You are hereIl traffico davanti alla scuola elementare. Un problema risolvibile

Il traffico davanti alla scuola elementare. Un problema risolvibile


Il traffico davanti alla scuola elementare. Un problema risolvibile
Il traffico davanti alla scuola elementare. Un problema risolvibile

Chiunque si sia trovato a passare in via Roma davanti alla scuola elementare alla mattina alle otto o alle tredici, sa dei problemi di traffico che si incontrano. Corriere, scuolabus, auto private in doppia fila, genitori e bimbi  in mezzo alla strada, scarico merci del supermercato ecc. Tutto incide  per rendere caotico, per pochi minuti, questo tratto di strada. Con neve e pioggia la situazione, se possibile, peggiora.

E' una questione che va avanti da anni anche se in passato erano state trovate soluzioni che potevano ovviare al problema.

Premettendo che non credo vi possa essere una soluzione unica e risolutiva, parlando con genitori ed autorità, sono uscite alcune proposte 'tecniche' e comportamentali. Provo ad elencarne alcune, poi ognuno potrà correggere e/o aggiungere propri punti di vista;  quindi chiederò all'amministrazione ed alla Polizia Municipale di valutare quali possono essere immediatamente applicabili:

  1. emettere un'ordinanza che instauri un senso unico verso il paese per il tempo necessario all'uscita degli alunni
  2. Spostare l'ingresso della scuola nello slargo dove si trova il negozio di abbigliamento.
  3. organizzare preventivamente gli alunni in gruppi prima dell'arrivo dei minibus
  4. instituire un'apertura anticipata della scuola (preorario gratuito) così da diluire gli ingressi.
  5. di fronte al supermercato, dove possibile, realizzare dei marciapiedi
  6. riservare dei parcheggi auto alla sosta veloce (max 15')

A proposte tecniche bisogna comunque anche affiancare norme di buon comportamento da parte di tutti  (è sempre strettamente necessario arrivare davanti all'ingresso o camminare in mezzo alla carreggiata)?

 

