Venerdì, 23. February 2024 - 17:52

Story

Attenti alle truffe, "meglio un allarme a vuoto che una truffa consumata"

Due incontri a Loiano sulle modalità e sistemi di difesa. L'intervento del Comandante dei Carabinieri

Giovedì 11 febbraio si sono svolti a Loiano due incontri (a Quinzano ed alla bocciofila), organizzati dal Comune, Carabinieri e Polizia Municipale sul tema delle truffe perpetrate ai danni dei cittadini. Situazioni che si sono verificate anche nel nostro territorio (con varie modalità) e sui cui sistemi di  difesa si sono espressi i relatori. 

Falsi Carabinieri o funzionari di enti, false beneficenze, allarme per finte situazioni di pericolo di amici o famigliari sono le principali truffe che si sono riscontrate negli ultimi tempi. Ma ancora in ‘voga’ la truffa dello specchietto retrovisore, della false pietre preziose o dei preziosi fatti collocare nel frigo ‘perchè non si rovinino’. Il tutto ovviamente finalizzato all’estorsione di denaro o valori.

 

Come difendersi? “Meglio un allarme a vuoto che una truffa consumata”; il Comandante della Stazione dei Carabinieri di Loiano ed il Comandante della Polizia Municipale si sono soffermati sull’importanza di segnalare immediatamente una situazione anomala e raccogliere informazioni sull’auto usata dai truffatori. Trascrivere la targa (anche se si dovesse rilevare falsa o modificata), permette di inserirla in una banca dati che consentirà poi controlli più incisivi anche grazie al nuovo sistema ‘Targa System’ di cui si doterà a breve la P.M. di Loiano.

 

Vi proponiamo gli interventi del Comandante dei Carabinieri di Loiano, M.llo Marco Chiricò e del Comandante della Polizia Municipale, Umberto Ori .QUI

 

febbraio 2016

data pubblicazione: 
Venerdì, 12. February 2016 - 9:12

Aggiungi un commento

Back to Top