Lunedì, 16. December 2019 - 3:38

Scioglimento della convenzione di segreteria tra i comuni di Loiano, Monterenzio e Monghidoro

Dal 1 aprile siamo senza Segretario Comunale

Con la Delibera n 26 (allegata) il Consiglio Comunale di Loiano ha approvato all’unanimità lo scioglimento consensuale della convenzione di segreteria tra i comuni di Loiano, Monterenzio e Monghidoro. In pratica è l’Atto che ratifica la decisione del Segretario Comunale Dott Marco Carapezzi, di lasciare (dal 1 aprile) l’incarico presso i tre comuni.

L’intero Consiglio Comunale ha espresso parole di ringraziamento nei confronti del Dott Carapezzi per l’aiuto e la grande professionalità con cui ha operato in questi anni a Loiano. Come è stato ricordato, ci lascia una persona fondamentale che in soli due anni (resi ancor più difficili dall’assenza del Sindaco), è diventata un punto di riferimento per l’intero Consiglio. Come ha ben riassunto Tamara Imbaglione: “dispiace per la futura Giunta e Consiglio comunale, perché anche se arriveranno altri segretari validi, trovarne con tali capacità professionali e umane non sarà facile

Da parte sua il Dott Carapezzi “ringrazia l’intero Consiglio Comunale per le parole dette, per le persone che sono e per come hanno operato.affermando che questi due anni trascorsi presso il Comune di Loiano sono stati un grande piacere e sottolinea quanto lui stesso ha imparato tanto grazie a ai membri del Consiglio e grazie alla personalità, competenza, dedizione e indescrivibile professionalità degli uffici”.

Alla 'Primavera in Piazza' dell' 11 maggio musica, sfilata di moda, mostra mercato di fiori e tanto altro

Truccambimbi, favole, gonfiabili e tanto altro

Sabato 11 maggio dalle ore 9 alle 20 una giornata all’insegna del divertimento con una grande Mostra Mercato della 'Primavera in Piazza 2019'

Banchetti di piante e fiori, prodotti tipici, banchi artigianali, creativi, hobbisti e opere di ingegno che durerà tutto il giorno!. E poi aperitivi, musica con Tao e la sua Band, simulazione sulla rianimazione pediatrica della Croce Rossa Italiana, torneo di briscola. Per i bambini gonfiabili, laboratorio creativo, truccabimbi e le stupende favole di ERICAmminando.

I ristoranti aderenti vi delizieranno con menù a tema e nel pomeriggio grande sfilata con Beatrice in Wonderland

"Intitolare a Patrizia Carpani la Casa della Salute di Loiano"

Proposta che ha trovato d'accordo l'intero Consiglio Comunale

All’inizio del Consiglio Comunale di sabato 30 marzo è stato osservato un minuto di silenzio in onore e ricordo del  Sindaco Patrizia Carpani prematuramente scomparsa. inoltre da parte  del gruppo di Maggioranza è stata avanzata la proposta di intitolarle la Casa della Salute di Loiano per la quale Patrizia si è molto spesa già da quando era Assessore nell’Amministrazione Maestrami.

Un proposta che ha già il consenso degli organi competenti e che ha trovato d’accordo l’intero Consiglio Comunale. La Casa della Salute è stata inaugurata nel 2013 e si trova all’interno dell’ospedale di Loiano.

Relazione di fine mandato quinquennio 2014-2019

Analisi finanziaria e programmatica degli ultimi cinque anni

C’è spazio anche per la cabina telefonica che si vorrebbe destinata ad info point della Pro Loco nella Relazione di fine mandato del quinquennio 2014-2019, pubblicata sul sito web del Comune di Loiano QUI e allegata (non si fa cenno invece all'acquisto della baracchina).

La Relazione oltre a mettere in luce gli aspetti finanziari ed  organizzativi di questi cinque anni,  riporta anche le criticità ed i risultati raggiunti (dal punto di vista parziale della Maggioranza). Si trova quindi la realizzazione del mercatino del riuso, di incontro con gli agricoltori, della Mototerapia, della Protezione Civile Comunale ed altro.

La fotografia generale, riportata nel documento anche dal Revisore dei Conti, è di un Ente finanziariamente sano  dove “la gestione dell’Ente è sempre stata improntata all’economicità ed alla razionalizzazione della spesa corrente ed il Comune non è stato oggetto di rilievi di gravi irregolarità contabili”.

L’Assessore: “cittadini, datevi da fare attivamente per un paese più bello!”

"Per render il paese più decoroso"

Nella settimana della manifestazione ‘Viva il Verde’ l’Assessore all’Ambiente Ladinetti ha lanciato un invito alla cittadinanza dalla pagina Facebook dl Comune. Nell’ appello, il Ladinetti  si rivolge a tutti i cittadini, associazioni, comitati, operatori economici e ai proprietari di immobili (in particolare le aree adiacenti agli edifici privati, i cantieri in corso o abbandonati, i vuoti urbani, le recinzioni, le siepi), a darsi da fare attivamente per rendere il nostro paese più bello.

