You are hereNuova cartellonistica, web, seminari ed abbellimento locali vuoti per sostenere il commercio loianese

Nuova cartellonistica, web, seminari ed abbellimento locali vuoti per sostenere il commercio loianese


Presentate le linee guida del progetto legato al finanziamento regionale per commercio e turismo
Nuova cartellonistica, web, seminari ed abbellimento locali vuoti per sostenere il commercio loianese

L’obiettivo di questo progetto è far fermare a Loiano chi fino ad oggi non si fermava”. Questo è stato uno degli auspici  del Sindaco nella presentazione di “Loiano 2.0 – progetto di valorizzazione turistico commerciale del Comune di Loiano”, finanziato (ed aggiudicato dal nostro Comune), attraverso i fondi stanziati dalla L. 41/1997 art. 10

Come anticipato in altri post, il Comune di Loiano ha partecipato al Bando regionale, che metteva a disposizione somme per il sostegno al commercio locale se legato anche ad uno sviluppo turistico.

L’aggiudicazione prevede uno stanziamento di € 30.000 a cui lo stesso Comune aggiungerà € 9.000 per una serie di iniziative che dovranno svilupparsi nell’arco di 18 mesi (partendo presumibilmente dal 1° gennaio 2017).

Questi in estrema sintesi gli step con i relativi budget (modulabili)

  1. Nuova cartellonista (€ 9.000) Verranno realizzati cartelli informativi che portano a punti di interesse e ad attività commerciali. Obiettivo è creare una cartellonista che invogli il turista a fermarsi in paese

  2. Coordinamento (€ 3.000) Verrà creata  una cabina di regia di cui farà parte l’amministrazione, rappresentanti dei commercianti e delle associazioni. Il gruppo verrà coordinato da un responsabile, il Dott Nicola Manelli dell’Iscom Group

  3. Coinvolgimento (€ 4.000) Questa fase prevederà seminari e formazione

  4. Monitoraggio (€ 3.000) La Regione richiede un monitoraggio periodico delle azioni svolte e dei risultati ottenuti. La raccolta di dati avverrà anche tramite questionari

  5. Abbellimento (€ 5000), Obiettivo è di dare la sensazione di vitalità anche dove vi sono negozi chiusi e vuoti. In questo caso si pensa a poster sulle vetrine od utilizzarli per mostre ed esposizioni (per esempio, attrezzature agricole)

  6. Strumenti informatici innovativi (€ 5.000) Questa parte tratterà l’utilizzo dei social network con pagine dedicate, blog, siti, ecc. Verrà valutato se e come utilizzare piattaforme e-commerce e si interverrà con un restyling del sito web Loiano Shopping, che verrà potenziato ed arricchito.

  7. Comunicazione (€ 7.000) Si potranno investire queste risorse per pubblicizzare feste di particolare rilievo (per esempio il ventennale della Batdura del 2017), eventi organizzati dai commercianti od associazioni. Verrò riproposto ‘Uno scontrino per la scuola’ collegato ad un concorso a premi per chi porterà il maggior numero di scontrini di negozi loianesi. A questo si aggiungerà anche una campagna informativa denominata ‘Comprati la qualità della vita’ volta a sensibilizzare la cittadinanza ad acquistare presso i commercianti locali. Queste risorse potranno essere utilizzate anche per iniziative della Proloco.

  8. Animazione (€ 3.000) Si ipotizza di creare dei ‘Children Point’ dove i genitori possono lasciare i bambini a giocare mentre seguono  un evento, una festa o per passeggiare in paese

Si tratta di ipotesi che devono comunque essere valutate e vagliate sia dalla cabina di regia che dai ‘focus group’ aperti poi a tutti i cittadini.

Si può dire che la presentazione non abbia scaldato gli animi dei molti commercianti presenti  che forse si aspettavano qualcosa di più innovativo rispetto ad iniziative già viste. 

In questo caso  vi è un’ampia (se non eccessiva) disponibilità di risorse rispetto alle idee messe in campo ed ascoltate questa sera, ma  è anche vero che i budget potranno essere ricollocati su alcune voci rispetto ad altre. Da parte loro, i rappresentanti dell’amministrazione hanno rimarcato più volte l’obiettivo sociale ed aggregativo che vorrebbe avere questo progetto.

Attendiamo quindi gli sviluppi sapendo che il prossimo passo sarà la creazione della cabina di regia. 

