Venerdì, 29. September 2023 - 15:26

Story

In Unione Savena-Idice tirocinio retribuito per il figlio del Presidente

Tirocinio Formativo Retribuito di 30 ore, dal 1 marzo al 31 agosto 2016.

Con al Determina n. 49 pubblicata il 29 luglio nell’Albo Pretorio (allegata), l’Unione dei Comuni Savena Idice ha approvato il ‘Progetto di Tirocinio’ di 30 ore settimanali, per il Dott Michel Minghetti residente a Pianoro.

 Il Dott. Michel Minghetti (classe 1987) è figlio del Presidente della stessa Unione (che ha sede a Pianoro) e Sindaco di Pianoro, Gabriele Minghetti.

 Il tirocinio  dura appunto sei mesi (dal 1 marzo al 31 agosto 2016), per 30 ore alla settimana con un impegno complessivo per l’Ente di € 2.700,00.

Come riportato nell’Atto, i compiti del tirocinante sono la  “stesura e diffusione di comunicazioni formali anche in lingua straniera; alla redazione di tabelle, presentazioni, statistiche, report, lettere, comunicati; utilizzando elementi di informatica di base e servizi internet (navigazione, ricerca informazioni sui principali motori di ricerca, posta elettronica)

Per il Dott. Minghetti,  ha inoltrato il curriculum il Centro per l’impiego di San Lazzaro di Savena, che presenta le adeguate conoscenze per svolgere il tirocinio di cui sopra.

fonte: Movimento 5 Stelle Loiano

AllegatoDimensione
PDF icon Minghetti.pdf1000.11 KB
data pubblicazione: 
Mercoledì, 3. August 2016 - 7:01

Commenti

Certo che occuparsi di “stesura e diffusione di comunicazioni formali anche in lingua straniera; alla redazione di tabelle, presentazioni, statistiche, report, lettere, comunicati; utilizzando elementi di informatica di base e servizi internet (navigazione, ricerca informazioni sui principali motori di ricerca, posta elettronica)" per 90 eurini all'ora non è male. Nemmeno Nanni guadagna tanto

Probabilmente prima di fare del facile sarcasmo e commentare in modo superficiale un articolo bisognerebbe rileggerlo con più attenzione per capire che la cifra segnalata è da attribuire all interno periodo di tirocinio e non ad ogni singolo mese.Quindi come il Signor Nanni neanche il Signor Minghetti percepirà 90 euro all'ora.

A mio parere il punto non è quanto percepisce ma il fatto faccia un tirocinio retribuito guarda caso proprio dove il papà fa il sindaco e il presidente. Già in un'azienda privata sarebbe inopportuna ma in un ente pubblico fa proprio schifo. Franco.

Probabilmente prima di scrivere commenti da fenomeno si potrebbero leggere le precisazioni del web master

Mi ha tolto le parole di bocca. Nella prima stesura erano indicate 30 ore (che quindi risultavano essere totali), non 30 ore settimanali.

Il mio non era un commento da fenomeno ma in risposta a chi forse voleva esserlo. Vista la reazione probabilmente da fastidio accettare di aver sbagliato. Non ci si è posti subito il dubbio che forse c'era stato un errore ma si è arrivati, con sarcasmo, a voler sottolineare quanto sproporzionato era la retribuzione rispetto al compito da svolgere.
Invece che voler far passare da fenomeno me, sarebbe più responsabile alzare la mano e dire di aver sbagliato o quanto meno accettare che qualcuno ribatta.

Nel post non era chiarito che si tratta di 30 ore settimanali. E' stato aggiornato

Mio malgrado ancora una volta devo constatare che si è persa un' altra buona occasione per evitare una polemica sterile e priva di contenuto, la disinformazione e la fomentazione di situazioni come questa sono il pane quotidiano per gli "avvoltoi" di consensi e voti. La matematica non è un'opinione e 2700€ in 6 mesi a 30 ore alla settimana sappiamo tutti che non fa 90€ all'ora... Il fatto che MInghetti sia figlio del Sindaco di Pianoro non può a mio avviso essere un fattore discriminante per l'accettazione o meno di un tirocinio all'interno dell'Unione dei Comuni, ma anche questo sicuramente sarà un ragionamento complicato da fare tanto quanto la retribuzione oraria eccessiva che il fortunatissimo Dott. Minghetti percepirà!

