You are hereCommissione Commercio, "è necessaria maggior condivisione e confronto"

Commissione Commercio, "è necessaria maggior condivisione e confronto"


Cittadini e commercianti si sono incontrati con l'Amministrazione loianese
Commissione Commercio,  "è necessaria maggior condivisione e confronto"

In una Sala del Consiglio da poco colorata di azzurro alle pareti (fra gli intenti dell' artista anche quello di di trasmettere senso di pacatezza), si è svolta la Commissione Commercio/Attività produttive richiesta dal Movimento 5 Stelle di Loiano.

Una ventina i cittadini e commercianti presenti, con la partecipazione anche del rappresentante degli ambulanti del mercato domenicale, sig. Luciano Commissari. 

E proprio con la problematica legata al mercato settimanale si è aperto l’incontro con la lettura della mozione/atto di indirizzo proposto dai 5 stelle.

Sintetizziamo per punti gli argomenti trattati poi il video della serata sarà disponibile on line sul sito del Comune.

 

MERCATO DOMENICALE la problematica principale è inerente i costi dell’occupazione suolo pubblico, sproporzionata rispetto agli altri Comuni. Una questione rimasta aperta poiché vi è una sostanziale differenza fra quanto gli ambulanti pagano realmente nei vari comuni (allegando bollettini di pagamento) e quanto riportato nelle Delibere (che evidentemente riportano tariffe non scontate successivamente). Resta aperta anche la richiesta di ricreare gli spazi fra i banchi, magari con una maggior responsabilizzazione da parte degli operatori.

L’Amministrazione non prevede comunque riduzioni di tariffe del suolo pubblico, per non incorrere nel  rischio di avere mancati introiti da ascrivere a bilancio. Questo, nonostante il concreto  pericolo di avere a breve molte rinunce (come ha realisticamente paventato il sig Commissari). Di difficile attuazione anche la proposta di prevedere una parte degli introiti utilizzati proprio per il sostegno del mercato.

Nulla in contrario invece per quanto riguarda un tavolo di lavoro periodico e l’impegno da parte della Giunta di promuovere azioni che sostengano il mercato.  Nel nuovo sito sul commercio  sarà possibile prevedere uno spazio proprio per il mercato domenicale. 

Da parte di Stefano Benni (Tacco12), una richiesta specifica per poter porre dei tavolini nello spazio antistante il bar durante il mercato. Come è stato sottolineato, si tratta di uno spazio molto spesso inutilizzato che in questo modo porterebbe anche nuovi introiti. Freddezza su questa richiesta da parte del Sindaco e del Comandante Umberto Ori per via delle norme del Regolamento e della logistica attuale dei banchi. Se ne parlerà più avanti.

In conclusione, sul tema del mercato domenicale l’Amministrazione per ora non ha particolari strategie da mettere in campo e rimanda eventuali azioni alle nuove regolamentazioni regionali in vigore dal 2017

 

COMMERCIO con l’intervento di Piero Baldassarri si è aperto il capitolo inerente il commercio con dei punti specifici su cui  si chiede di intervenire

 

Leva fiscale -  l’Amministrazione dovrebbe trovare un modus per inasprire le tassazione sugli immobili commerciali che risultano sfitti, invogliando quindi ad abbassare i costi delle locazioni. Si crei velocemente un tavolo di confronto tra proprietari e commercianti in cui l’Amministrazione potrebbe fungere da ‘collante’

 

Parcheggi - un vecchio studio di fattibilità prevedeva il senso unico e la creazione di tanti posti. auto  Forse si dovrebbe ritornare a parlare di quell’ipotesi. I commercianti stessi non dovrebbero poi occupare i posti di potenziali clienti. Complessivamente va realizzato un piano parcheggi adeguato alle esigenze

 

Proloco - “Abbiamo una Proloco che non funziona. Quando fu ricostituita con Paolo Gamberini Presidente, da cui nacque la Batdura,  il gruppo era diviso in due, una parte operativa ed una parte, che era la vera pro-loco, che si occupava della promozione di tutti gli eventi. Se facciamo delle belle feste ma non le promoviamo adeguatamente, facciamo fatica ad avere dei ritorni importanti”.

 

Turismo - il nostro territorio è molto in affanno ed anche in ambito di Unione non si ha una strategia forte e non si è individuato una politica condivisa e adeguatamente supportata. Negli incontri non vengono coinvolti  gli operatori dei settori e quindi non conoscono le problematiche reali del settore. Nel nostro territorio ci sono molte competenze e professionalità che andrebbero valorizzate. 

 

Motivazione - Il problema vero è come stimolare i commercianti e far loro tornare la voglia di fare. L’amministrazione dovrebbe tornare ad essere un traino ed un motore stimolandoli continuamente, creando incontri, tavoli di confronto, anche investendo risorse nella promozione territoriale.

 

Il Sindaco è stata possibilista su un incontro con i proprietari mentre per il turismo il tutto viene delegato all’Unione od alla Città Metropolitana. La Proloco oggi è essenziale anche per adempiere a tutte le pratiche burocratiche che, eccezionalmente, quest’anno sono state gestire dall’Amministrazione. Ci si augura che il 12 febbraio (incontro dei Soci della Proloco), possa nascere un gruppo nuovo in sostituzione di quello attuale che darà le dimissioni.