Pubblicato il : 
Lunedì, 10. ottobre 2016 - 23:34
Il tuo voto è stato: Nessuna Totale classifica: 5 (1 vote)
#loianocomunica.....
Signora Sindaco come sà io mi sono già dato da fare! Se qualcuno mi vuole seguire? Punto 6 Strumenti informatici innovativi (€ 5.000) Questa parte tratterà l’utilizzo dei social network con pagine dedicate, blog, siti, ecc. Verrà valutato se e come utilizzare piattaforme e-commerce e si interverrà con un restyling del sito web Loiano Shopping, che verrà potenziato ed arricchito.
Secondo me un punto è stato perso per strada ovvero FARE RIFERMARE A LOIANO CHI FINO A IERI SI FERMAVA!! Fino a qualche anno fa il mercato era pieno di Loianesi ma anche di gente che veniva da fuori.. quando la domenica mattina i parcheggi erano pieni e si trovavano macchine parcheggiate fin oltre via delle piane ma i nostri "sceriffi" comunali non hanno di certo perso tempo a sfregarsi le mani e far multe come se non ci fosse un domani.. Con la batdura?!...mi sembra di ricordare la stessa identica cosa.vorrei ricordare che la festa si sviluppa sui parcheggi del paese e se non si creano altri parcheggi segnalati è normale che la gente parcheggi qua e là dove meglio crede.. Vogliamo parlare anche delle strade che portano a loiano?!...quando pur di scattar degli autovelox già alle sei di mattina (quando giustamente la gente va a lavorare) gli sceriffi erano già appostati rigorosamente DIETRO a delle siepi!!..adesso hanno il laser quindi non importa più nascondersi.. Per non parlare del senso unico o di quando alcune attività del paese provano a far qualcosa per richiamare gente che anche li ovviamente non hanno perso e non perdono l occasione. Questi sono alcuni esempi che da loianese ho notato e che di certo hanno contribuito a svuotare il nostro paese.. Magari iniziando a fare prevenzione come si dovrebbe e non cassa molta gente non avrebbe smesso di venire e molti non andando via con una multa da pagare potrebbero tornare a fermarsi!!!
In tutto questo bel programma manca una cosa essenziale: un corso di gentilezza per i commercianti di Loiano. Va detto che i pochi rimasti non hanno queste grandi colpe. Però il problema più grosso del commercio a Loiano è sempre stato un modo di fare a dir poco strafottente dei negozianti. Non sto dicendo niente di nuovo. Tranne che per i commercianti che fanno sempre finta di non sapere niente. Ma quelle facce tirate che fanno quando entra qualcuno che non conoscono da 80 generazioni? Gli vengono spontanee? Noi, come tanti altri che non sono di Loiano dalle 80 generazioni previste per essere salutati, andiamo a fare la spesa e gli altri acquisti a Monghidoro, a Pianoro ecc. Inutile investire soldi pubblici nell'incentivare il commercio locale quando gli unici, i soli problemi che ci sono a Loiano con il commercio sono: - affitti troppo alti (persino se fosse ancora un paese vivo sarebbero troppo alti) - commercianti in maggioranza scostanti con chi non è di Loiano e molto affabili con i pochi del clan. Delle volte mi sono imbarazzato io vedendo il cambiamento di faccia del commerciante all'ingresso di un appartenente al clan vecchia Loiano 3) Non c'è promozione del territorio. A parte la Batdura (che supera molte manifestazioni della zona), tutto il resto sono moto e macchine, rally e moto, macchine e moto, moto e macchine. Ma lo vedete o no che avete un territorio magnifico e che i turisti si rompono i coglioni con tutte ste moto e auto?! Ma vi pare che uno deve affittare la casa a Loiano per l'estate per trovare zero negozi, zero servizi e rombi a tutte le ore, sfilate di macchine a benzina che sgasano soffocando i pochi turisti... Questi sono i problemi da risolvere. I social network a cosa vi servono? a niente perché è scontato che un negozio di Loiano dovrà puntare su chi vive a Loiano, non può vivere di like su facebook. Che cavolo gliene frega al resto d'Italia se la ferramenta fa i saldi?! Cosa vi aspettate come risposta, che facciano i pullman da Roma per venire ai saldi?! Son solo soldi buttati.
Con Gentilezza e Cortesia invio a Gianni un bel 10 con Lode.