E' la stessa cosa che ha risposto Alfano quando gli hanno chiesto del posto di lavoro alle Poste fortunosamente vinto dal fratello. "Non può essere una discriminante avere un fratello ministro". No non può essere discriminante ma è lecito pensare che l'aiutino sia arrivato.

Grazie per il commento preciso e puntuale che conferma quanto ho scritto. Tentare di fare polemica con certi episodi ahimè non è solo uno sport stagionale da ombrellone, che giustificherebbe in parte la cosa perchè il connubio tra tempo libero, noia e tanto sole potrebbe portare a tale attività ma è in realtà la vera passione di molti! La dimostrazione è la firma al commento, che fa emergere la diretta proporzionalità tra la personalità dell'autore che si firma flick e l'aiuto ricevuto dal Dott.Minghetti.
Effettivamente è lecito, come è lecito paragonare un posto di lavoro di oltre 160mila euro ad un tirocinio all'interno di un'unione comunale. Caspita che aiutino!!

Riguardo all appropriatezza dell articolo in oggetto, come già scritto altri commenti la questione retributiva è ridicola e forse prima di scrivere certe cose bisognerebbe controllare unbpo meglio: ne va dell autorevolezza del sito e delle persone che vi lavorano dietro. In merito all appropriatezza della scelta ci tengo a precisare che la selezione dell ente avviene tramite il centro per l impiego di San Lazzaro nella cui lista vi erano entrambi i tirocinanti attualmente in capo all unione. Ovviamente la scelta dev essere appropriata al ruolo che si è chiamati a svolgere e nello specifico il Dott.Minghetti in questione ha 2 lauree in materia. Se la domanda è perche proprio lui, ve la rigiro: Perche non lui? Mi potrete fare tutte le critiche del caso sulla convenienza consapevole di far parte di un ente alla cui presidenza siede un parente (molto poche ami avviso: (3 euro l'ora...), ma se la guardiamo da un punto di vista meritocratico e utilitaristico per l ente è sicuramente una scelta azzeccata, e credo che questo interessi al cittadino. Rispetto poi al confronto che qualcuno ha fatto col settore privato, lasciate perdere. Vi assicuro che nella azienda dove lavoro (più d 4000 dipendenti) le scelte rispetto ai tirocini vengono fatte a seconda dell appropriatezza del profilo necessario. Di parenti ce ne sono tanti ma il merito e il profilo lavorativo passano in primo piano

Non male come piattaforma. Secondo me ha perfettamente ragione il sig. Zuffi. Guardate, che in qualsiasi amministrazione, specialmente nel sud (Es. a caso: Casal di Principe) queste pratiche nepotistiche, rigorosamente legali, sono la norma. Vogliamo essere da meno?

Lezioni di correttezza e trasparenza da uno che neanche si firma con nome e cognome? Forse ha fatto un po di confusione e con Piattaforma stava ancora pensando al referendum sulle trivelle...

Simone lasciatelo dire, sei un mentecatto!!!
Non perderò tempo a spiegartene il motivo, hai già dato ampia dimostrazione nel tuo commento precedente, che tanto non capiresti...

Sa cosa mi ha colpito? Che nell’ultima riunione dei 4 comuni, non ricordo dove, ho sentito il Sindaco Minghetti proferire le seguenti parole (Registrate): “Stiamo lavorando per dare un futuro ai cittadini” frase che sul momento mi ha riempito d’orgoglio, poi ho capito a cosa si riferiva.

E' comunque commovente come gli amici di Micheal intervengano in sua difesa.
Nessuno mette in dubbio le doti di Micheal ma, pur senza voler per forza tirare fuori discorsi su favoritismi o meno, potrà essere sospetto che il posto sia stato assegnato proprio al figlio del presidente dell'unione? Poi magari era l'unico candidato...a pensar male si fa peccato...

