Giovedì, 25. April 2019 - 5:04

Story

Il Comune interverrà nel dissesto di via Delle Croci. Ritirata l’Ordinanza verso la Calcestruzzi spa

Uno studio dell’impresa evidenzia che non vi è relazione fra la cava ed il dissesto stradale.

Nel gennaio di quest’anno, il Comune aveva emesso un’Ordinanza sindacale verso la Calcestruzzi spa a cui imponeva la messa in sicurezza dell’area fra via Delle Croci ed il ciglio superiore della cava. Nell’atto, fra l’altro si leggeva che ‘si è creata una situazione di pericolo per l’incolumità dei residenti che transitano su tale tratto stradale…’ e che pertanto si imponeva un intervento entro 30 giorni. 

Scaduti i termini non si è saputo più nulla quindi il Consigliere dei 5 Stelle ha presentato un’interrogazione (allegata), in cui si chiedeva notizie in merito agli interventi. 

La risposta è arrivata dall’Assessore all’ambiente durante l’ultimo Consiglio Comunale  del 28 aprile, in cui ha spiegato che ‘…era stato fatto quasi un accordo con la Calcestruzzi e  durante un incontro di alcuni mesi fa si erano detti disponibili ad intervenire; ma  dopo di allora non si sono più fatti sentire. Abbiamo quindi deciso di emettere l’Ordinanza a cui hanno risposto con uno studio 'ben fatto', che mette in evidenza che non c’è relazione fra la cava ed il dissesto…”. Il Comune ha quindi ritirato l’atto e ripristinerà direttamente entro un mese la strada  (ora chiusa al transito), per riportarla così in condizioni di percorribilità. Il costo del ripristino sarà di circa 3/4000 euro.

Il Consigliere del M5S ha però replicato che questi passaggi non sono molto chiari e non si comprende perché sia stata emessa un’Ordinanza senza prima sincerarsi e verificare che spettasse proprio alla Calcestruzzi intervenire. 

Nella risposta viene comunque garantito che al momento non sussistono pericoli per la stabilità del versante e per il fronte di cava.

Nella foto: una pagina del Resto del Carlino del 1996 in occasione della frana di Scascoli che interessò anche via Delle Croci

 

maggio 2016

AllegatoDimensione
PDF icon croci_0.pdf21.32 KB
PDF icon interr cave.pdf36.46 KB
data pubblicazione: 
Sabato, 7. May 2016 - 21:55

Commenti

Un figurone ! Ma si è capito quali sono le cause oppure è stata Maga magò. Quella strada scorre in mezzo a cave e a frane che sono certamente sollecitate dall'attività di escavazione, sarebbe bello capire di più.

Comunque dai, "era stato fatto quasi un accordo", quindi non vedo perchè lamentarsi. E poi se Calcestruzzi spa dice che Calcestruzzi spa non ha colpe non vedo perchè non credergli.

Aggiungi un commento

Back to Top