Anche’io ho un pensiero, ed è molto serio: è un senso d’impotenza. nel capire e nel farmi capire, Capire le mie esigenze e quelle degli altri. Esiste un dover essere ideale cui conformarsi, cioè un ideale di vita comunitaria che rispetti le esigenze, gli stili, i bisogni, le sensibilità collettive? La vita sociale si basa su un su un delicato equilibrio di doveri, regole e punizioni, ciò che lecito è fare e ciò che è sconveniente; se non fosse così, sarebbe tutto un po’ complicato. In alternativa la convivenza si ridurrebbe a un mero esercizio di sopraffazione reciproca. Accade quando le proprie esigenze siano poste sopra ogni regola e di ogni norma. Come valutiamo tale comportamento in base il reddito? La posizione sociale concede più o meno doveri? Oppure secondo la prestanza fisica. A tutti piacerebbe avere regole “personalizzate”. Le leggi non sono fatte per sadismo ma per salvaguardare il pubblico benessere. Quando siamo “beccati”, si ha la sensazione di un’enorme ingiustizia e che tutto il mondo cospiri contro di noi. Parliamo di altro. Vorrei che mi si dicesse una anche mezza motivazione per cui ci si dovrebbe fermare, in questo paese se non ci sia costretti. Aria buona? Micca tanto specie se si passeggia per il centro (Si fa per dire più che altro si rischia la vita) Per turismo, forse nei borghi vicini ma non ci sono poi servizi, l’ospedale, la farmacia ecc, per un anziano è un problema Per, il cibo? C’era un posto in cui facevano ottime crescentine, venivo anche da Bologna, non c’è più, sparito. Non parliamo poi della capacità comunicativa degli autoctoni, la gioia, l’allegria che infonde, il buon umore che mette a proprio agio. Sono anni che lo dico e per fortuna non solo io e ciò mi conforta (Mio equilibrio mentale), ora sono un po’ stanchino e non mi starò a ripetere. Quando poi leggo: “A questo si aggiungerà anche una campagna informativa denominata ‘Comprati la qualità della vita’ volta a sensibilizzare la cittadinanza ad acquistare presso i commercianti locali. Queste risorse potranno essere utilizzate anche per iniziative della Proloco” . Sono esterrefatto e mi chiedo: questi, lo fanno o lo sono? Devo aver sbagliato nel pensare che l’Amministrazione potesse essere il luogo cui rivolgersi per chiedere dei cambiamenti, evidentemente non è così, altre forze ben più potenti probabilmente prevalgono. Poi siamo onesti forse ai Loianesi tutto ciò non interessa per niente. Si potrebbe fare qualcosa subito senza bisogno di spendere un euro. Sono perfettamente d’accordo che sono soldi buttati. Al più può servire a finanziare qualche informatico disoccupato, che poi sarebbe una cosa sacrosanta. E’ tutta una manfrina per incrementare lo spreco di risorse pubbliche (Credo di aver già sentito cose simili, forse a Casal di Principe). in alternativa proporrei di spargere chiodi a tre punte, forse è l’unico modo.Fra.bol.
Ne deduco che i problemi di Loiano sono: 1) i VIGILI che fanno le multe durante la Batdura 2) le MANIFESTAZIONI MOTORISTICHE (suggerimento: quest'anno non ne sono state fatte non so se se ne è accorto: niente raduno 500, niente rally, niente gimkana, niente freestyle.....eppure...) 3) il campanilismo dei negozianti autoctoni... Mah!
...eppure mi era parso di vedere non più di 15 gg fa un raduno in mezzo al paese con tanto di banda bignardi e discorso del (vice)sindaco
....e siamo tutti contenti!

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.

Per verificare l'esattezza dell'indirizzo cliccando su 'salva' ti verrà spedita una email.

Clicca sul link che troverai nella tua casella mail per completare l'inserimento del commento!

Controlla sempre l'esattezza della tua email prima di salvare o riscrivila se ti segnala errore.

Grazie per la collaborazione.

 

 

Inviando questi dati tu accetti un controllo antispam da: Mollom privacy policy.

- 2017 - Eventi, Feste e Sagre a Loiano
Da Martedì 26 settembre 'Ginnastica a Loiano', presso la Sala Primavera
"Finché c'è Prosecco c'è speranza", sabato e domenica al Cinema Vittoria
Open Day all’ IPAA ’Luigi Noè’ di Loiano
I Comitati 'no-cave' incontrano i cittadini nelle frazioni. Giovedì 17 settembre  a Quinzano
Crea il tuo Presepe e partecipa a "La via dei Presepi"
Dal 2 dicembre al 7 gennaio "1° Concorso Fotografico Emozioni d’inverno"

Centro Raccolta Cosea

 

 

 

canile savena banner

 

 

 

Mappa Loiano