Domenica, 26. May 2024 - 16:23

Story

A Bologna i TDays. A Loiano auto in mezzo ai passanti

A Bologna l’iniziativa T Days (chiusura delle vie del centro nel week end) ha riscosso un tale successo che verrà riproposta nuovamente e già si pensa ad una chiusura di lungo periodo durante le feste natalizie. Tanta gente per strada e negozi che hanno lavorato tantissimo contraddicendo  lo scetticismo iniziale dei commercianti che vedevano questa chiusura come un ulteriore motivo di  penalizzazione delle vendite

Anzi, sembra che siano proprio alcuni commercianti che a fronte di alcune agevolazioni abbiano chiesto  di aggiungere micro-aree pedonali . Ma quali sarebbero queste agevolazioni ? I locali potranno tenere i dehors e tenere aperto alla domenica e al sabato fino a mezzanotte senza alcuna autorizzazione, fare musica dal vivo fino alle 23.30 di sabato e fino alle 22 di domenica senza fare richiesta; confermata poi l'esenzione dal canone di occupazione di suolo pubblico. Via libera anche agli artisti di strada: all'ultimo minuto nella delibera è comparsa anche una deroga al regolamento di polizia urbana, per cui gli artisti di strada potranno esibirsi senza il limite di stare al massimo un'ora nello stesso posto.

Quello che si sta facendo nel centro di  Bologna chiudendo alle auto  le tre strade principali (via Rizzoli, Via Indipendenza, Via U Bassi), inspiegabilmente non si riesce a fare con 200 mt di strada a Loiano. Il parere negativo di una decina (una decina!!) di commercianti blocca questa Amministrazione che SENZA CORAGGIO non riesce a chiudere Via Roma (da semaforo a semaforo) alle auto neanche nei week end!  

In compenso quest’estate si è assistito a scene come quella della foto quando in mezzo alle persone presenti ad una iniziativa dell’Enoteca Bengodie ANT, passavano le auto che facevano la gimcana fra i passanti.

Una scena imbarazzante che alcuni turisti olandesi osservavano increduli .

Da sei mesi , in totale solitudine senza neanche l’appoggio dei partiti i minoranza PD e IDV , abbiamo iniziato la raccolta firme per chiedere la chiusura alle auto di via Roma (almeno per mezza giornata). Siamo arrivati quasi a quota 300 con l’obiettivo di arrivare a 450.

Oltre che per un rilancio del centro del paese, chiediamo la chiusura del centro soprattutto per una questione di SICUREZZA in una strada molto stretta e SENZA MARCIAPIEDI.

Speriamo che non accada mai ma di chi sarà la responsabilità nella malaugurata ipotesi che un domani avvenga un incidente in questo tratto di strada? Dei commercianti?

settembre 2011

movimento5stelleloiano@gmail.com

Condividi

data pubblicazione: 
Lunedì, 19. September 2011 - 7:00
Taxonomy upgrade extras: 

Commenti

ci deve essere la possibilità di fare qualcosa, per esempio sarei disponibile a presentare una denuncia tipo :tentato omicidio colposo.
Ci deve essere una strada legale visto che la politica è impotente, del resto è scritto da qualche parte che la Repubblica tutela la salute dei cittadini o no?
Mi dovete suggerire un avvocato che sia disponibile perchè deve essere una denuncia appropiata e che abbia solide basi giuridiche.
Resto in attesa tl. 333-360.44.49

bella ed encomiabile idea ma impossibile da realizzare. Se si potessero denunciare i Sindaci che lasciano aperte strade pericolose, metà di questi sarebbero in galera. Le uniche strade percorribili sono quelle della raccolta firme o una interpellanza in Consiglio Comunale. In ogni caso credo manchi la volontà politica della maggioranza e dell'opposizione a rendere pedonale questo tratto di strada. Tutti hanno paura di inimicarsi quattro commercianti

Con tutte le chiusure delle attivita' commerciali che ci sono state nel frattempo rimangono in pochi da inimicarsi.

Aggiungi un commento

Back to Top