You are hereCorse delle moto sulla Futa: intervento del Comandante della Polizia Municipale

Corse delle moto sulla Futa: intervento del Comandante della Polizia Municipale


Sempre molto alta l'attenzione sulla questione delle corse delle moto sulla Futa

Riportiamo di seguito un intervento del Comandante della Polizia Municipale di Loiano sul sito di motociclisti www.cb1000r.it  e ripreso dal sito www.horn.it

Un post tecnico che cerca comunque di instaurare un dialogo con il motociclisti. Purtroppo le risposte non sono sempre all'altezza dell'intervento. Ciò dimostra che sulla questione c'è molto lavoro da fare...

chiedo scusa se non mi presento nell'apposito topic..
mi chiamo Umberto Ori e sono il Comandante della Polizia Municipale di Loiano (tel/fax 051 65451\44)
nel vagabondare in rete alla ricerca di reazioni agli ultimi interventi di polizia mi sono imbattuto nel vs. forum e ho deciso di provare a chiare alcuni fatti e dati .
La futa nei week ends vede il transito di un numero imprecisabile di motocicli, quantificabili con buona approssimazione in 4/500 per giornata e corsia di marcia
per quanto riguarda il grado di pericolosità la futa è stabile nelle prime dieci strade della provincia di bologna (62 strade provinciali) . il grado di incidentalità, lesività, mortalità della futa è superiore al tratto appenninico della AI (sasso marconi / Barberino del Mugello). Tutto questo , quasi esclusivamente , dovuto ai motociclisti..
Dopo anni di inutili richieste di interventi coordinati, nel 2010 l'amministrazione Comunale è riuscita ad ottenere il supporto di altre F.d.o e della motorizzazione, grazie alla sensibiltà del nuovo Prefetto.
I dati sono dal ns. punto di vista sono confortanti. il passsaggio da una media di 10/12 incidenti con moto si è passati a 4 (li ho forniti io al giornalista).
detto ciò alcune precisazioni
l'organo di polizia può controllare anche sotto la sella , se lo ritiene (nulla a che fare con la privacy) lo coinsente l'art. 13 della legge 689/81 che cita " 13. Atti di accertamento. - Gli organi addetti al controllo sull'osservanza delle disposizioni per la cui violazione è prevista la sanzione amministrativa del pagamento di una somma di denaro possono, per l'accertamento delle violazioni di rispettiva competenza, assumere informazioni e procedere a ispezioni di cose e di luoghi diversi dalla privata dimora, a rilievi segnaletici, descrittivi e fotografici e ad ogni altra operazione tecnica..
ora le centraline non sono una ns. paranoia come non lo sono gli specchi (a proposito non c'è bisogno di cercare l'omologazione per verificare se uno specchio non è omologato basta conoscere la direttiva CE 97/24 e succ. modificazioni che dice " specchio tondo dimensioni diametro 94 mm. , all'interno degli altri ( forme diverse) deve essere possibile ricavare un cerchio con diametro di 78 mm.) Gli occhi a mandorla che alcuni di voi montano lo vediamo da metri di distanza che non possono essere omologati.
veniamo alle sanzioni.. se andate su monsterclub alla sezione burocrazia troverete decine di miei post di speigazione delle novità al CDS e interpretazioni varie.
vi riassumo che :
targa inclinata oltre i 30° sanzione di 80 euro ex art 72 c. 13 cds + fermo amministrativo delò veicolo per 3 mesi
Tutte le componenti non omologate devono essere sequestrate ai sensi dell'art. 77 comma 3 bis del CDS .. se togliere il componente su strada risulti difficoltoso o comprometta la sicurezza del veicolo il sequestro (ai sensi di circolare Min Trasporti del 14 agosto 2010) si estende a tutto il veicolo che sarà restituito quando il contravventore a sua cura e sospese , provvederà a togliere e consegnare il componente all'organo di Polizia.
Sulla capacità della polizia Municipale di controllare un motoveicolo, sappiate che il lavoro congiunto con tecnici della motorizzazione ci ha molto fatto crescre nel campo.. sulla conoscenza delle norme di settore dovete sapre che da circa due anni le studio approfonditamente, anche le norme europee.. quindi non fidatevi dell'ignoranza di chi vi controlla.. non è più così da tempo..
Spero di avervi chiarito qualche dubbio o curiosità e di incontrarvi in futa con un clima sereno
Isp. ca. Umberto Ori

Condividi

Pubblicato il : 
Vota l'articolo

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.