You are hereL'ospedale Simiani di Loiano, una storia antica

L'ospedale Simiani di Loiano, una storia antica


 

Il 6 giugno 1854, Giobatta Simiani di Barbarolo decise, col suo testamento, un lascito annuo perpetuo di 100 scudi romani per la creazione in Loiano di un ospedale per poveri infermi. In un primo momento l’ospedale trovò spazio in alcune stanze dell’ex convento degli Zoccolanti per avere finalmente nel 1900 una struttura dedicata. Negli anni ’30, la struttura venne potenziata con l’acquedotto, corrente elettrica, impianto di riscaldamento a termosifoni.


Da allora molta strada è stata fatta sino a fare del Simiani l’ospedale di riferimento della valle dell’Idice.
L’Ospedale Simiani di Loiano oggi dispone di 38 posti letto, con diverse offerte di cura e di assistenza: Punto di Primo Intervento, oggi completamente rinnovato e potenziato, Medicina interna, Servizio Dialisi, Radiologia diagnostica per immagini, Laboratorio Analisi e tutta l’offerta specialistica del Poliambulatorio.

fonte: Ufficio Stampa Ausl Bologna/dr. Vito Patrono

Condividi

Pubblicato il : 
Vota l'articolo

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.

Centro Raccolta Cosea

 

 

 

canile savena banner

 

 

 

Mappa Loiano