Danilo Zappaterra

novembre 2013

Pubblicato il : 
Vota l'articolo
Antonio Imbriaco chiudere il traffico dalle 7.45 alle 8.15 dall'ospedale a benvenuti e che noi se ci fosse la possibilita' si andrebbe fino nella scuola co la macchina
Aggiungerei che chi è preposto al controllo ed ha una paletta in mano, (non sono vigili urbani ma, credo, volontari), faccia in modo che bambini e genitori non formino capannelli in mezzo alla strada,così che le auto possano defluire e non si formino ingorghi. Bisogna considerare che dalle alle 16 escono anche i bambini della materna e le auto che scendono dall'asilo hanno l'obbligo di svoltare proprio in prossimità dell'uscita delle elementari.Le auto si devono spesso fermare a lungo formando ingorghi anche nella stradina che sale all'asilo, che come si sa è molto stretta e ripida, questo crea parecchi problemi soprattutto in inverno. Questo accade anche perché è concesso ai pedoni di sostare in mezzo alla strada.
Sinceramente non vedo tutto questo problema anche perche appunto dura 10 minuti al giorno secondo me il vero problema di loiano sono il numero altissimo di negozi chiusi e un benzinaio che alle 2 di notte fa i prezzi da servito. Si alza a quell ora? Ehehe
Avevo preparato queste poche righe un giorno che ero rimasto bloccato dall'uscita della scuola per quelli che a me sono sembrati tempi lunghissimi.....personalmente 14 minuti non sono pochi....forse qualcuno ha più tempo di me. Lunedi , ore 16.00 circa scendo da Monghidoro verso Loiano e giunto all’altezza della scuola vengo fermato da un volontario che controlla il traffico durante l’uscita dei bambini da scuola. 14 minuti. Ho dovuto aspettare 14 minuti che tutti i bambini uscissero da scuola per poter proseguire verso la mia destinazione. Sono anni che abito a Loiano e da sempre questo problema esiste, purtroppo la scuola è in centro e nessuno è mai riuscito a risolvere la situazione di disagio Personalmente ritengo che una soluzione andrebbe trovata e soprattutto che i genitori che vengono a prendere i figli dovrebbero capire che non possono bloccare il traffico per fare “capannello” in mezzo alla strada. Nessuno mette in discussione la necessità di garantire la sicurezza degli alunni all’uscita dalla scuola, quello che si chiede è che gli adulti siano consapevoli dei loro comportamenti e che si mettano nei panni di chi deve restare fermo a lungo a causa di un problema di educazione civica e non di altro tipo Faccio notare che in quel punto, a lato della strada, ci sono ampi spazi e sarebbe sufficiente attendere l’uscita dei bambini al di fuori della carreggiata. Credo che sia necessario trovare una soluzione che garantisca viabilità e sicurezza e che ci sia del personale preposto a far si che le regole vengano rispettate. Aggiungo che ieri anche la corriera era bloccata dall’uscita della scuola e questo le impedisce di garantire un servizio puntuale a chi ha la necessità di andare a lavorare in orario.
Basterebbe per quell ora passare per via marconi e spostare la corriera in via marconi.
penso che Simone abbia ragione ... basterebbe mettere un cartello che alle ore 8,13,e 16 c'è l'uscita dei bambini, chi non vuole aspettare gira di sotto sul viale ... la corriera nel caso aspetta (tanto la fanno passare perchè arriva un pelo prima dell'uscita) ... e se ogni tanto ci fosse un vigile in giro (effettivamente spesso ci sono) potrebbe multare quei "soliti" genitori che fanno parcheggio "selvaggio" bloccando tutti, per non farsi 50 metri a piedi ... E se proprio rimani imbottigliato ... fai manovra ... inversione ... e torni indietro ... i vigili e i volontari capiscono e ti aiutano ... (esperienza personale) Semplice ... efficace ... e per nulla dispendioso.
Forse io vivo in un altro paese. Innanzi tutto ho fatto appello al senso civico dei genitori che sono i maggiori responsabili del disagio e poi le soluzioni che date sono tipiche dell'italianità. Intanto la strada non è dei Loianesi e chiuderla tutti i giorni per tre volte per 30/40 minuti (è necessario un margine di sicurezza) creerebbe una gran confusione, non tutti leggerebbero i cartelli, ci vorrebbe personale che controlla e poi la mia esperienza insegna che le chiusure stradali a Loiano servono per i "polli" dato che spesso la gente non le rispetta. Troverei molto più giusto che i genitori rispettassero la carreggiata e che si trovasse modo di far uscire i bambini in sicurezza (ad esempio a monte tra l'asilo e la scuola materna) li si che si potrebbe chiudere la salita della materna e fare in modo che i genitori vadano a piedi a prendere i bambini senza ostacolare i traffico.
Presumo che ci siano anche regole dettate dal codice della strada. inoltre quando i vostri bambini saranno grandi vedrete il problema con un'altra ottica. Parliamo di una soluzione che comprenda senso civico e applicazione delle regole di sicurezza e del codice della strada e non di un banale "torna indietro"
Io ed eugix siamo semplicemente pratici e a problema diamo soluzioni praticabili nel breve. Fosse quello il maggior problema di Loiano!!!! Magari!!!
nessuno ha detto che è il maggior problema, ma sicuramente è uno dei problemi.Quelle "soluzioni" che date sono esattamente mantenere esattamente lo status quo e allora è come dico io ...io vivo in un altro paese. Se non vuoi vedere il problema si vede che hai i figli che vanno alle elementari e ti fa comodo che le cose rimangano così....Ma i figli cresceranno e ,forse,tra qualche anno potrai capire il problema affrontandolo senza pensare a "cosa ti conviene".
Sinceramente non ho figli ma penso che lottare contro i mulini a vento quando ci sono soluzioni piu veloci e pratiche sia una perdita di tempo, poi ognuno la pensa come vuole.
Io trovo tipicamente italiano la soluzione "tarallucci e vino" e non la condivido assolutamente. Non è detto che la soluzione più semplice sia quella più giusta, delle volte bisogna anche saper affrontare i problemi e lottare per la loro soluzione , tra l'altro qui si parla di regole, senso civico, diritti degli alunni e dei genitori ma anche degli automobilisti, di chi lavora e non può aspettare i comodi o la maleducazione degli altri. Se la soluzione ideale fosse sempre la più semplice allora ci sarebbe anarchia e non ci sarebbe bisogno di regole. Le battaglie che si ritengono giuste vanno combattute anche contro i mulini a vento...almeno per quanto mi riguarda.

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.

Per verificare l'esattezza dell'indirizzo cliccando su 'salva' ti verrà spedita una email.

Clicca sul link che troverai nella tua casella mail per completare l'inserimento del commento!

Controlla sempre l'esattezza della tua email prima di salvare o riscrivila se ti segnala errore.

Grazie per la collaborazione.

 

 

Inviando questi dati tu accetti un controllo antispam da: Mollom privacy policy.

- 2017 - Eventi, Feste e Sagre a Loiano
Open Day all’ IPAA ’Luigi Noè’ di Loiano
Crea il tuo Presepe e partecipa a "La via dei Presepi"
I Comitati 'no-cave' incontrano i cittadini nelle frazioni. Giovedì 17 settembre  a Quinzano
"Finché c'è Prosecco c'è speranza", sabato e domenica al Cinema Vittoria
Dal 2 dicembre al 7 gennaio "1° Concorso Fotografico Emozioni d’inverno"
Da Martedì 26 settembre 'Ginnastica a Loiano', presso la Sala Primavera

Centro Raccolta Cosea

 

 

 

canile savena banner

 

 

 

Mappa Loiano