You are hereConfermata la riduzione di dieci posti letto nell'ospedale di Loiano nel periodo estivo

Confermata la riduzione di dieci posti letto nell'ospedale di Loiano nel periodo estivo


L'intervento del Sindaco in Consiglio Comunale conferma la decisione dell'Ausl. Un atto di indirizzo redatto dal Comune
Confermata la riduzione di dieci posti letto nell'ospedale di Loiano nel periodo estivo

Durante il Consiglio Comunale del 12 maggio scorso, il Sindaco e l'assessore alla Sanità hanno illustrato la situazione dopo le voci di riduzione dei posti letto nell'ospedale loianese nel periodo estivo. Suddivisi per punti  (ed in estrema sintesi) le principali considerazioni emerse durante l'incontro.

1. confermata la riduzione dei dieci posti per un periodo di 120 giorni (da giugno a settembre 2015)

2. il conteggio delle necessità di posti letto è stato calcolato sulle esigenze che si sono riscontrate nel 2014

3. confermato anche che i posti letto verranno reintegrati a fine periodo

4. previsto  a breve (in data ancora da definire), un incontro pubblico con il neo Direttore Generale dell'AUSL, Chiara Gibertoni

5. l'Amministrazione loianese e quella di Monghidoro hanno redatto un documento (allegato) che ripercorre le vicende degli ultimi anni del presidio sanitario. Documento che nelle coclusione pone l'obiettivo sulle necessità di potenziamento e non certo di destrutturazione.

 

Tutte le forze poilitiche si sono espresse ovviamente contro questo tipo di tagli e le modalità utilizzate. E' noto che il 2014 è stato un anno partcolarmente piovoso e con temperature molto più basse rispetto al periodo. Questo incide evidentemente sulle richieste sanitarie di intervento.

Come ha poi giustamente rilevato l'Assessore, è lecito pensare che a settembre (quando si tornerà alla situazione standard di presenze nel Comune), l'Ausl possa ritenere superfluo reintegrare ciò che non è stato utilizzato in periodo di massima richiesta.

Maggioranza ed opposizione sono comunque d'accordo nel creare un fronte comune (le opposizioni hanno auspicato anche il coinvolgimento fattivo di cittadini, Associazioni e Comitati) per fronteggiare questo ulteriore intervento sul presidio.

nella foto : 29 novembre 2012 , incontro sull'Ospedale al Cinema Vittoria di Loiano

