You are hereLoiano : Progetto per la costruzione di un impianto termodinamico

Loiano : Progetto per la costruzione di un impianto termodinamico


 

Il 14 ottobre 2010 presso la la Sala del Consiglio di Loiano si è tenuto l'incontro tra esponenti della Cisa ed Enea e la cittadinanza per la presentazione di un progetto di realizzazione di un impianto termodinamico. oltre al Sindaco erano presenti vari esponenti della Giunta oltre ad una discreta presenza di pubblico.

Questione di grande interesse per un progetto di forse non immediata fattibilità . Gli ingegneri Palmieri e Semenzato (CISA) e Fabrizi (ENEA) hanno dettagliatamente approfondito l'aspetto tecnico ed economico che verte sostanzialmente nella costruzione di un impanto alimentato a solare e biomasse (legno e derivati) che , a regime, potrebbe produrre un volume di energia termica di 8.716 MWht/anno e una produsione elettrica di 1.965 MWhe/anno. Il costo per la realizzazione dell'impianto si aggira circa sui 5.500.000 euro.

PERCHE' A LOIANO?

E' la domanda che si sono posti in molti. La scelta è ricaduta sul nostro territorio perchè è una località situata in una zona senza limiti per il periodo di riscaldamento (essendo ad una quota di circa 750 m s.l.m.). Inoltre la quota e la posizione garantiscono condizioni atmosferiche di grande vantaggio in termini di irragiamento solare. La presenza importante di biomasse, di infrastrutture ed un numero sufficiente di utenze, sono altri punti a favore.

Si ipotizza uno sfruttamento dell'impianto con utilizzo dell'energia solare nel periodo compreso tra marzo ed ottobre (80%). Biomasse per il restante periodo (20%)

DOVE

Per quanto riguarda il posizionamento del sistema , si propone un'area posta a sud ovest a valle del paese (in pratica sotto la palestra), che sembra adatta ad accogliere tanto il campo solare che la restante parte dell'impiantistica. Inoltre è posta ad una distanza di circa 1 km dal centro abitato che può essere facilmente raggiunto dalla condotta principale del teleriscaldamento. In zona sono presenti capannoni di grandi dimensioni e piazzali che sono idonei ad accogliere la parte dell'impiantistica relativa alle biomasse.

BENEFICI

L'integrazione delle componenti solare termodinamico e biomasse, consentirà un forte sviluppo della produzione di energia da fonti rinnovabili a livello regionale e nazionale, in quanto assicura una produzione certa di energia elettrica e termica su base prevalentemente solare nelle stagioni calde e su base biomassa in quelle fredde con risuzione, a parità di energia prodotta, del consumo di biomasse vegetali/legnose e delle quantità di polveri sottili emesse.

come si è detto grande interesse da parte del pubblico e promessa quindi da parte dei relatori di calendarizzare un nuovo appuntamento.

Intervento Ing Palmieri n. 1

Intervento Ing Palmieri n. 2

Intervento Ing Palmieri n. 3

dz

fonte: CISA ed ENEA

Condividi

Pubblicato il : 
Vota l'articolo
Progetto iquietante,non è che poi salta fuori un termovalorizzatore (che brucia di tutto), (10 Ha. di bosco non bastano no a produrre tutte qelle biomasse,neanche 20) Scusate se penso!!? Emanuele Marchetti (miracolato lacero contuso)
in effetti nell'incontro sull'aspetto della quantità di biomasse occorrenti, sono stati piuttosto vaghi. Speriamo in un prossimo incontro (come promesso), di approfondimento

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.