Eccoci, l'epilogo è arrivato. In mancanza di argomenti concreti su modalità di attribuzione tirocinio o su capacità del tirocinante la discussione la si sposta su banalità che forse si potrebbero sentire tra quindicenni. Se si commuove per così poco non mi spiego come abbia fatto a non commuoversi difronte al fatto che forse si stanno sollevando accuse verso una persona che neanche si conosce cadendo nel qualunquismo più assoluto. Se non vuole tirare in mezzo discorsi su favoritismi perchè allora parla di un sospetto? Temo che anche lei voglia senza alcuna ragione fomentare una situazione a mio avviso priva di malizia. Il discorso forse non è che a pensare male si fa peccato...la vedo di più come: prima pensa, poi parla perchè parole poco pensate portano pena. Punti di vista ovviamente.....

Su una cosa ha ragione Cipriano: manco di argomenti sulle modalità di attribuzione del tirocinio. Se è così gentile da espormele ne farò tesoro. Per il resto lasci perdere le manfrine sulle accuse di non conoscere il soggetto in questione, in quanto avevo chiaramente scritto che le qualità del nostro campione di cricket sono fuori discussione. Quindi le consiglio, prima di passare tutto quel tempo a pensare, di passarne anche un po' a leggere con più attenzione

Ovviamente il commento era il mio

Non conosco le modalità di attribuzione del tirocinio e infatti non mi sono permesso se non dopo le vostre utilissime considerazioni di entrare nel merito. Mi risulta difficile credere che conosce le qualità del campione perchè altrimenti non sarebbe stato tutto questo tempo a provare di insinuare, inutilmente peraltro, dei sospetti. Il problema non è solo leggere ma anche capire.....e mi sa tanto che fin'ora le due cose non le appartengono...detto questo anche se conoscessi dettagli per l'attribuzione del tirocinio penso risulterebbe inutile spiegarglieli perchè se dovesse farne tesoro tanto quanto ne ha fatto del proverbio, anche perchè bisognerebbe parlare soltanto se si è sicuri che ciò che si dirà sarà più bello del silenzio....ma nel suo caso il silenzio vince 3 a 0 in trasferta....le auguro una buona serata e le auguro di avere la stessa voglia che ha avuto nel commentare questo link per cose più importanti e socialmente utili per il suo comune di appartenenza, ma su questo sono sicurissimo!

Quindi, per capire: mi accusa di mancanza di argomenti "sulle modalità di attribuzioni del tirocinio" e poi non le conosce nemmeno lei? A volte capire è effettivamente un problema. Buona serata a lei, e diciamo che con il "fin'ora" andiamo tranquillamente sul 3-3

Mi ha sorpreso! Le devo fare i complimenti! Vedo che stavolta si è veramente soffermato a leggere!!!grandissimo! Peccato per il capire....ma sono sicuro che ci arriveremo....

Già, l'ostrogoto fatico ancora a capirlo. Ma magari con i parenti giusti nei posti giusti avrò occasione di fare un pò di pratica retribuita e riuscirò a comprendere anche i suoi scritti.

Non penso che i suoi parenti siano in grado di fare miracoli.....ma nel caso lo fossero tantissimi Auguri! Alla prossima polemica costruttiva e di spessore perchè sicuramente dato il suo profilo di livello ne avrà ancora! Grazie per essere il paladino delle ingiustizie dell'Unione Comunale! Chissà che mondo sarebbe senza di lei....

Non capisco cosa ci sia di strano ad interrogarsi se il figlio di un presidente di un ente pubblico trova anche solo un tirocinio proprio dove lavora il padre. I requisiti per i tirocini vengono probabilmente stabiliti dalla stessa unione e guarda caso questo calza a pennello con le attitudine e le referenze del dott. Michel. Belle e fortunate coincidenze ! In un periodo in cui la politica è sotto accusa proprio per questi comportamenti forse sarebbe meglio non esporsi per non perdere credibilità.

