Domenica, 26. May 2024 - 22:29

Story

Il loianese Marco Vigna è uno dei padri fondatori del 118

In questi giorni si celebrano i 30 anni del numero unico dell'emergenza sanitaria

In questi giorni si celebrano i 30 anni dalla nascita del 118, il servizio di emergenza sanitaria nato a Bologna il 1 giugno 1990 in occasione dei Mondiali di calcio. Il nucleo fu costituito intorno ad uno dei gruppi di pubblica utilità che più si erano distinti per efficienza e organizzazione, Bologna Soccorso. Mentre oggi tutti sanno cos’è 118, forse non tutti sanno che il suo padre fondatore, Marco Vigna, abita proprio a Loiano.

Marco è uno degli uomini che hanno contribuito a inventare e realizzare il 118, un modello di risposta e gestione delle grandi e piccole emergenze preso come esempio e copiato in diversi ambiti. Quando nel 2016 andò in pensione, rilasciò un’intervista molto interessante che potete leggere QUI dove alla domanda “Come ti definiresti? Sei stato un infermiere, un organizzatore, un operatore dell’emergenza?”, rispose: "sono un centodiciottista. Dentro questa parola c’è tutto, una aggregazione di soluzioni,  competenze organizzative e assistenziali. Il 118 è una buona immagine, sintetica, probabilmente unica nel suo genere. Con un numero rende l’idea di una grande complessità, adattabilità a diverse esigenze, rapidità di attivazione ed intervento. La mia vita professionale è raccolta, essenzialmente, in quel numero."

QUI è possibile trovare un'altra intervista realizzata proprio in questi giorni in occasionale del trentennale

A Marco Vigna vanno i ringraziamenti da parte di tutta la comunità

foto Agenzia DIRE «www.dire.it»

data pubblicazione: 
Mercoledì, 23. March 2022 - 20:06

Aggiungi un commento

Back to Top