Sabato, 11. July 2020 - 10:25

Story

Sabato 4 luglio torna ‘Viva il Verde’ con la Staffetta Bologna Montana

Evento realizzato per promuovere ambiente e appennino tosco-emiliano

Viva il Verde nasce a Loiano nel 1986, organizzata da un gruppo di amici.

L’obiettivo era promuovere cultura, sensibilità e impegno sui temi legati alla sostenibilità ambientale attraverso una staffetta podistica che partendo da Roma e attraversando un pezzo d’Italia arrivasse a Loiano. La seconda edizione della staffetta Viva il Verde ha avuto luogo nel 1996 mentre nel 2019 si è svolta la terza edizione.

A seguito del grande successo ottenuto nell’ultima edizione e delle molte sollecitazioni, la Proloco di Loiano e il gruppo Viva il Verde hanno deciso di impegnarsi per dare continuità all’opera di sensibilizzazione rivolta a tutti i soggetti che sono investiti di responsabilità nei confronti dell’ambiente: istituzioni in primis, ma anche la comunità dei cittadini. Per sollecitare una riflessione su quanto sia sempre importante prestare attenzione a conservazione, rispetto e tutela di un patrimonio che negli ultimi anni sta dimostrando molte fragilità.

Viva il Verde, inoltre, vuole dare un valido contributo alla valorizzazione del territorio e dell’appennino tosco-emiliano.  Con questo spirito il gruppo Viva il Verde, supportato dalla Pro Loco Loiano, effettuerà la prima Staffetta Podistica Ambientale Bologna Montana.

La staffetta partirà alle 8,00 di sabato 4 luglio da Loiano e attraverserà Monzuno, S. Benedetto Val di Sambro, Monghidoro per concludersi alle 18 a Loiano. La manifestazione si svolgerà con la partecipazione di tutto il gruppo Viva il Verde a cui nel frattempo si sono aggiunte giovani energie.

La modalità dell’evento sarà la solita: i podisti, raggruppati in squadre, si alterneranno in una staffetta della durata di 10 ore supportati dallo staff di assistenza.

Lo scopo dell’iniziativa è attivare un confronto e sinergie con le quattro amministrazioni al fine di individuare politiche comuni per creare cultura ambientale, organizzare attività rivolte alla difesa dell’ambiente e alla conservazione del territorio, dare visibilità e valorizzare l’appennino tosco-emiliano.

 

data pubblicazione: 
Martedì, 30. June 2020 - 5:42

Aggiungi un commento

Back to Top