Giovedì, 18. July 2024 - 18:56

Non si faranno i nuovi spogliatoi tennis né l’adeguamento campo da calcio

Non è stato concesso il finanziamento di € 550.000

Con la Delibera n 8 (allegata), la Giunta di Loiano ha approvato l’aggiornamento del programma triennale dei lavori e biennale degli acquisti. Nel Documento vengono riportati tre interventi finanziati in larga parte attraverso mutui: ripristino di via Molino Mingano, la Caserma dei Carabinieri ed interventi di adeguamento sismico della scuola media.

E’ stato invece cancellato e non riproposto, l’adeguamento del campo da calcio e la realizzazione dei nuovi spogliatoi del tennis poiché la richiesta di finanziamento di € 550.000 non è stata concessa (Bando Sport e Periferie 2020).

Illuminazione pubblica: a Loiano su 941 punti luce, 79 sono a Led

Presentato il PAESC, Piano di Azione per l’Energia Sostenibile e il Clima - 2030

Durante l’ultima Commissione QUI è stato presentato il documento di sintesi del PAESC, Piano di Azione per l’Energia Sostenibile e il Clima - 2030. Il Documento presentato dal Dott Marco Odaldi dell’ Agenzia per l'Energia e lo Sviluppo Sostenibile, racchiude una fotografia della situazione dei consumi energetici, emissioni, rischi climatici e le azioni che i Comuni possono e devono attuare entro il 2030.

Particolarmente interessante e con ampi margini di miglioramento, è la situazione dell’illuminazione pubblica nel nostro Comune. I dati aggiornati al 2018 riportano che su 941 punti luce di Loiano, 79 sono a Led mentre la maggior parte sono a sodio alta pressione. Il consumo medio annuo per abitante è pari a 81kWh. La precedente Amministrazione aveva avviato un Piano di riqualificazione che dovrebbe concludersi nel 2024.

I vantaggi del Led sono la durata della sorgente luminosa (oltre 100.000 ore), costi di manutenzione praticamente nulli, l’elevato rendimento rispetto all'illuminazione pubblica tradizionale e riduzione CO2. Il PAESC verrà votato nel prossimo Consiglio Comunale

La Dott.ssa Manuela Sgargi è il nuovo medico di base provvisorio

Le verranno assegnati gli assistiti del Dott Navarra

L'AUSL di Bologna ha assegnato alla Dott.ssa Manuela Sgargi  l'incarico provvisorio di medico di base a Loiano. Dal 14 febbraio le vengono assegnati gli assistiti del Dott Navarra che non avevano avuto la possibilità di poter scegliere un altro medico, in quanto gli altri avevano  già raggiunto il limite massimo di assistiti. Questo in attesa dell'assegnazione di un incarico definitivo.

La Dott.ssa Sgargi avrà l'ambulatorio presso la Casa della Salute dell'Ospedale di Loiano

Raccolta firme di Fratelli d’Italia per l’elezione diretta del Presidente della Repubblica

Il Circolo Fratelli d’Italia di Loiano  questa mattina era presente davanti al Bar Benvenuti, con un banchetto per la raccolta firme volta all’elezione diretta del Presidente della Repubblica. Tutte le info QUI

Alberto Rocca ed Eugenio Nascetti saranno nuovamente presenti con il banchetto anche domenica 20 febbraio sempre dalle ore 10.00 alle 13.00

CAST: “ok all’ OS.CO. se viene potenziato tutto l’ Ospedale”

Il Comunicato del Comitato che in passato si era fortemente opposto a qualsiasi ipotesi e forma di OSCO

Dopo la comunicazione della Città Metropolitana della trasformazione in  Ospedale di Comunità (OS.CO.) del Simiani di Loiano e dall’arrivo di fondi dal PNRR, il CAST diffonde un comunicato cercando di spiegare la propria posizione. In passato il Comitato si era sempre opposto a qualsisi ipotesi di trasformazione in Ospedale di Comunità del Simiani.

Il CAST si è sempre opposto alla completa trasformazione dell’ Ospedale Simiani in Ospedale di comunità ed è fermamente contrario anche oggi!

Allo stato attuale a causa di 40 anni di politica miope, siamo in uno stato di grave carenza di medici di tutte le categorie, dai Medici di medicina generale (Medici di famiglia) ai Medici rianimatori e il COVID ha esaltato questa carenza rendendola chiara a tutti.

Occorre ricordare che i soldi stanziati dal PNRR possono essere utilizzati per la costruzione e/o l’ ampliamento di strutture mancanti o carenti o per l’acquisto di attrezzature ovvero spese straordinarie e non correnti quali l’assunzione di nuovo personale fra cui  i medici.

Il progetto presentato al CTSS prevede, con uno stanziamento di 2.300.0000 euro, la ripresa in carico all’Ospedale  Simiani della porzione di immobile attualmente utilizzato dal CADIAI che rimodernata potrà ospitare 15 posti letto per pazienti fragili (OS.CO.) di cui 10 già presenti in ospedale con un effettivo aumento di 5 posti letto. Questo comporterà un aumento degli spazi disponibili ma il punto è come verranno utilizzati  questi spazi! Se verranno aumentati anche i posti letto acuti e cronici ovvero gli ospedalieri veri e propri, si creerà la necessità di assumere nuovi medici con un effettivo rafforzamento del servizio sanitario nel nostro territorio montano. A questo proposito non va dimenticato che ad oggi la presenza dei medici ospedalieri assicura anche il funzionamento del 118 (dato che sono proprio i medici di reparto che vanno in sostituzione di quelli del 118 quando necessario) e che probabilmente nel giro di pochi anni i medici attualmente presenti andranno in pensione quindi senza l’assunzione di nuovi medici rischiamo di perdere sia Ospedale che Punto di Primo Intervento.

Per tutto quanto precedente esposto il CAST è favorevole al progetto SOLO se questo si accompagna ad un potenziamento di TUTTA la struttura e di tutti i servizi comprese le prestazioni specialistiche che negli anni sono state sempre più ridotte.

Si tratta quindi di una situazione molto complessa che i cittadini TUTTI devono controllare  senza abbassare la guardia dato che negli anni molte promesse venute dalla politica sono poi state disattese.

Come CAST , se sarà possibile, vorremmo organizzare nel più breve tempo possibile un’ Assemblea cittadina nella quale cercare di capire le reali intenzioni anche attraverso un confronto con le Amministrazioni Locali e i vertici AUSl che speriamo vorranno accettare il nostro invito.

Ricordiamo che il Comitato vive e ottiene risultati grazie all’attività di volontariato e invitiamo quindi chi desidera impegnarsi attivamente per questa ed altre tematiche che riguardano il territorio ad iscriversi e a portare il proprio effettivo contributo di tempo e di idee.

Il consiglio direttivo

Report Covid (9 febbraio). A Loiano le persone positive sono 68. I vaccinati sono 3600

REPORT Covid dell’Ausl di Bologna. Nel report aggiornato al 9 febbraio a Loiano le persone positive sono 68. I vaccinati sono 3600 (Popolazione di Loiano: 4.357 abitanti)

In Unione Savena Idice:

a Monghidoro le persone positive sono 71. I vaccinati sono 3203

a Monterenzio le persone positive sono 129. I vaccinati sono 4869

a Ozzano le persone positive sono 214. I vaccinati sono 11918

a Pianoro le persone positive sono 379. I vaccinati sono 15102

https://www.ausl.bologna.it/per-i-cittadini/coronavirus/rcps

Pagine

Back to Top