You are hereVerso le Amministrative 2014. 'Rifiuti zero' nel programma del M5S di Loiano

Verso le Amministrative 2014. 'Rifiuti zero' nel programma del M5S di Loiano


Verso le Amministrative 2014. 'Rifiuti zero' nel programma del M5S di Loiano

Come abbiamo anticipato altre volte, il Movimento 5 Stelle di Loiano si presenterà con una propria lista ed un proprio candidato Sindaco alle prossime Amministrative. Il programma sarà sviluppato sulla base di cinque punti fra cui spicca la salvaguardia dell'ambiente con una seria campagna di riduzione dei rifiuti. Di seguito un post pubblicato qualche tempo fa con evidenziati i punti attuabili da subito, a costo zero

 

Non si può più attendere. Per Loiano non è più rimandabile una seria revisione generale in materia di rifiuti. Una revisione basata sul contenimento dei costi e la riduzione dell'inquinamento prodotto, ma che sia nel contempo a costo zero per la comunità.

 

Nel nostro Comune si spendono ogni anno più di cinquecentomila euro in gestione e smaltimento dei rifiuti. Più di quarantamila euro al mese.  La raccolta differenziata è ferma da anni al 40% (ben al di sotto del 65% stabilito dalla normativa europea);  ed un piano di raccolta porta-a-porta che non si è mai realizzato perchè ritenuto  troppo 'invasivo'. E forse è vero perchè non sempre ha dato i risultati sperati (vedi quanto accade a Casalecchio).

 

Una campagna per 'Rifiuti Zero' è invece immediatamente attuabile (e a costo praticamente nullo per i cittadini e per il Comune), sposando alcune iniziative:

  • Incentivare Gruppi di acquisto locali (GAS)
  • Incentivare attività di baratto e riuso
  • Installazione distributori di acqua (acqua del Sindaco) e sensibilizzazione sull’uso dell’acqua del rubinetto
  • Sensibilizzare supermercati e commercianti sull'installazione di distributori di prodotti sfusi (detersivi, caffè, saponi ecc)
  • Incentivare acquisto da produttori locali
  • Operazioni di disimballaggio (acquistare solo prodotti con packaging ridotto)
  • Installazione macchine riciclo plastica
  • Campagna informativa per le famiglie sul compostaggio domestico e su riciclo pannolini

ottobre 2013

Pubblicato il : 
Vota l'articolo
WoW, che programma. Quello che avanza potreste portarlo all'inceneritore di Parma. Magari voi potreste ottenere uno sconticino...
vedo che questo beppe cicala sa anche essere obiettivo e contesta i punti proposti da M5S articolando il proprio dissenso nel merito. Bravo. L'Italia ha bisogno di gente come te. Ma poi è vero...il M5S sa dire solo di no e non è capace di fare proposte. Se quando fanno proposte vengono prese in considerazione con questo grado di intelligenza farebbero bene a non farle e lasciare simili luminari a sguazzare fra plastica e rifiuti
Caro BOB, stendendo prima di tutto un velo pietoso sul commento di beppe cicala (anche se tante volte l'atteggiamento di Grillo, Casaleggio e svariati parlamentari del M5S purtroppo porta a pensare questo), credo che per i rifiuti si tratta soprattutto di un problema di civiltà. Si parla di differenziata, porta a porta, il problema è che bisogna educare la gente a mettere i rifiuti nei cassonetti. Le cunette sono piene di ogni tipo di immondizia, fuori dai bidoni c'è di tutto, i boschi si usano come discarica, la gente beve una birra e butta la bottiglia in strada. Trovo patetica la gente che fa un pic-nic, raccoglie tutto in un sacco ben chiuso e lo lascia lungo la strada, che fatica portarselo dietro e metterlo nel primo bidone che trova. I bidoni sono lontani dalla tua abitazione? Accumuli carta, plastica e vetro e ogni tanto li porti via nei vari bidoni. E' così difficile? Metti tutti in macchina e vai. La vecchia TV la porti alla stazione ecologica, non accanto al bidone. Qui non si tratta di studiare il tipo di servizio, bisogna educare la gente. La maleducazione imperversa. Per il resto ottimo il programma, anche se l'acquisto dei prodotti con packaging ridotto è forse un poco limitativo.
concordo pienamente con te piolix. e converrai che una delle strade migliori per far sì che la gente lasci in giro i rifiuti (ovviamente l'educazione viene prima) sia proprio fare in modo che ne abbia di meno di rifiuti da spargere nei boschi o lungo la strada.
Sicuramente si passa anche da qui. Purtroppo per ora per fare una montagna di plastica (solo per fare un esempio) basta comprare veramente piche cose, soprattutto prr gli alimenti, per non parlare della quantita di carta che arriva per posta e quasi tutta inutile. Comunque sì, da qualche parte bisogna cominciare.

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.

- 2018 - Eventi, Feste e Sagre a Loiano
Domenica 3 giugno "50° anniversario dell'Istituto Luigi Noè" di Loiano
Lunedì 21 maggio premiazione di “Uno scontrino per la scuola”
Sabato 2 giugno inaugura “Green Service”, la nuova officina riparazioni di macchine da giardinaggio e forestali
I Comitati 'no-cave' incontrano i cittadini nelle frazioni. Giovedì 17 settembre  a Quinzano
Lunedì 21 maggio "Rendez-vous musicale", le medie musicali incontrano la scuola di musica della Banda Bignardi
Da Martedì 26 settembre 'Ginnastica a Loiano', presso la Sala Primavera
Open Day all’ IPAA ’Luigi Noè’ di Loiano
Sabato 3 febbraio 'Festa di Carnevale' alla Sala Primavera
“Svuota la cantina”, a Loiano ogni ultimo sabato del mese, da maggio ad ottobre
Domenica 27 maggio “Scarpe, zoccoli e pedali”. Staffetta non competitiva a squadre
"Il dubbio - un caso di coscienza", sabato e domenica al Cinema Vittoria

Centro Raccolta Cosea

 

 

 

canile savena banner

 

 

 

Mappa Loiano