You are hereIl Servizio Trasporto Scolastico sarà gestito dal Comune (e non più dalla GeSCo)

Il Servizio Trasporto Scolastico sarà gestito dal Comune (e non più dalla GeSCo)


Dal prossimo anno scolastico
Il Servizio Trasporto Scolastico sarà gestito dal Comune (e non più dalla GeSCo)

Reinternalizzazione del Servizio di trasporto Scolastico. Dal prossimo anno scolastico il trasporto  non sarà più gestito dalla GESCO (come è stato fino ad oggi), ma direttamente dal Comune.

Il cambiamento si rende necessario in vista della mobilità di Alessandro Degli Esposti che dal luglio 2019 lavorerà a Camugnano ed era l’unico a possedere i requisiti di idoneità professionale per poter esercitare l’attività di trasporto persone (DM 448/1991 e DLgs 395/2000).

I tempi per acquisire questo attestato da parte di un altro dipendente, sono molto lunghi e con l’esito incerto. Per questo la Partecipata aveva anche disposto una Selezione per poter assumere un altro dipendente già in possesso di questo requisito; selezione che però è andata deserta.

Al contrario il Comune (in quanto Ente pubblico), non ha necessità di questa abilitazione, e da qui la decisione di reinternalizzare. Come è stato a lungo spiegato in Commissione, sarà un percorso lungo e difficile sia da un punto di vista amministrativo che formativo, ma che a regime potrebbe portare anche un risparmio considerato che la retribuzione oraria di un dipendente del Comune è inferiore a quella della GESCO. 

Pubblicato il : 
Sabato, 15. dicembre 2018 - 7:42
Vota l'articolo
Due anni fa avevo seguito la discussione sul costo dei pulmini a seguito dell’aumento delle tariffe facendo notare come il costo chilometrico del servizio della GESCO fosse il doppio di quello di Monterenzio. Questa Amministrazione e l’ Amministratore della società patrimoniale si rifiutarono di fare verifiche e adesso si accorgono che semplicemente internalizzando il servizio risparmiano. Malgrado tutto , in commissione, non siamo riusciti a sapere quale sarà , e nemmeno quale è stato, il costo per chilometro che è l’unico dato paragonabile con quello degli altri comuni e quindi senza poter sapere se si stanno utilizzando al meglio i soldi dei cittadini. Per fortuna il trasferimento obbliga il Comune a fare questa operazione che, malgrado una serie di costi iniziali, forse, farà risparmiare. Di certo c’è solo il rifiuto di accettare le osservazioni da parte di Amministratori arroccati sulle loro posizioni e ciechi a qualunque buon consiglio se proveniente dal l’opposizione costretti dagli eventi a risparmiare dato che il Vice Sindaco ha dichiarato che non avrebbe voluto togliere il servizio alla GESCO continuando ad avere costi più alti .

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.

Centro Raccolta Cosea

 

 

 

canile savena banner

 

 

 

Mappa Loiano