Domenica, 14. April 2024 - 16:39

Story

Nodo di Rastignano, siglato l'accordo. Primo stanziamento di 28 milioni di euro

Ieri a Roma (2 marzo 2011) è stato siglato l’accordo che prevede un primo investimento di circa 28 milioni di euro (considerata come prima tranche di un impegno ben più ampio), per risolvere l’annosa questione del Nodo di Rastignano.  

E’ un primo passo verso la realizzazione di una bretella che possa finalmente evitare di transitare attraverso il centro abitato fornendo una strada alternativa. Il “nodo di Rastignano” è ben conosciuto da tutti coloro che da Pianoro, Loiano, Monghidoro ecc ogni giorno devono attraversare Rastignano per recarsi a Bologna o viceversa. Qualche tempo fa è stato calcolato che per percorrere i circa tre chilometri compresi tra Rastignano e S. Ruffillo nelle ore di punta ci si possono impiegare anche  venti minuti (salvo incidenti).

Nel complesso si tratta di un intervento su un’area compresa tra via Corelli (Bologna) e Rastignano - località Ponte delle Oche (Pianoro). Tra le altre opere previste nell’intesa ci sono la rotatoria in via Altura, nei pressi dell’Ospedale Bellaria a Bologna, la Bretella del Dazio che collegherà la zona di via Corelli a via Toscana, la passerella sul torrente Savena alle porte di San Lazzaro, e l’adeguamento dell’esistente sottopasso ferroviario in zona ’fermata Sfm-San Ruffillo.

foto tratta dal blog   Rastignano.net

Condividi

data pubblicazione: 
Giovedì, 3. March 2011 - 7:39
Taxonomy upgrade extras: 

Aggiungi un commento

Back to Top