Albo Pretorio del Comune di Loiano è stata pubblicata la risposta alla Domanda di Attualità presentata dal Gruppo di Minoranza in merito all’Ospedale di Loiano (allegata)

La Domanda era nata dopo che voci insistenti parlavano di interventi sul laboratorio analisi e ad un suo possibile ridimensionamento. Il Sindaco però esclude qualsiasi penalizzazione del presidio e non è al corrente di interventi sul laboratorio: “…l’ospedale di Loiano non verrà intaccato da nessun tipo di ristrutturazione. In riferimento al laboratorio analisi comunica di non aver informazioni in merito.

Istituto Comprensivo, il Dirigente scolastico: “stiamo lavorando per preservare il monte ore di lezione originario”

Lo scenario è in continua evoluzione ed in agosto saremo più precisi

Sul sito web dell’Istituto Comprensivo Loiano Monghidoro QUI,  la circolare inviata alle famiglie dal Dirigente Scolastico Prof. Di Giorgio Cosimo (allegata in pdf)

Oggetto: AVVIO ANNO SCOLASTICO 2020/21

Gentili genitori,

mi premeva rassicurare la comunità scolastica dell’I.C. Loiano Monghidoro che il sottoscritto, assieme al mio staff di collaboratori, sta da tempo lavorando alla ripartenza delle attività didattiche in presenza, nel rispetto dei numerosi atti legislativi e di indirizzo emanati dal Ministero dell’Istruzione e dagli Uffici Scolastici regionale e provinciale.

Lo scenario di riferimento, come è noto, è in continua evoluzione per cui risulterebbe poco produttivo, in questa fase, fornire dettagli specifici; ci tengo però a precisare che lo sforzo è volto a preservare il monte orario di lezione originario e a svolgere l’attività didattica in presenza.

Ci sono allo studio alcune ipotesi organizzative legate a criticità in alcune classi, per le quali non è possibile garantire il distanziamento fisico per tutti gli studenti in rapporto alla dimensione dell’aula. Il Ministero dell'Istruzione ha richiesto alle istituzioni scolastiche, con un monitoraggio di cui attendiamo il riscontro nelle prossime settimane, organico aggiuntivo, per far fronte alle nuove esigenze organizzative determinate dall’emergenza del Corona Virus.

Nel frattempo, vi informiamo che l’avvio dell’anno scolastico 2020/21 in Emilia-Romagna è stata fissato, con la recente delibera di Giunta Regionale Num. 891 del 20/07/2020, il 14/09/2020 e con conclusione il 05/06/2021.

Vi rammentiamo altresì, che ai sensi dell’O.M. n. 11 del 19/05/2020 questa Istituzione scolastica ha programmato, dal 01/09/2020, attività di recupero rivolte a singoli alunni che dovevano potenziare gli apprendimenti (PAI, Piano di Apprendimento Individualizzato) o a intere classi che dovevano completare la programmazione disciplinare dell’a.s. 2019/20, incompleta a causa della sospensione delle lezioni (PIA, Piano di Integrazione degli Apprendimenti). Di queste attività di recupero è stata già data comunicazione con la nota 324 del 10/06/2020 nonché con la consegna del documento di valutazione, che riporta in allegato i sopracitati piani di apprendimento, e ribadito dai docenti negli incontri scuola famiglia di fine anno.

L’organizzazione di queste attività di recupero, soprattutto di quelle che prevedono la partecipazione dell’intero gruppo classe, è subordinata alla risoluzione delle questioni organizzative sulle quali stiamo lavorando (distanziamenti, spazi, organici aggiuntivi, trasporti scolastici, refezione, uso della palestra ecc). Confidiamo di poter essere più precisi nel mese di agosto, periodo cruciale in cui ci auspichiamo che molti nodi verranno sciolti.

Il lavoro che io e il mio staff stiamo conducendo è in concerto con le Amministrazioni Comunali, con le quali sono già stati avviati tavoli di discussione e Conferenze di Servizio.

Ringrazio inoltre la Presidente del Consiglio di Istituto Katia Raguzzoni per la continua e fattiva collaborazione in questa delicata e complessa situazione.

Cordiali saluti.

Il Dirigente Scolastico

Prof. di Giorgio Cosimo

COVID, i Sindaci dell' Unione chiedono di effettuare i test siereologici anche nei loro Comuni

Sull'esempio di quanto sta già avvenendo a S Lazzaro

I Sindaci dell’ Unione Savena Idice (Loiano, Monterenzio, Ozzano, Pianoro Monghidoro), hanno inviato una richiesta all’ Assessore alla Salute della Regione, al Direttore dell’ AUSL e all’assessore alla Sanità del Comune di Bologna, per poter effettuare i testi sierologica nei propri Comuni, così da rilevare la presenza di anticorpi IgG e IgM contro SARS-COV2.