Commento per l ultima volta in quanto preferisco rispondere a voce con persone vere nelle sedi opportune piuttosto che in un sito dove per ogni visualizzazione e per ogni click avete visibilità e sponsor che vi foraggiano e dove oltretutto devo confrontarmi con gente che non ha nemmeno la faccia di firmarsi. Detto questo, ribadisco che la scelta di Michel Minghetti è stata fatta dal centro per l impiego di San Lazzaro e nel momento in cui è stata confermata, verificandone curriculum e appropriatezza al ruolo di tirocinante in questione, è stata approvata dalla unione di cui Gabriele Minghetti non è sindaco, ma presidente di turno,in quanto il ruolo di presidenza è un ruolo non elettivo che viene stabilito tra i sindaci dei comuni dell unione ogni 4 anni. Inoltre Gabriele Minghetti ha saputo di questa scelta nello stesso momento in cui l ha saputa il figlio, ovvero nel momento in cui gli è stato confermato il tirocinio. Certo, in tempi come questi trovare un tirocinio che sia in linea con quanto studiato per 9 anni all università non è facile e pochi al suo posto avrebbero rinunciato, ma ribadisco anche che dal punto di vista dell ente questa è stata la scelta migliore e che il compenso di 3 euro l ora per 6 mesi è ridicolo per il ruolo e le competenze in questione e che quindi le due visioni devono essere viste nel complesso. Personalmente volendo fare l interesse dell ente credo che abbiamo sfruttato delle competenze ad un prezzo ridicolo e che abbiamo solo avuto da guadagnare da questo tirocinio. Se stessimo parlando di assunzioni sarebbe tutti altra storia, ma il fatto in questione è veramente ridicolo. Sembra più la ricerca di un pretesto da parte di un opposizione che ha bisogno di visibilità in un momento di disperazione. Tra l altro senza nemmeno metterci la faccia

Guardi che nessuno mette in dubbio la legalità della vicenda appare solo strano che tutto sia avvenuto così, solo per pura coincidenza, e all'insaputa di tutti. Verissimo è che tre euro l'ora sono una paga da raccoglitore di pomodori in nero e mi fa meraviglia che sia proprio l'ente pubblico a fare uso di questo strumento . Pensi che nel mio Comune i tirocinanti lavorano gratuitamente quindi Michel è doppiamente fortunato. Lei dice che è l'uomo giusto al posto giusto e voglio credere che sia così e che quindi tutti ne traggano beneficio ma nessuna utilità o giustificazione libererà mai questo episodio dai dubbi di che sono stati evidenziati. Quando si accettano certi ruoli bisogna essere consapevoli delle possibili conseguenze. Non mi piace nemmeno chi ritiene che l'anonimato sia un atto di vigliaccheria , potrebbe essere di necessità.