Pubblicato il : 
Giovedì, 14. maggio 2015 - 1:17
AllegatoDimensione
Punto10_Allegato001.pdf2.11 MB
Vota l'articolo
Ci riprovano, la prendono con calma,piano piano. tolgono,tolgono, tolgono. Non accade mai che mettano. Più tolgono e più potranno sostenere che l' ospedale non serve perché fa pochi servizi. Quando chiuderanno ,perché questo è il vero obbiettivo, allora Loiano subirà un altro duro colpo. Spero nella partecipazione di massa a qualunque iniziativa che serva ad evitare la chiusura o la riduzione del presidio.
L'ospedale di Loiano purtroppo ormai ha solo la funzione di ammortizzatore sociale,serve a dar lavoro ad un cospicuo numero di cittadini che diversamente........I posti letto servono a questo perchè il servizio che viene dato non è altro che la comodità dovuta alla vicinanza...mentre la qualità delle cure svolte è a conoscenza di tutti e si sa cosa la maggior parte di gente ne pensa... In poche parole il servizio svolto vale il costo della struttura cosi come funziona ora??????
Caro xax, in primis salvare posti di lavoro non è una piccolezza, come non lo è salvare dei servizi che tra l' altro paghiamo abbondantemente. Tralasciando la discussione sul fatto che lo Stato abbia il dovere di essere ammortizzatore sociale vorrei farti presente che c'è una ben visibile strategia che porterà alla chiusura dell' ospedale ma che toglierà un servizio a tante persone che avranno un sacco di difficoltà in caso do bisogno.Penso anche che se l' ASL ci obbligherà a servirci degli ospedali in città potrebbe "obbligare" cittadini di Bologna a venire a Loiano in modo da sfruttare pienamente la struttura evitandone così la chiusura. Infine ti auguro di non aver mai bisogno di assistere un amico o un parente perché in quel momento vivrai sulla tua pelle quanto sia importante poter avere un ospedale vicino. Aggiungo che la salute è un diritto e non solamente una questione economica. La mia idea è che ci sia un continuo tentativo di distruggere la sanità pubblica per poter mettere mano sull'enorme giro di denaro che muove e poterlo privatizzare.
La salute è un diritto. Le degenze all'ospedale di Loiano sono un surrogato di questo diritto!!!tutto il resto:visite esami ecc...sono sicuramente un servizio alla comunità... Detto tra noi chi di dice che io non abbia mai avuto qualcuno ricoverato a Loiano o in altro ospedale....potrebbe essere anche per questo che penso in questo modo... Salvare posti di lavoro è un dovere come lo è il non sprecare denaro inutilmente... Per funzionare bene ogni cosa deve servire per ciò che è stata ideata... Un ospedale deve curare le genti non servire per creare posti di lavoro.... Purtroppo troppe cose sono fatte non per il significato che hanno ma per fini ben diversi....
Salvare posti di lavoro non vuol dire per forza sprecare denaro e rendere gli ospedali funzionali al loro servizio è un dovere di chi li amministra. Più volte è stato chiesto l'aumento dei servizi per rendere l'ospedale efficente e conveniente anche economicamente ma evidentemente le scelte fatte sono altre. Quello che so è che per fare una TACi tocca andare, quando va fatta bene, a Castiglione alla clinica PRIVATA e CONVENZIONATA Nobili e mi sembra un'assurdità. Quindi per me a Loiano ci vogliono più servizi, piú investimenti evsi creeranno più posti di lavoro e più indotto. il nostro territorio è sufficentemente disagiato per depauperarlo ulteriormente.
Spesso nella sanità e nel pubblico sono stati creati posti di lavoro inutili al fine preposto...ora sarebbe necessario senza affamare nessuno evitare questo continuo spreco di denaro... Alcuni servizi, che servizi lo sono solo a se stessi andrebbero eliminati...riducendo lo spreco
Vero. Se fino d ora è andata cosí è ora di cambiare che vuol dire rendere efficiente quello che c'è e non eliminarlo. Se serve ve reso funzionale e non chiuso e mio parere serve e andrebbe migliorato.
È ormai una vita che sento queste belle parole....che servono più ai politici che ai cittadini.... Ovvero a riempire le tasche di chi organizza la riorganizzazione.... Notte
Questa cultura decadente ed egoista, che fa sì che ci si attacchi alle cose che si hanno anche se logicamente inutili per tutta la comunità, stride fortemente con il senso civico che dovrebbe avere ogni cittadino per far si che una comunità progredisca creando benessere e giustizia per ognuno... Ciò che nn funziona va rottamato e sostituito nn conservato per romanticismo o peggio per egoismo... Buonanotte a tutti...
Errore !!! Ciò che non funziona va aggiustato e non buttato. Non stiamo parlando di un elettrodomestico e non è una questione di egoismo o di affetti ma una reale esigenza di sicurezza e di salute, la comunità progredisce proprio quando tutti hanno accesso agli stessi diritti allo stesso modo e con le stesse garanzie. Io, da cittadino vorrei che ciò che è MIO perché pagato con i soldi dello Stato, funzionasse evnon fosse ne bacino di voti ne di privatzzazioni e speculazioni.
Quello che tu vorresti è quello che tutti vorrebbero...aggiustare,riorganizzare, riformare, rimodulare ...tutti termine che fanno parte ormai di un meccanismo volto solo a fare ciò che tu e tutti nn vogliono ..LA SPECULAZIONE!!!!! Rottamare significa sostituire ciò che mal funziona e che ormai nn funzionerà mai più, se nn per gonfiare portafogli....
Cioè chiudiamo l' ospedale perché non funziona ? Allora chiudiamo le scuole che non funzionano, le autostrade, le linee ferroviarie i tribunali ecc..Rottamiamo tutto ciò che non funziona e poi ....Quello che va fatto è studiare il problema anche dal punto di vista legislativo ( diritto alla salute ) e da quello sociale ( impatto sulla comunità) e non solo da numeri che falsano la realtà.
Ho detto sostituire.... Mi sembra....ho detto che le visite, gli esami e quant'altro sono servizi che bene o male funzionano e servono al loro scopo...ciò che è inutile tutti lo sanno, ma ripeto, nn si vuole vedere perché è comodo così.... Quali cure specialistiche vengono fatte nei piccoli ospedali? Ormai nessuna!!! Le poche cure sono rivolte GIUSTAMENTE AGLI ANZIANI.... Tanto vale trasformare i posti letto in casa di riposo pubblica che ASSISTE malati per lo più di vecchiaia Potenziamo quello che veramente serve... Primo soccorso esami visite ecc...lasciamo le cure agli ospedali che ne hanno i mezzi e il personale adatto.
Rimango dell' idea che non si debba arretrare di un passo. Un pezzetto alla volta stanno destrutturando tutto per poterlo chiudere. Soprattutto in estate il reparto va mantenuto a causa dell' aumento delle presenze. Se tolgono letti in estate non voglio pensare a cosa ci aspetta quest'inverno . Il reparto che c'è rende un buon servizio e non credo debba essere ridimensionato.

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.

- 2018 - Eventi, Feste e Sagre a Loiano
Sabato 2 giugno inaugura “Green Service”, la nuova officina riparazioni di macchine da giardinaggio e forestali
Da Martedì 26 settembre 'Ginnastica a Loiano', presso la Sala Primavera
Domenica 27 maggio “Scarpe, zoccoli e pedali”. Staffetta non competitiva a squadre
“Svuota la cantina”, a Loiano ogni ultimo sabato del mese, da maggio ad ottobre
Lunedì 21 maggio premiazione di “Uno scontrino per la scuola”
Sabato 3 febbraio 'Festa di Carnevale' alla Sala Primavera
I Comitati 'no-cave' incontrano i cittadini nelle frazioni. Giovedì 17 settembre  a Quinzano
Sabato 26 maggio l'Hotel Pineta festeggia 50 anni di attività
Open Day all’ IPAA ’Luigi Noè’ di Loiano
Domenica 3 giugno "50° anniversario dell'Istituto Luigi Noè" di Loiano
Lunedì 21 maggio "Rendez-vous musicale", le medie musicali incontrano la scuola di musica della Banda Bignardi

Centro Raccolta Cosea

 

 

 

canile savena banner

 

 

 

Mappa Loiano