Il tutto prende spunto da quanto è già stato approvato a S. Lazzaro dove il Sindaco Isabella Conti ha già preannunciato che da giovedì 30 luglio inizieranno i test gratuiti (foto) per i cittadini residenti

L’iniziativa è realizzata dal  Comune di San Lazzaro in collaborazione e accordo con l’Azienda USL di Bologna, nell’ambito della campagna regionale di screening sierologico

Sport, voucher alle famiglie con redditi medio-bassi. A Loiano assegnati 3000 euro

Dalla Regione Emilia Romagna

Voucher da 150, 200 o 250 euro alle famiglie per iscrivere ragazzi e ragazze a corsi e attività sportive. La Giunta regionale dell’ Emilia Romagna ha approvato l'attribuzione delle risorse con un contributo che varia a seconda del numero di figli. Lo stanziamento di 3,3 milioni di euro vanno ai Comuni che hanno manifestato il loro interesse alla misura di sostegno.

Per la Giunta regionale si tratta aiuto concreto  per scongiurare l’abbandono della pratica motoria di bambini e ragazzi, dai 6 ai 16 anni, e dei giovani con disabilità, e allo stesso tempo aiutare le associazioni e società sportive dilettantistiche che potrebbero vedere a rischio la propria attività dopo l’emergenza coronavirus

L’aiuto potrà andare alle famiglie fino a 3 tre figli con un Isee fra i 3mila e i 17 mila euro annui e fra i 3 mila e i 28mila euro per quelle con più di quattro figli.

Al Comune di Loiano vengono assegnati 3000 euro con la disponibilità di 20 voucher

Qui tutte le info

La Dott.ssa Letizia Ristauri è il Segretario Comunale reggente dal 20 luglio al 20 agosto 2020

Ricoprirà anche il Ruolo di Responsabile dell’Area “Servizi alla persona”

Con il Decreto n 9 (allegato) è stato assegnato alla Dott.ssa Letizia Ristauri la nomina di Responsabile dell’Area “Servizi alla persona”, dal 20 luglio al 20 agosto. Questa nomina si rende necessaria viste le dimissioni della Dott.ssa Maria Elisa Nassetti con decorrenza 1 agosto 2020.

Fino al 20 agosto la Dott.ssa Ristauri ricoprirà anche sul ruolo di Segretario Comunale reggente, ruolo che aveva già ricoperto nel 2017

Loiano è senza Segretario Comunale dall'aprile scorso

Unione Savena Idice, fondi a sostegno di over 65 vittime di scippi, furti e truffe

Un fondo di 2000 euro all'anno ed attività di sostegno agli anziani

Con la Delibera n 63 (allegata), la Giunta dell’ Unione Savena Idice ha approvato un accordo con le associazioni di pensionati e CNA per “azioni di prevenzione e sensibilizzazione e per dare efficacia ad un intervento risarcitorio di sostegno a cittadini over 65enni, vittime di scippi, furti e truffe”.

La convenzione prevede la promozione di “attività positive di sostegno sul tema della sicurezza, mirate prevalentemente agli anziani ultrasessantacinquenni sostenendo l'attività delle associazioni del territorio che operano in tale ambito sociale”. Inoltre è previsto lo stanziamento di € 2000 all'anno (2020 e 2021) per le vittime di scippi, rapine, truffe, furto con destrezza, furto conseguente a infortunio o malore dell’anziano, furto con scasso avvenuto nell’abitazione principale di residenza dell’anziano.

Rimborsi previsti:

• importo dichiarato in fase denuncia del sinistro fino a un massimo di euro 100 per
sinistro all’anno per ogni anziano (all’importo dichiarato possono essere aggiunti i
costi per il rifacimento dei documenti fino al massimale previsto);

• euro 500 nel giorno del ritiro della pensione limitato a un evento all'anno per ogni
anziano;

• in presenza di furti con o senza scasso che determinano la necessità di intervenire
per il ripristino di porte, serrature e finestre al fine di entrare e garantire la permanenza dell'abitazione principale dell'anziano è possibile ottenere un rimborso fino a un massimo di euro 300 su presentazione della fattura/ricevuta del professionista che è intervenuto per garantire l'intervento;

• rimborso forfettario per tutti gli apparecchi telefonici sottratti e denunciati nelle sedi competenti, con un rimborso pari a 60,00 euro per sinistro all'anno per ogni anziano.

Pagine

Back to Top