 

Intervenuto anche Samuel Fabbri, editore del periodico 'Appennino a cavallo' che ha ribadito l'importanza di comunicare bene gli eventi, oltre che di crearne di nuovi. Oltre la Batdura, ricordava infatti Fabbri, è possibile realizzare manifestazioni, della stessa importanza, e che possono essere di grande richiamo. Sempre Fabbri lamentava la scarsa (nulla) presenza della Proloco i cui uffici (sempre chiusi e con vecchi manifesti appesi), non trasmettono certo un bel segnale. 

 

SITO DEL COMMERCIO è stato presentato in anteprima il sito del commercio realizzato in house.  Oltre alle promozioni, sconti offerte ecc, le attività potranno inserire informazioni od eventi. 

 

In conclusione, ciò che viene costantemente richiesto è un maggior confronto e discussione fra i commercianti ed il  ‘palazzo’. La mancanza di dialogo (anche stimolato, se necessario), ricorre in ogni intervento.

A questo si aggiunge che è evidente la mancanza di  una strategia complessiva e si procede ‘a vista’ con interventi spot . Affidarsi poi totalmente alle iniziative dell’Unione od alla benevolenza della  Città Metropolitana per il sostegno del turismo locale, è un azzardo difficilmente condivisibile. 

 

febbraio 2016

Pubblicato il : 
Venerdì, 5. febbraio 2016 - 10:59
Vota l'articolo
Lo so, da un anno non sono più Loianese ne per residenza ne per lavoro e quindi farei bene a farmi i famosi fatti miei ma 25 anni di vita e di interesse per la politica di questo paese non li riesco ad accantonare per cui sono andato alla commissione commercio per ascoltare. Se posso dire la mia io non sarei uscito particolarmente soddisfatto dall'incontro. Mi pare che ai problemi del mercato esposti dal sig. Commissari non si sia data risposta se non offrendo la disponibilità ad incontrarli ma non saprei di cosa potrebbero parlare visto che non sarà di riduzione delle tariffe, non sarà di investire qualcosa nella promozione, non sarà nemmeno della disposizione dei banchi che sono i temi sui quali era stata chiesta più attenzione. I commercianti navigano a vista privi di idee e di proposte concrete che non siano la riduzione delle imposte locali che tra l'altro non possono essere quelle che mettono in difficoltà una attività dato che si parla di cifre poco importanti. L'amministrazione scarica la promozione turistica dicendo di aver delegato tutto all'Unione che avrebbe chiesto una consulenza del costo di 8.000 euro a Marco Tamarri per accedere ai bandi Europei. Trovo assolutamente ridicolo l'investimento visto che sono ben 5 i Comuni interessati e vorrei sapere cosa abbiamo da spartire con Ozzano dal punto di vista turistico inoltre si parla del prossimo anno perché per questo è già troppo tardi per accedere a dei finanziamenti. Apprezzabile invece lo sforzo del Comune per la realizzazione di un sito internet per il commercio ma non ritengo che sarà utile allo scopo. La gestione del sito è affidata ad un impiegato del comune in virtù di un bando per un paio di anni ma dopo chi lo gestirà? L'impiegata per gestire il sito farà più ore di lavoro o toglierà questo tempo dal suo orario attuale? Personalmente credo che chi si rivolge al web lo faccia per gli acquisti on line e non per cercare le offerte di Loiano e temo che non potrà dare risultato. Unico intervento apprezzabile della serata quello di Giulia Naldi che ha centrato il problema "AUMENTARE L'INDOTTO" purtroppo ha detto di non avere soluzioni. C'è molto lavoro da fare e soprattutto bisogna avere il coraggio di investire ma pochi sono disposti a farlo.
Durante la serata Stefano Benni titolare del bar tacco 12 ha chiesto di avere a disposizione, durante tutte le Domeniche dell'anno, lo spazio riservato al mercato antistante la sua attività in modo particolare in quelle giornate in cui ci sono iniziative o feste in paese. La risposta è stata affidata al comandante della PM Umberto Ori che ha detto che proprio nelle giornate delle feste non è possibile utilizzare quello spazio che serve a riposizionare i banchi degli ambulanti che vengono tolti dal "centro". Probabilmente allo stato attuale non è possibile accogliere la richiesta ma toccava al Sindaco dare la sua disponibilità a valutare le possibili soluzioni. A mio parere i regolamenti si possono anche modificare basta avere la volontà politica. Fa poco piacere vedere la scarsa attenzione dell'amministrazione ad andare incontro alle richieste di quei pochi commercianti che tentano di implementare la propria attività in un paese al collasso.

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.

- 2018 - Eventi, Feste e Sagre a Loiano
Dal 1 al 22 luglio il  “1° Torneo di Calcio 5 Città di Loiano”
Venerdì 6, sabato 7 e domenica 8 luglio la ‘Festa Grossa di Anconella”
Sabato 3 febbraio 'Festa di Carnevale' alla Sala Primavera
Il programma della rassegna "Favolando per le Valli" 2018
“Svuota la cantina”, a Loiano ogni ultimo sabato del mese, da maggio ad ottobre
Da Martedì 26 settembre 'Ginnastica a Loiano', presso la Sala Primavera
Sabato 23 giugno crescentine e balli montanari alla Sala Primavera
I Comitati 'no-cave' incontrano i cittadini nelle frazioni. Giovedì 17 settembre  a Quinzano
Open Day all’ IPAA ’Luigi Noè’ di Loiano

Centro Raccolta Cosea

 

 

 

canile savena banner

 

 

 

Mappa Loiano