You are hereDichiarazione infedele TARSU: la risposta dell'Ufficio Tributi

Dichiarazione infedele TARSU: la risposta dell'Ufficio Tributi


Nei giorni scorsi abbiamo pubblicato un post della Sig.ra Giulia Andreani inerente una sanzione su una dichiarazione infedele della TARSU. Avevamo auspicato una risposta/commento dell'Ufficio Tributi che è puntualmente arrivata e che pubblichiamo di seguito. Ringraziamo l'Ufficio per questa dimostrazione di attenzione verso i dubbi e le critiche dei cittadini . In allegato la risposta inviata alla Sig.ra Andreani e il modello della lettera che l'ufficio anagrafe invia ai cittadini che chiedono la residenza.                                                                                                                  Preg.Ma Dr.ssa ANDREANI GIULIA Loiano, 30/01/2013   OGGETTO: Dichiarazione infedele TARSU Andreani. Con la presente rispondo alla Sua e-mail del 23/01/2013 relativa all’oggetto. Confesso, innanzitutto, di essere rimasta sorpresa dal tono della comunicazione poiché nei rapporti avuti in precedenza ritengo di averLe usato sempre la massima cortesia e pertanto mi attendevo di essere trattata allo stesso modo. Nell’anno 2006 quando Suo padre venne ad effettuare la denuncia per il pagamento della tassa rifiuti non ricordo se avessimo parlato o meno di portici (sono passati ben sei anni e, come ben immagina, di contribuenti in questo periodo ne ho ricevuti parecchi e sarebbe impossibile ricordare tutto quanto detto a ciascuno di essi); posso solo dirLe che a tutti i contribuenti diamo le stesse informazioni, se Suo padre mi avesse accennato della presenza di portici sicuramente gli avrei fatto presente che gli stessi sono tassabili. Volevo ricordarLe che la TARSU (art. 62 D.Lgs. n. 507/1993) si applica per legge ai locali ed aree scoperte a qualsiasi uso adibiti, ad esclusione delle aree scoperte pertinenziali o accessorie di civili abitazioni diverse dalle aree a verde, pertanto discende già dalla legge l’assoggettabilità  dei portici (in quanto non trattasi di aree scoperte). Per quanto riguarda il regolamento TARSU mi sembra che lo stesso sia di facile accesso attraverso il nostro sito Web, basta accedere alla sezione “Regolamenti” (il fatto che nella sezione siano pubblicati tanti documenti non mi sembra possa costituire un grosso ostacolo alla ricerca). Relativamente all’invito fatto negli anni scorsi a tutti i contribuenti al fine di regolarizzare la loro posizione, posso dirLe che lo stesso non è stato inviato mediante raccomandata con ricevuta di ritorno (sarebbe stato troppo oneroso per il Comune), pertanto non posso certo mostrarLe una ricevuta da Lei firmata. Posso però con certezza dirLe che nell’anno 2007, quando ha chiesto la residenza, Le è stato inviato a casa dall’Ufficio Anagrafe (come per tutti i cittadini che chiedono la residenza), insieme alla pratica di residenza, anche il modulo per la denuncia della TARSU accompagnato da una lettera ben chiara che indica quali sono le superfici calpestabili da indicare nella denuncia, Lei aveva quindi tutti gli elementi per verificare la correttezza della denuncia presentata l’anno precedente. Credendo di averLe fornito i chiarimenti necessari, Le porgo Cordiali Saluti.   Ufficio Tributi Nicoletta Nonni gennaio 2013
Pubblicato il : 
AllegatoDimensione
Letteraanagrafe.pdf40.63 KB
ANDREANI[2].doc110.5 KB
Vota l'articolo
Riporto di seguito la mia risposta all'Ufficio Tributi. Rilevante è il fatto che a me non sia mai arrivato alcun modulo per la denuncia TARSU nè alcuna lettera di accompagnamento e non essendo stata fatta raccomandata con ricevuta di ritorno non si può sapere come tali documenti si siano persi per strada. Gent.ma Sig.ra Nonni, rispondo puntualmente alla sua lettera: 1- Richiderle siegazioni dell'incompletezza di un documento ufficiale da lei redatto e firmato in qualità difunzionario responsabile non è scortesia; in quanto al "tono" utilizzato non esprimo giudizi che sarebbero per forza personali, ma le ricordo che durante il nostro primo colloquio lei mi ha accusato di aver appositamente fatto una denuncia infedele per pagare meno per la mia abitazione "grande" quando i 140 mq della abitazione sono stati interamente denunciati (la denuncia è stata fatta per 160 mq) e la differenza denunciata successivamente alla vostra richiesta di integrazione è dovuta solo alla superficie dei portici; la sua accusa non ha oggettivamente avuto un tono "cortese". 2- Mio padre venne con le piantine; le stesse piantine sono in vostro possesso perchè sulla base di quelle mi avete contestato la superficie dichiarata in prima denuncia; lei era quindi in possesso di tutta la documentazione per fornirci informazioni corrette e complete; in ogni caso mio padre si è recato di persona appositamente al vostro sportello per ricevere informazioni relative al regolamento tarsu in Loiano, e tali informazioni gli sono state date in modo incompleto; prova di ciò è la denuncia scritta in cui manca ogni riferimento al regolamento comunale; mi rammarica sapere che a tutti i contribuenti date le stesse informazioni: forse qualche altro cittadino è stato sanzionato ingiustamente e ciò non è bello. 3-Da quanto ho letto i portici aperti su 3 lati sono considarati aree scoperte al pari delle terrazze e dei balconi, generalmente esclusi dal pagamento della TARSU; le allego la fonte da cui ho appreso questa informazione; se il comune di Loiano ha deliberato con proprio regolamento diversamente non potevamo saperlo e allo sportello apposito pensavamo di poter essere informati giustamente in merito a questi particolari propri del comune. 4- Mi sembra eccessivo pretendere che ogni cittadino conosca perfettamente il contenuto di 36 regolamenti comunali, ognuno di molte pagine, anche se questi sono facilmente accessibili nel web; se lei conosce a memoria tutti questi regolamenti le faccio i miei complimenti; nel 2006 non avevo neanche richiesto ancora l'allacciamento a internet e non penso di avere l'obbligo di conoscere tali regolamenti attraverso la rete se esistono uffici comunali appositi aperti al pubblico. 5- Con le pratiche di residenza a me non arrivò nulla di inerente alla TARSU, ed è un peccato che non possiate dimostrare il contrario; è altresì inutile che lei mi alleghi il modulo ora, sarebbe stato più corretto darlo in mano a mio babbo nel 2006 in modo da darci l'opportunità di leggerlo, data la mancanza di informazioni complete e corrette verbali. E con queste righe direi che ho avuto i chiarimenti necessari ed anche la prova della mia ingenuità a fidarmi delle informazioni avute presso l'ufficio tributi di Loiano.

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.

- 2018 - Eventi, Feste e Sagre a Loiano
“Svuota la cantina”, a Loiano ogni ultimo sabato del mese, da maggio ad ottobre

Centro Raccolta Cosea

 

 

 

canile savena banner

 

 

 

Mappa Loiano