Viene anche sottolineato "che come amministrazione comunale abbiamo pianificato interventi per rendere il paese il più decoroso e accogliente possibile..."

In chiusura concede che la cura del paese e dei suoi spazi pubblici (strade piazze, aiuole, edifici pubblici ecc.) è certamente un compito degli amministratori comunali ma per essere davvero accogliente Loiano ha bisogno anche della partecipazione attiva dei suoi abitanti.

Fuochi artificiali? Non ce li possiamo più "permettere"…

Riceviamo e pubblichiamo una lettera aperta per il Presidente dell'Unione Savena Idice Barbara Panzacchi

Riceviamo e pubblichiamo

Alla coordinatrice comuni dell’Unione Idice-Savena Barbara Panzacchi

Nelle more di una ipotesi di confronto ad ampio raggio sui temi ambientali e della gestione dei rifiuti segnaliamo la opportunità di “segnare in agenda” la esigenza di eliminare fonti di inquinamento evitabili, non solo senza costi, ma con risparmio di risorse, altrimenti, sprecate; ci riferiamo ai “fuochi artificiali” che continuano a inquinare il territorio italiano e quello della provincia di Bologna;

si fa fatica anche a registrare gli eventi mentre occorrerebbe , magari  a carico della Prefettura, fare comunque un censimento delle occasioni di utilizzo e dei costi, vale a dire delle risorse economiche “buttate” ;

la nostra proposta è drastica: bando della produzione  e dell’uso;

negli ultimi giorni dobbiamo prendere atto dell’uso di fuochi a Pian di setta e Sassoleone (5 e 8 agosto) “a cura” del PD; il 9 agosto a Ozzano Emilia (Ramazzini !) , a Loiano l’11 agosto, a Monghidoro il 13 (parrocchie ? proloco?); la lista è purtroppo molto lunga;

a Loiano il sito scelto per il “lancio” è il Poggiolone che sovrasta una zona sottoposta a sequestro giudiziario per asserito interramento abusivo di rifiuti… dunque inquinanti su inquinanti…?

solo un atteggiamento superficiale e irrispettoso nei confronti dell’ambiente e della salute umana e animale può indurre a reiterare condotte che potevano avere qualche significato nei secoli scorsi- anche se, comunque,  nella “logica” negativa che gli storici hanno definito “feste/farina/forca”;

oggi la reiterazione di queste condotte pare assurda e autolesionista;    

senza dimenticare che il comparto produttivo è il più mortifero al mondo per gli operai addetti (strage di Modugno 2015) e anzi anche alla luce di questa constatazione, la nostra proposta è semplice: ordinanze sindacali di divieto d’uso, produzione e commercializzazione ;

in alternativa chiediamo che il tema venga posto all’ordine del giorno della Unione per il semplice motivo che , a partire da punti di vista diversi, quantomeno, è necessario avviare la discussione.

Ma vogliamo spendere una ennesima considerazione: alcuni decenni fa , un sindaco lungimirante, vietò l’uso delle buste di plastica; è un sindaco (Arnaldo Naldi) a cui sono stati tributati encomi pressoché unanimi; oggi la politica “plastic free” pare addirittura “di moda”;

la domanda è: dobbiamo sempre aspettare 40 anni prima di fare le “cose giuste”? Non è il momento di una sorta di ordinanza Naldi/bis?

Non mi dilungo sulla varietà inquietante di sostanze cancerogene, tossiche, allergizzanti, contenute nei fuochi artificiali ; la letteratura scientifica sul tema è solida e accessibile a tutti;

è utile tuttavia una sottolineatura: le tecnologie produttive oggi in uso, pur riducendo la dispersione di metalli pesanti  e di anidride solforosa, prevedono l’uso consistente di nano particelle e dunque l’aumento di rischi legati al passaggio alveolo - capillare  dei residui ce inquinano l’aria ma anche dei rischi di esplosione in fase di fabbricazione.

Si deve evitare di reiterare a vita la logica dell’intervento sempre e comunque “Il giorno dopo”.

Grazie per la attenzione.

Vito Totire

a nome di : circolo “Chico” Mendes, AEA, circolo “F.Losusso”

Conclusa nella piazza del Comune la 3° edizione di ‘Viva il Verde’

La staffetta podistica ha percorso circa 380 km tra Roma e Loiano

Si è conclusa oggi con l’arrivo nella piazza del Comune la 3° edizione di ‘Viva il Verde’, staffetta podistica che ha percorso circa 380 chilometri tra la partenza a Roma e l’arrivo a Loiano.

La finalità dell’iniziativa è sensibilizzare tutti i soggetti che hanno responsabilità nei confronti dell’ambiente: istituzioni in primis, ma anche la popolazione. Come nelle scorse edizioni, 1986 e 1996, hanno partecipato 6 squadre composte da 4 atleti. Compimenti agli organizzatori ed ai partecipanti per la bella iniziativa

foto. Alessandro Santoni

Pagine

Back to Top