Sabato, 21. May 2022 - 21:12

Ordinanza della Polizia Municipale: via Napoleonica chiusa tra Via San'Antonio e Via Sabbioni

Per una frana che si è verificata questa mattina

Emessa ordinanza nr. 37 della Polizia Municipale (allegata), per divieto di transito in Via Napoleonica. Si è reso necessario inibire la circolazione in Via Napoleonica, nel tratto compreso tra Via San'Antonio e Via Sabbioni a causa di un cedimento della sede stradale dovuto ad un movimento franoso, conseguente alle copiose piogge delle scorse ore.

Valentina Mezzini: "viabilità, promozione turistica e calo affitti per sostenere il piccolo commercio loianese"

Intervista al Presidente di Ascom ed Operatori Economici di Loiano

Dopo la chiusura dello storico Ristorante Benvenuti e della sempre più critica situazione del mercato domenicale, ho chiesto a Valentina Mezzini, Presidente del Comitato Operatori Economici di Loiano, un'analisi sulla situazione del commercio di Loiano

Valentina Mezzini, da quando sei Presidente del Comitato Operatori Economici di Loiano?

Da novembre 2017 sono Presidente del Comitato Operatori Economici e da febbraio 2018 Presidente Ascom Loiano

Su quali azioni si è concentrata la tua presidenza?

Sto cercando di coinvolgere i miei colleghi commercianti alle riunioni, anche se non sono molto partecipate, continuiamo ad organizzare eventi tradizionali e proviamo a farne dei nuovi. Cerco di stare il più possibile in contatto con Confcommercio Ascom, per cercare di far capire che esiste anche la montagna, l’Appennino, oltre che la città metropolitana, e devo dire che per ora ci stanno dando una mano, con gli eventi ma anche alle nostre riunioni.

Luci ed ombre. Pochi giorni fa ha chiuso il Ristorante Benvenuti ma c’è stata anche l’apertura dell’Enoteca, il Conad rinnovato ed è stata evitata la chiusura del Casalino. Qual’è la situazione del commercio loianese?

Purtroppo tutto il commercio sull’Appennino e non solo, sta soffrendo, la grande distribuzione e le vendite online ci stanno mettendo in seria difficoltà. Sul nostro territorio qualche piccolo segnale di rinnovamento lo stiamo vedendo, purtroppo anche l’accesso al credito non sempre è agevole, mentre sarebbe necessario per poter affrontare più serenamente qualche ristrutturazione e qualche aggiornamento nelle nostre attività, speriamo nell’ aiuto della legge 41, questa volta la domanda dovrà essere fatta dai singoli esercizi come un bando.

Quali sono le maggiori difficoltà che gli Operatori Economici devono affrontare tutti i giorni?

Sicuramente il fenomeno del pendolarismo allontana i loianesi dalle nostre attività, noi non possiamo competere con i centri commerciali. L’aumento dei costi tipo affitto, tari, tasi ecc... non ci aiutano. Frequentemente ci sono leggi nuove: fatturazione elettronica, scontrino elettronico, il Pos e i suoi costi ecc... che ci costringono ad investimenti o ci rendono difficoltosa la gestione quotidiana.

Il Comitato è stato anche promotore di molti eventi. Avete già progetti per il 2020?

Per ora non abbiamo ancora pensato al 2020, ci stiamo concentrando sulla fine del 2019, grazie all’aiuto dei nostri modelli Loianesi siamo riusciti a realizzare il calendario 2020 fatto dal comitato operatori economici di Loiano, l’incasso verrà usato per iniziative per il nostro paese, poi partirà la quarta edizione dello scontrino per la scuola e infine ci sarà la festa di Santa Lucia. Vedremo poi con la prima riunione dell’anno nuovo quali saranno i prossimi progetti!

Nel 2018, secondo un sondaggio, per i commercianti la priorità erano i parcheggi. E’ ancora così?

Sicuramente parcheggi in più non farebbero male. Bisogna evitare il parcheggio selvaggio, per questo chiediamo più controllo da parte della polizia municipale, questo non vuol dire più multe, perché così anche quei pochi clienti che abbiamo smetterebbero di venire, ma chiediamo più presenza in paese, vigilare e se necessario educare le persone al codice stradale, ovvio che se poi sono recidivi la multa dopo ci sta.  Un altro disservizio che si è aggiunto ora sono gli orari di chiusura dell’ascensore, sarà un problema per alcuni clienti che si sono già lamentati nei nostri negozi! Infine dobbiamo rendere il nostro Comune più accattivante.

Oltre ai parcheggi, quali sono le tre priorità per sostenere il piccolo commercio?

a) arredo urbano, fioriere, abbellire gli accessi al nostro paese e sicurezza per le vie del paese

b) far conoscere il nostro Comune

c) strade informatiche ( fibra ottica)

Il mercato domenicale continua a perdere appeal e presenze. Cosa serve a tuo avviso per un suo rilancio?

Rendere più interessante ed attrattivo il nostro paese in modo da far sì che arrivino dei banchi nuovi e di conseguenza migliorare la qualità dei banchetti, magari coinvolgendoli e aiutandoli con una riduzione delle tariffe del suolo pubblico.

