Sabato, 2. July 2022 - 22:14

Il Cinema Vittoria propone la visione on line di "Janas, storie di donne e telai"

Un Contributo del Circolo per mantenere alta l'attenzione sulla cultura cinematografica

Cari soci del Circolo Amici del Vittoria e spettatori
In queste settimane di chiusura delle sale cinema e di importanti riflessioni sul presente e sul futuro ci piacerebbe dare un contributo per mantenere alto l’interesse dei nostri spettatori e soci alla cultura cinematografica.
Consapevoli del fatto che un eccesso di informazioni possa paradossalmente produrre disinformazione ci impegneremo a proporre periodicamente titoli che esulino dai temi che quotidianamente affrontiamo in linea con la proposta culturale che ha caratterizzato e caratterizzerà le nostre rassegne di film e documentari.
L’idea è quella di offrire un momento spensierato e di arricchimento culturale diverso da quello che ci viene proposto in televisione, e di ampio respiro per la fantasia, il cuore e la mente.
Da molto tempo, come sapete, ci occupiamo e preoccupiamo di dare visibilità ad opere che non hanno canali distributivi dedicati, specialmente per quelle piccole produzioni indipendenti che offrono sguardi originali su realtà sconosciute. 
Con questa semplice iniziativa proveremo a dare continuità al nostro lavoro nella speranza di poterci riabbracciare il prima possibile e di poter veder un bel film insieme, con un immancabile brindisi finale.

Per questa settimana vi proponiamo, un film documentario dell’Associazione Carta Bianca, nostro partner (www.cartabianca2010.net)

JANAS, storie di donne e telai –
di Giorgia Boldrini, Giulio Filippo Giunti e Stefano Massari

Stefania vive tra la sua casa-atelier di Bologna e la Sardegna, la sua amatissima terra. E’ un’artigiana artista, che racconta storie creando collezioni di bijoux. Arrivata ai trent’anni, Stefania vuole riscoprire le sue origini, il lavoro delle donne sarde dalle mani fatate che, come le Janas della tradizione, tessono e custodiscono tesori. Un docufilm on the road a bordo di un vecchio furgone, attraversando l’isola, in una ricerca artistica ed esistenziale. Da Sant’Antioco a Porto Cervo passando per Villacidro Cagliari, Isili, Ulassai, Mogoro, Alghero, Orgosolo, Nule, raccogliendo storie e frammenti di tessuto che diventeranno gioielli.
Un viaggio iniziatico dentro tradizioni, paesaggi e storie della Sardegna, per guardare al futuro con occhi nuovi.

Per visionare il film cliccate sul seguente link: https://vimeo.com/138593611

Con affetto

IL CINEMA VITTORIA
IL CIRCOLO CINEMA AMICI DEL VITTORIA

Approvato il Progetto per il ripristino di via Gragnano

A primavera la riapertura alla viabilità

Con la Delibera n 29 (allegata), la Giunta di Loiano ha approvato il progetto per il ripristino di via Gragnano, dopo il dissesto dello scorso anno. Il totale dell’intervento ammonta ad € 119.700,00 ed il progetto prevede due fasi di cui la prima, prevista per la primavera di quest’anno,  permetterà la riapertura della viabilità.

Il bando per la gara d’appalto per l'affidamento dei lavori, sarà gestito dall’Unione dei Comuni Savena-Idice e verrà pubblicato sul sito dell'ente.

Dalla Ditta Silikoneurope donazione di abbigliamento alla Protezione Civile di Loiano

Felpe con il logo del Gruppo

La Silikoneurope srl ha donato al Gruppo Comunale di protezione Civile “Paolo Visinelli e Roberto Nanni” di Loiano, abbigliamento consistente in felpe con logo del Gruppo. La donazione, che viene accettata dal Comune tramite la Delibera di Giunta n 17 (allegata), ammonta ad            € 274,50

Alla Silikoneurope i ringraziamenti da parte di tutti la cittadinanza loianese

I giorni ed orari di apertura dell'Ufficio Postale di Loiano fino a mercoledì 25 marzo

Per chi ha necessità di recarsi all' ufficio postale di Loiano, è bene conoscere i giorni ed orari di apertura di questo periodo. In allegato gli orari fino a mercoledì 25 marzo e a questo link di Poste Italiane potete seguire gli aggiornamenti che comunque pubblicheremo
https://www.poste.it/cerca/index.html

"Emergenza da Coronavirus. Prime indicazioni operative per le attività didattiche a distanza"

Circolare del Ministero dell' Istruzione pubblicata sul sito web dell' Istituto Comprensivo Loiano Monghidoro

Sul sito web dell' Istituto Comprensivo Loiano-Monghidoro è stata pubblicata la Circolare del Ministero dell'Istruzione che ha per oggetto "Emergenza sanitaria da nuovo Coronavirus. Prime indicazioni operative per le attività didattiche a distanza" (allegato)

Il documento raccoglie indicazioni di carattere generale ed oprative sulle modalità della didattica a distanza che in questa situazione di piena emergenza sta assumendo  importanza sempre più rilevante.

"La didattica a distanza, in queste difficili settimane, ha avuto e ha due significati. Da un lato, sollecital’intera comunità educante, nel novero delle responsabilità professionali e, prima ancora, etiche di ciascuno, a continuare a perseguire il compito sociale e formativo del “fare scuola”, ma “non a scuola” edel fare, per l’appunto, “comunità”. Mantenere viva la comunità di classe, di scuola e il senso di appartenenza, combatte il rischio di isolamento e di demotivazione. Le interazioni tra docenti e studenti possono essere il collante che mantiene, e rafforza, la trama di rapporti, la condivisione della sfida che si ha di fronte e la propensione ad affrontare una situazione imprevista.