Gentile Sig. Zuffi, mi permetto di rispondere a questo Suo commento anche se spero con questo, di non obbligarLa a dover commentare di nuovo a Sua volta.
Che Lei lo voglia o no, in questo sito tanto demonizzato,è entrato di Sua spontanea volontà così come tutti possono fare. Questo prevede l'accettazione di opinioni contrarie alle Sue. Permetterà che l'amministratore del sito che è ben identificabile e che certo non ha mai nascosto quale sia il suo orientamento politico (che tanto per essere chiari non è il mio), possa scegliere quali notizie pubblicare visto che peraltro se ne assume giustamente la responsabilità. Mi dispiace anche che abbia voluto insinuare che ci siano dietro interessi economici personali dato che mi risulta che tutti gli spazi pubblicitari del sito vengano messi a disposizione gratuitamente.In quanto alla visibilità non c'è dubbio che tutti possiamo averne visto che l'unico filtro che il sito impone è quello della buona educazione. La notizia, al netto di un iniziale errore rispetto al numero di ore che è stato prontamente corretto, è di dominio pubblico anche attraverso altri canali; le ricordo che esiste una determina pubblicata su un albo pretorio.Entrando nel merito della questione,la cosa più triste in questa vicenda credo sia che in questo paese (Italia) un giovane plurilaureato debba ritenersi fortunato, per poter svolgere un tirocinio sottopagato e ad onor del vero che forse poco aggiunge al suo percorso formativo.Tra l'altro dal Suo commento si evince che l'ente (pubblico), più che preoccuparsi di affinare la formazione di un giovane che ragionevolmente muove i primi passi nel mondo del lavoro, si è preoccupato di trovare personale altamente qualificato a basso costo, il che dal mio punto di vista non renderebbe gran merito all'ente stesso. Resta comunque il fatto che un politico esperto quale è il Sindaco Minghetti , avrebbe dovuto sapere che l'accettazione dell'incarico da parte del figlio avrebbe scatenato polemiche e forse avrebbe fatto meglio a consigliargli di non accettarlo anche perchè, le conseguenze negative di queste "risse" fra sostenitori e detrattori, più che a lui personalmente, faranno male al giovane dr. Minghetti che con una carriera ancora tutta da impostare, dovrà fare i conti con questi sospetti anche per eventuali incarichi futuri che dovessero rivelarsi in qualche modo troppo vicini al ruolo del padre.Va da sè che non nutro alcun dubbio sulla preparazione del dr. Minghetti che non conosco e che non mi permetterei mai di giudicare da questo punto di vista. Anzi, ha tutta la mia solidarietà dato che come ho già detto fra i protagonisti della storia è quello che paga il prezzo più alto e continuerà a pagarlo indipendentemente dal cognome che porta perchè viviamo in un mondo dove il merito viene premiato con lavori precari e sottopagati.
La saluto cordialmente.
Tiziana Rossetti
P.S. se dovesse aver voglia di approfondire con una persona vera nella sede che preferisce chieda il mio numero di telefono all'amministratore del sito, lui lo sa e io lo autorizzo a darglielo.

Credo sia stato corretto riportare questa notizia perché per assurdo, tra un po' potrebbe anche uscire la notizia che un assessore di maggioranza di qualche comune dellUnione viene assunto in Unione. Sono ipotesi fantasiose perché vorrebbe proprio dire che sta diventando un poltronificio per gli amici e figli di.

Va benissimo, è normale, nulla da eccepire, era solo un mettere in evidenza un modo di riproduzione della classe dominante. Poi la vecchia questione che sia più o meno opportuno sono categorie fuori luogo, i tempi cambiano si va veloci non attengono più alla coscienza ora importa se conviene o non conviene. E’ normale e giusto che sia così. Il mondo è duro la selezione non perdona, la concorrenza è spietata conta solo la protervia, la furbizia, l’arroganza. Il cinismo assume valore etico, sopravvivono solo i migliori, i più furbi, i più capaci, chi meglio si adatta, per gli altri non resta che l’inferno. Questo ci viene inculcato, instillato, dal Premier, dalla politica, TV, giornali, giorno per giorno, come perfettamente normale, anzi come ineluttabile. Questo è un caso che trovo ridicolo e non lo biasimo.

Buongiorno, come dice la signora Rossetti, Minghetti è uomo intelligente: avrà quindi valutato la questione e, semplicemente, avrà considerato che stiamo parlando di niente. Ma quello che fa specie è che chi muove la critica, cioè chi ha scritto il post, è uno che si è proposto alle elezioni per amministrare il paese con una lista con dentro ben due coppie di parenti stretti, tra cui lui stesso e sua moglie! Ma ce lo immaginiamo un paese amministrato da una maggioranza con marito e moglie e madre e figlia dentro?
Per cortesia, non mi censuri, anzi dia più spazio all’autocritica.
Cordialmente. Sandro