Cosa vi sentite di chiedere alla nuova Amministrazione per il sostegno del commercio?

a) si potrebbe agire sulla leva fiscale per una riduzione degli affitti tipo: locale sfitto aumento tasi , oppure locale con affitto a canone concordato o agevolato riduzione tasi, oppure si può fare una formula simile, sempre con riduzione tasi se i proprietari sono disposti a ristrutturare i locali.

b) poi come ipotizzato nell’ultima riunione con il Comune ed Ascom si potrebbe ipotizzare la creazione di un ufficio di promozione turistica al fine di promuovere continuamente il nostro territorio, questa figura potrebbe anche ricercare le eccellenze del nostro territorio, creare pacchetti turistici od escursionistici e metterli in rete, oppure promuoverli al punto Green che ci sarà in piazza Maggiore a Bologna, contattare agenzie di viaggi ecc...

c) e poi le associazioni di Loiano, la Proloco, noi commercianti, organizziamo molti eventi sempre con più fatica, per cui il supporto logistico, non sarebbe sgradito, ma abbiamo assolutamente bisogno di far sapere anche oltre i confini comunali cosa facciamo, con le nostre sole forze rischiamo di non riuscire.

Pubblicato il rendiconto della "Festa di S. Martino 2019" dell'istituto Ramazzini Loiano-Monghidoro

Incassati € 834,00 . Al netto delle spese devoluti € 509,00 all' Istituto Ramazzini

La Sezione Loiano-Monghidoro dell'Istituto Ramazzini ha reso noto il rendiconto dell'edizione 2019 della Festa di S. Martino che si è svolta domenica 10 novembre.

L'incasso è stato di € 834,00 che considerate € 325,00 di spese, ha visto un netto di € 509,00 devoluti all'Istituto Ramazzini. L'Istituto ringrazia la Coop Reno, la ProLoco di Loiano, la Bocciofila, l'Amministrazione Comunale, il Centro Quinzano 2000, Benni Massimo, Non solo Pane, tutti i volontari e chi ha partecipato alla Festa

Pubblicato il rendiconto della 'Festa dei Marroni di Scascoli 2019'

Il ricavato è stato devoluto alla Croce Rossa Italiana di Loiano, all'AGEOP e all'associazione Impegno Solidale

E’ stato reso pubblico il Bilancio dell’edizione 2019 della Festa del Marrone di Scascoli dello scorso 13 ottobre. Un ottimo risultato che ha visto un incasso  di ben €  15.126,00 ed un ricavato netto di € 7.476,00.che verrà così devoluto:

5G, il video dell' Incontro organizzato a Loiano dal Ramazzini. Alcuni interventi della Dott.ssa Belpoggi

Il video integrale è a disposizione gratuitamente

Il 21 ottobre scorso, la sezione di Loiano-Monghidoro dell’ Istituto Ramazzini ha organizzato a Loiano un incontro con la Dott.ssa Fiorella Belpoggi, Direttrice del Centro di Ricerca sul Cancro ‘Cesare Maltoni’ ,dal titolo: “Inquinamento ambientale. Campi elettromagnetici 5G, cosa dobbiamo sapere?”. Pubblichiamo alcuni interventi ricordando che il video integrale (anche con le domande del pubblico), è disponibile gratuitamente richiedendolo a infoloianoweb@gmail.com

CAST: "sul 5G non abbiamo ancora una posizione ufficiale"

"Il 5G non è un’urgenza sul nostro territorio perché non vi è ancora alcuna richiesta di installazione".

Riceviamo e publichiamo la replica del CAST (Comitato Appennino Salute Territorio), all'intervista ad Alberto Rocca

Allo stato attuale, il CAST, sebbene all’interno del direttivo prevalga un principio di precauzione, non ha ancora una posizione ufficiale in merito al 5G. Il comitato è iscritto a partecipare al tavolo permanente costituito dall’assessore Lombardo in città metropolitana al quale sará presente anche l’ Istituto Ramazzini.
Solo dopo avere raccolto informazioni presso il tavolo e in incontri con contraddittorio fra le parti che intendiamo organizzare, verrà convocata un’Assemblea dei Soci nella quale si formerà la sintesi che diventerà la posizione pubblica ed ufficiale del CAST.
Per quanto riguarda la lamentata poca trasparenza del Comitato, precisiamo che tutta la documentazione cui il Sig. Rocca ha fatto riferimento è consultabile dai soci presso la sede. Ricordiamo che non abbiamo alcun obbligo di pubblicazione sul sito, pubblicazione che peraltro non veniva fatta neanche dalle precedenti gestioni. A questo proposito l’iscrizione di nuovi Soci, soprattutto se intenzionati a portare energie fresche all’interno del Comitato, è oltremodo gradita.
Aggiungiamo che siamo presenti anche nel Comitato Consultivo Misto del distretto Sanitario. Il fatto che a differenza del passato ci sia stata data l’opportunità di partecipare a questi tavoli istituzionali è evidentemente indice di un’ottenuta visibilità per la correttezza, serietà e onestà dimostrate nel tempo.
A conclusione precisiamo che il 5G non è un’urgenza sul nostro territorio in considerazione del fatto che non vi è ancora alcuna richiesta di installazione. Rimane invece urgente assicurare a tutta la popolazione una connessione adeguata e riteniamo quindi che sia importante spingere per la copertura del servizio tramite fibra.
Il direttivo del CAST.

Pagine

Back to Top