Giovedì, 3. December 2020 - 15:27

Story

Servizio neve, affidato per una stagione alla Ditta Marchesi

Si spenderà di più rispetto a quanto previsto dal Bando andato deserto

Ormai alle porte dell’inverno si è trovata una soluzione temporanea al servizio spalamento neve del Comune di Loiano. Dopo che il Bando per l’affidamento triennale era andato deserto, non si sapeva infatti chi avrebbe svolto il servizio nei prossimi mesi.

Per affrontare almeno la prossima stagione, il Comune ha così provveduto ad un affidamento diretto alla Ditta Marchesi di Pianoro con un contratto annuale (fino ad aprile 2021). Secondo l’Amministrazione, questo darà il tempo di elaborare un nuovo Bando triennale (ma forse quinquennale) che contempli anche altri servizi (es. lo sfalcio dell’erba).

Come era prevedibile l’affidamento diretto costerà di più ai loianesi rispetto al Bando. Infatti si passa da una tariffa oraria di € 65,00 a € 68,50 e da € 1800 a € 2300 per il ‘fermo lama’ (il costo per tenere sempre a disposizione il mezzo). La spesa ipotizzata per la stagione è di € 63.000

In Commissione QUI, il Gruppo di Minoranza ha sottolineato che questo maggior costo è dipeso dalla indisponibilità del sindaco ad incontrare la scorsa estate gli operatori che da tempo chiedevano un confronto su varie problematiche del servizio (motivo del Bando andato deserto).

Da parte sua Morganti ha replicato che il Bando è stato fatto nei tempi corretti e come negli altri Comuni. Vista inoltre l’ alta partecipazione alla manifestazione di interesse, non si aspettavano che non si presentasse nessuno

data pubblicazione: 
Sabato, 21. November 2020 - 5:41

Commenti

Vedremo chi sarà effettivamente a svolgere il servizio. Non vorrei che fossero gli stessi che dopo aver presentato manifestazione d'interesse hanno poi disertato il bando.

Ma secondo la minoranza perché gli operatori avrebbero chiesto un incontro? Per discutere delle previsioni meteo? A me sembra ovvio che sì sarebbe discusso di tariffe e quindi il bando, se non avesse previsto un rimborso più alto, sarebbe andato comunque deserto. Non capisco l'indisponibilità agli incontri richiesti (un sindaco dovrebbe incontrare chi glielo chiede, in genere si chiedono incontri per presentare problemi e trovare soluzioni non per far perdere tempo) ma nemmeno l'inutile polemica: era ed è ovvio che il bando presentava tariffe non adeguate che andavano riviste verso l'alto e quindi di cosa ci si meraviglia se si spende di più e se gli operatori che non hanno aderito al bando ora invece, con tariffe adeguate, accettano il lavoro?

A Loiano le tariffe del bando erano già più alte rispetto a Monghidoro del 10% circa (57,50 contro 63.50) e quindi non si capisce per quale ragione il bando sia poi andato deserto e a Monghidoro no.
Vedremo se la ditta Marchesi farà il servizio direttamente o darà in subappalto i percorsi agli stessi che non hanno partecipato al bando. Se così fosse non è pensabile che la tariffa pagata dal Comune vada interamente agli operatori dato che l'assegnatario del servizio dovrà trattenere il suo guadagno. Questo comportamento da parte di chi aveva fatto manifestazione d'interesse porta sicuramente un danno economico alla collettività e alle casse del Comune e non credo che garantirà grandi differenze di guadagno agli operatori. Io avrei fatto un bell'anno sabbatico senza servizio neve perché a volte un po' ritorno all'antico fa bene.

Se ha modo di vedere la registrazione della Commissione sentirà che l'incontro richiesto dagli operatori era per ragioni organizzative e di durata dell'affidamento, non per problemi tariffari. Non lo dico io ma un membro della Maggioranza che ha partecipato all'incontro. Qualche anno fa successe la stessa cosa con il servizio spargimento sale; dopo un bando andato deserto, venne fatto un affidamento diretto più costoso. Come ho ripetuto più volte, le linee generali di questi affidamenti vanno discusse e pianificate molto prima della stagione invernale quando il 'potere contrattuale' dell'Ente è ovviamente minore. In questo caso l'inesperienza e la scarsa disponibilità al confronto di questa 'Amministrazione hanno portato a questo risultato.

Se era solo una questione di durata adesso potremo vedere se facendo un bando quinquennale come a Monghidoro gli operatori di Loiano accetteranno anche le stesse condizioni economiche o se loro ritengono che nel Loro paese il servizio neve debba costare di più. Ci potrebbero anche dire eventualmente per quale ragione .

Aggiungi un commento

Back to Top