Gentile Sig. Sandro, innanzitutto preciso che non ho detto che il sindaco Minghetti è intelligente anche perché non lo conosco così bene per poterlo giudicare in tal senso. Ho detto che è un politico esperto il che è dimostrato dal fatto che si occupa di politica da sempre e chi abita a Pianoro lo sa bene. Ma non mi interessa parlare di Minghetti. Mi interessa invece precisare che un conto è presentare una lista dove sono presenti persone fra loro parenti e un conto è che parenti di persone che hanno già ruoli istituzionali possano venire in qualche modo favoriti (che non sarà certo il caso del dr. Minghetti che come ho già avuto modo di dire e la vera "vittima" della vicenda come spesso accade ai figli di gente visibile che devono portare il peso del loro stesso nome). Le coppie di parenti nella lista del Movimento Cinque Stelle da Lei menzionate, hanno partecipato insieme alle elezioni e se avessero vinto avrebbero raggiunto insieme il risultato e se avessero amministrato sarebbero stati sottoposti al giudizio dei cittadini come tutti gli altri. Questo mi sembra un po' diverso dall'essere aiutati a raggiungere traguardi da chi avendo un ruolo dovrebbe fare l'interesse di tutti e potrebbe invece decidere di favorire alcuni. D'altra parte non occorre essere parenti, a volte chi ha ruoli di potere favorisce gli amici e la cosa è altrettanto fastidiosa. Ad ogni modo, se in ballo ci sono legami di parentela le coincidenza fortuite sono certamente più difficili da accettare. Concludo precisando che non appartengo al Movimento e non intendo entrarci anzi per la verità sono più affine al Sindaco Minghetti da questo punto di vista. Giusto perché non le venga in mente che la mia sia una difesa di parte. Cordialmente Tiziana Rossetti

Vede 'Sandro' quando si è a corto di argomenti si rischia poi di dire delle sciocchezze e appunto di parlar di niente. L'obiezione che lei mi muove era già stata sollevata il 23 maggio 2014 all'ultimo incontro pre-elettorale. Già in quell'occasione spiegai che l'inserimento dei nomi che lei cita, si era reso necessario per completare la quota femminile della lista (quando ci vediamo le faccio riascoltare la registrazione). Le ricordo comunque che anche durante la Giunta Maestrami era presente una coppia in Consiglio, ma non mi pare di aver mai letto qualche sua 'arguta' osservazione a riguardo. Come non ho mai letto nulla sul fatto che l'attuale vicesindaco di Loiano, Alberto Rocca era presidente del CAST e che è plausibile pensare che sia stato eletto anche grazie alla visibilità data da questo ruolo. Neanche sul fatto che l'ex vicesindaco Lorenzo Ferroni (attuale Consigliere di maggioranza di Loiano ), sia il marito di un'impiegata del Comune di Loiano ho mai letto nulla. Forse le è sfuggito. La questione del figlio di Minghetti, che le piaccia o no, è un fatto oggettivo. E se un domani, ipoteticamente, un Assessore di Loiano venisse assunta in Unione, avremo il piacere di leggere qualche suo scritto? Per concludere 'Sandro', lei ipotizza delle situazioni che non si sono mai create ma farebbe meglio a commentare quello che le avviene intorno quotidianamente.

La sig. Rossetti, che non conosco, ha fatto un discorso pieno di buon senso(politically correct), che purtroppo non servirà a nulla, è fuori luogo resta incomprensibile. Del resto chi siamo noi per parlare di morale con tutte le scorrettezze che commettiamo. Perché ci sarà sempre un “tu, sei peggiore di me” “così fan tutti” “chi è senza peccato scagli…” ecc. Quando certi valori etici sono considerati roba del passato, ingombranti, roba da “parrucconi”, conseguentemente restano indicibili, quindi incomprensibili. Quando la RAI è occupata manu militari, senza un soffio. Quando, allegramente, è proposta un riforma Costituzionale che toglie grandi spazi alla democrazia. In cui la corruzione, saccheggio dello stato, sono pratica comune, diventa un discorso incomprensibile, campato in aria. Ora se hanno ritenuto opportuno sia Senior sia Junior agire così (vuoi che non abbiano valutato i pro e i contro)? Hanno fatto benissimo, perché quello che conta è arrivare (Unico valore etico). Poi diciamocelo francamente, di quali valori stiamo parlando, contestualmente facendo i conti con la nostra invidia e frustrazioni represse?
P.S. Non mi risulta che sia stata eletta una giunta con tali caratteristiche

Aggiungi un commento

Back to Top