Dall’altro lato, è essenziale non interrompere il percorso di apprendimento. La declinazione in modalità telematica degli aspetti che caratterizzano il profilo professionale docente, fa sì che si possa continuare a dare corpo e vita al principio costituzionale del diritto all’istruzione. Ma è anche essenziale fare in modoche ogni studente sia coinvolto in attività significative dal punto di vista dell’apprendimento, cogliendo l’occasione del tempo a disposizione e delle diverse opportunità (lettura di libri, visione di film, ascolto di musica, visione di documentari scientifici...) soprattutto se guidati dagli insegnanti. La didattica a distanzapuò essere anche l’occasione per interventi sulle criticità più diffuse"

segue...

 

Coronavirus, "si può chiedere la residenza temporanea utilizzando la seconda casa nei nostri Comuni?"

Il Sindaco di Monghidoro risponde a domande poste da diversi cittadini

Con un post su Facebook relativo al Covid-19 QUI, il Sindaco di Monghidoro Barbara Panzacchi, ha anche chiarito ciò che prevede la normativa in merito all’utilizzo delle seconde case nel nostro territorio:

"...Mi preme, poi, fare una doverosa precisazione in merito allo spostamento nelle seconde case che tanto sta facendo discutere e trovo molto interessante queste indicazioni  che hanno condiviso i miei Colleghi dell Appennino bolognese.

Molti cittadini, infatti, ci stanno chiedendo  se esiste la possibilità di richiedere "il domicilio" o la residenza temporanea nel nostro Comune, utilizzando la loro seconda casa. Nel primo caso si tratta di un istituto che non è previsto dall'anagrafe nazionale della popolazione residente,  per cui richiederlo al Comune è inutile.

La residenza temporanea invece esiste ed ha una funzione chiara: si tratta di una possibilità offerta a chi si trova a risiedere temporaneamente in una località, per esempio per motivi di lavoro o studio per più di tre mesi, senza per questo cambiare la dimora abituale.

La residenza temporanea può durare fino ad un anno. Tuttavia in nessun caso ció può rappresentare un espediente per muoversi liberamente da una abitazione all'altra. Se chiedo per esempio la residenza temporanea nella seconda casa, vuol dire che ci rimarrò per più di tre mesi e che per quel periodo non tornerò più nella mia residenza principale.

Su questo le forze dell'ordine stanno facendo e faranno i doverosi controlli: le uniche possibilità per muoversi rimangono, come ripetuto tante volte, quelle legate al lavoro, a ragioni sanitarie o a necessità comprovabili (per esempio acquisto di beni di prima necessità). Esiste poi la possibilità di muoversi per assistere un parente (per esempio un figlio che si prende cura dei genitori non autosufficienti, oppure i nonni che fanno da babysitter ai nipoti) ma in questo caso non serve certo la richiesta di residenza temporanea, ma solo il modulo di autocertificazione.

Spero che ciò chiarisca le idee!"

Ordinanza regionale del 18 marzo: "passeggiate solo in prossimità dell'abitazione"

Chiusi parchi e giardini

ORDINANZA DEL 18/03/2020 del Presidente della regione Stefano Bonaccini

1. Al fine di evitare assembramenti di persone, sono chiusi al pubblico
parchi e giardini pubblici. L’uso della bicicletta e lo spostamento a piedi sono consentiti esclusivamente per le motivazioni ammesse per gli spostamenti delle persone fisiche (lavoro, ragioni di salute o altre necessità come gli acquisti di generi alimentari). Nel caso in cui la motivazione sia l’attività motoria (passeggiata per ragioni di salute) o l’uscita con l’animale di compagnia per le sue esigenze fisiologiche, si è obbligati a restare in prossimità della propria abitazione.
2. Al fine di ulteriormente contrastare le forme di assembramento di persone a tutela della salute pubblica sul territorio regionale, l’apertura degli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande, ai sensi del DPCM 11 marzo 2020, posti nelle aree di servizio e di rifornimento carburante:
a) è consentita lungo la rete autostradale (art 2, co. 2, lett. A del codice della strada) e lungo la rete delle strade extraurbane principali (art. 2 co. 2 lettera B del codice della strada);
b) è consentita limitatamente alla fascia oraria che va dalle ore sei alle ore 18 dal lunedì alla domenica, per gli esercizi posti lungo le strade extraurbane secondarie (art. 2 co. 2 lettera C del codice della strada);
c) non è consentita nelle aree di servizio e rifornimento ubicate nei tratti stradali comunque classificati che attraversano centri abitati.
3. Le disposizioni del presente decreto producono effetto a partire dalla data del 19 marzo 2020 e sino al 3 aprile 2020.

Stefano Bonaccini

Villa Vittoria di Loiano: “operativi e felici di essere vicini ai nostri ospiti”

Stiamo svolgendo un difficile lavoro ma la possibilità di poter aiutare tante persone, ci dà ogni giorno la spinta e la forza per lavorare al meglio. 

Riceviamo e pubblichiamo

E’ un difficile momento per tutti ma come potete immaginare, in una residenza per anziani il timore di contrarre il Coronavirus è altissimo.
Ciononostante, qui a Villa Vittoria stiamo lavorando da giorni senza guardare orari, turni o ferie per poter essere il più possibile vicini ai nostri ospiti e rassicurare così i loro famigliari. 
Stiamo svolgendo un difficile lavoro ma la possibilità di poter aiutare tante persone, ci dà ogni giorno la spinta e la forza per lavorare al meglio. 
Grazie tutti quelli che in questi giorni ci stanno chiamando per darci il loro aiuto e sostegno. Quando tutto questo finirà, saremo lieti di potervi ringraziare di persona

Un abbraccio forte da tutti noi

Lo Staff di Villa Vittoria

Pagine

Back to Top