Martedì, 23. April 2024 - 19:56

Report settimanale Covid (2 - 8 novembre): a Loiano 5 malati sintomatici e 4 asintomatici

La situazione in Unione Savena Idice

Il Report settimanale COVID (2 - 8 novembre) pubblicato dall’AUSL di Bologna, registra a Loiano 5 malati sintomatici e 4 asintomatici

In Unione Savena Idice:

a Monghidoro 7 malati sintomatici e 2 asintomatici

a Monterenzio 2 malati sintomatici e 4 asintomatici

a Ozzano 8 malati sintomatici e 14 asintomatici

a Pianoro 22 malati sintomatici e 22 asintomatici

La via Napoleonica riapre a un anno dalla frana

Domenica 17 novembre 2019 una grossa frana interessò la strada, il bosco, arrivando vicino alle case

Martedì 100 novembre riapre la via Napoleonica a un anno dalla frana che ha interessato parte della careggiata, il bosco ed arrivando a lambire anche delle abitazioni. La spesa per il ripristino (circa 90.000 euro), e’ stata coperta da fondi regionali. La riapertura e’ stata data oggi tramite Ordinanza della Polizia Municipale (allegata)

Asilo Nido, eliminate le agevolazioni ISEE per i non-residenti a Loiano

Cancellati eventuali accordi di reciprocità con gli altri Comuni

Con i soli voti di sindaco e Maggioranza, durante l’ultima Commissione e  Consiglio Comunale è stata approvata una variazione al Regolamento Nido part-time ‘Piccole Orme’ di Sabbioni. Il cambiamento riguarda una parte dell’art. 9 “Contribuzione da parte degli utenti”, dove viene cancellata la parte inerente il costo che devono sostenere i non-residenti di Loiano:

Gli utenti non residenti corrispondono una retta piena, ossia parametrata sulla copertura integrale del costo del servizio; tuttavia, l’applicazione dei criteri di riduzione riservati ai residenti in Loiano è attivata mediante convenzionamento con il Comune di residenza, che preveda, alternativamente:

   - la corresponsione al Comune di Loiano degli importi differenziali;
  - condizioni di reciprocità a vantaggio dei residenti in Comune di Loiano, ossia, il riconoscimento ai residenti del Comune di Loiano del diritto di accedere a servizi similari dell’ente esterno, con applicazione di metodologia di tariffazione identica a quella riservata ai residenti di pertinenza
”.

Come è stato riportato dall’Assessore Menetti, questa parte viene sostituita con :

Per gli utenti non residenti, qualora l’iscrizione degli stessi non comporti un aumento dei costi per l’appalto del servizio educativo, si applicherà la tariffa piena, come da Deliberazione di Giunta Comunale senza applicazione delle agevolazioni tariffarie in base all’ISEE; qualora invece l’ammissione di alunni non residenti dovesse comportare un aumento dei costi per l’appalto del servizio educativo, questi potranno essere ammessi solo a fronte di una tariffa che consenta la copertura integrale dei maggiori oneri, così come quantificata con apposita deliberazione di Giunta Comunale

In pratica con questa variazione le agevolazioni ISEE saranno applicate solo per i residenti eliminando così eventuali rapporti di reciprocità con altri Comuni. Non solo, se l’iscrizione di un alunno non residente dovesse comportare dei costi aggiuntivi, questi dovranno essere coperti dalle famiglie stesse.

Per la Maggioranza l’adeguamento del Regolamento si rende necessario ‘al fine di rispondere all’esigenza degli uffici di applicazione dello strumento regolamentare garantendo il miglior funzionamento del servizio, nonché di aggiornare lo stesso al panorama legislativo e territoriale attualmente presente

Nettamente contraria la Minoranza che attraverso il Consigliere Paolo Venturi ha sottolineato che invece di andare verso un allargamento e fruizione dei servizi a livello sovracomunale (almen