Domenica, 26. May 2024 - 23:33

Story

Il Comune prepara la commemorazione del 'Giorno del Ricordo' per le vittime delle foibe

Il 10 febbraio in ricordo dei cinquemila italiani uccisi in Istria, Dalmazia e Venezia Giulia tra il 1943 e il 1945

Come anticipato durante il 'Giorno della Memoria' dalla Consigliera Carmen Ogulin, il Comune sta organizzando le celebrazioni in ricordo delle vittime delle foibe che si commemorano il 10 febbraio;

il "Giorno del ricordo" per non dimenticare i cinquemila italiani uccisi in Istria, Dalmazia e Venezia Giulia tra il 1943 e il 1945. 

Questa è una data simbolica che si riferisce al 1947 quando entrò in vigore il trattato di pace con cui le province di Pola, Fiume, Zara, parte delle zone di Gorizia e di Trieste, passarono alla Jugoslavia.

Le stragi avvennero all'indomani dell'armistizio dell'8 settembre 1943 quando si scatenò l'offensiva dei partigiani comunisti contro nazisti e fascisti. Nel mezzo furono colpiti indiscriminatamente tutti gli italiani.

 

gennaio 2016

data pubblicazione: 
Venerdì, 29. January 2016 - 7:27

Commenti

È gradita la camicia nera !

Finalmente un'iniziativa volta a togliere il vergognoso velo di oblio che da troppo tempo nasconde una dolorosa pagina della nostra storia. Il mio plauso all'Amministrazione ! Credo che qualunque capo d'abbigliamento sia adeguato , piuttosto si richiede una mente sgombra da pregiudizi.

infatti.... la storia bisognerebbe raccontarla tutta
gettati nelle foibe per primi furono cittadini sloveni e croati ad opera di italiani, fascisti ed ustascia... poi dopo l'8 settembre dentro ci finirono italiani, fascisti ed ustascia ad opera dei "titini"
E' vergognoso raccontare solo una parte della storia

La storia , caro anonimo, la conosco bene .. anche se quella delle foibe è stata nascosta e negata dai vari "onorevoli" fino al 2004 anno in cui è stata istituita la giornata del Ricordo .
Francamente non capisco il suo ragionamento , le vittime delle foibe non devono essere ricordate perchè secondo lei per primo le fece il fascismo (cosa che non mi risulta e che approfondirò), è un pò come dire che non si devono commemorare i caduti di Nassirya perchè hanno ucciso degli iracheni ..
In ogni caso io sono favorevole al Ricordo per TUTTE LE VITTIME DELLE FOIBE, non mi sembra che sia stata fatta distinzione da parte mia .

Purtroppo ho dovuto rimuovere i link alle pagine che volevo portare alla sua attenzione per via del blocco spam, se interessano posso fargliele avere in altri modi

Riguardo la Dalmazia ad esempio su wikipedia si parla di violenze di nazisti e partigiani comunisti (!)

Certo dipende dove e come ci si informa , esistono anche parecchie mondezze.

In ogni caso stia sereno , come direbbe il vostro caro leader , la storia la conosciamo in molti e spesso anche quella completa .

Saluti

E’ semplicissimo, basta digitare e andare a vedere: occupazione della Dalmazia – crimini di guerra italiani.

Volevo solo dire che i fatti vanno contestualizzati in modo esaustivo, dopo di che, ognuno si può fare l’opinione che meglio crede, per il resto ben venga il “Giorno del ricordo”. Per quanto riguarda Nassirya, la mia opinione è che, in assoluto riconosco a chiunque il sacrosanto diritto alla difesa della propria terra. Detto questo, a suo tempo la notizia di Nassiriya mi addolorò, ma il mio disprezzo fu rivolto a quelle Istituzioni che, ingannando quei giovani con lusinghe e denaro, li mandò a morire. Quelle Istituzioni, per i cui intereressi inconfessabili, è in corso questo massacro. Sia ben chiaro, quanto detto, non è la “verità”, né che sia giusto o sbagliato, è semplicemente la mia opinione.

Il mio riferimento a Nassisya era solo una paragone , calzante ma abbastanza provocatorio, e anche io la penso come lei circa il diritto di difesa della propria Patria ; i nostri militari però si trovavano lì per volere , come ha detto bene , di istituzioni che hanno spesso nascosto le proprie responsabilità in nome dell'interesse.

La ringrazio per aver espresso la sua opinione in modo pacato e discorsivo , come credo di aver fatto anche io ; d'altra parte un sito come questo serve proprio ad esporre opinioni diverse cosicchè ci si possa confrontare.

Le Foibe vengono strumentalizzate dai nostalgici del Duce per sostenere che anche i comunisti sono cattivi.

Gran commento questo ..... pensi , sono state negate per 60 anni , ora vengono strumentalizzate .
A me basterebbe che venissero ricordate , quanto alle porcate fatte da entrambe le parti ormai vi è ampia documentazione .

Aggiungi un commento

Back to Top