You are here"Piano di emergenza e di evacuazione per manifestazioni pubbliche realizzate nel centro di Loiano"

"Piano di emergenza e di evacuazione per manifestazioni pubbliche realizzate nel centro di Loiano"


Un vademecum con gli obblighi di 'safty e security'
"Piano di emergenza e di evacuazione per manifestazioni pubbliche realizzate nel centro di Loiano"

Chi ha partecipato alle manifestazioni degli ultimi mesi a Loiano (in particolare la Festa d’la Batdura), avrà notato nuovi cartelli, indicazioni su vie di fuga, estintori, la massiccia presenza di personale di sicurezza, eccetera. Si tratta dell’applicazione del “Piano di emergenza e di evacuazione per manifestazioni pubbliche realizzate nel centro del Comune di Loiano” approvato nel Consiglio Comunale di giugno. 

Si tratta di un vero e proprio vademecum per organizzare in sicurezza lo svolgimento di pubbliche manifestazioni sia in termini di security (misure contro criminalità e terrorismo) che di safety (misure finalizzate a prevenire il rischio). Il vademecum fa riferimento alle alle leggi antiterrorismo emanate dal Ministero degli Interni del luglio 2017 e del D.L. 20/02/2017 nr. 14 convertito nella L. 18/04/2017 nr. 48 recante disposizioni in materia di sicurezza integrata e sicurezza urbana.

La normativa dispone che "...senza lo scrupoloso rispetto del modello organizzativo indicato le manifestazioni non potranno avere luogo, precisando che “mai ragioni di ordine pubblico potranno consentire lo svolgimento, comunque, di manifestazioni che non garantiscano adeguate misure di Safety“. 

Nel vademecum (allegato alla Delibera), si può consultare anche una serie di variabili legate agli eventi e che ne stabiliscono il livello di rischio (basso fino a 200 persone ed elevato oltre le 1000), con le conseguenti misure da adottare.

La Delibera è  stata approvata con i soli voti della Maggioranza mentre le Opposizioni si sono astenute. Sindaco e Giunta si sono detti consapevoli delle difficoltà che questa nuova normativa potrà comportare per chi organizza eventi, ma si tratta di un obbligo di legge a cui tutti i Comuni dovranno prima o poi allinearsi (Loiano è stato il primo).

Le Minoranze hanno ribadito che questo comporterà un forte aggravio di costi per gli organizzatori (per esempio in occasione del carnevale per i carri allegorici dovrà essere presentata una relazione tecnica a firma di un tecnico esperto, attestante la rispondenza dell’impianto alle regole tecniche di sicurezza), ma ciononostante  non è stato previsto nessun sostegno finanziario. Tutto ciò comporterà  quindi il rischio di veder ridurre fortemente il numero di manifestazioni.

Pubblicato il : 
Lunedì, 30. luglio 2018 - 5:55
AllegatoDimensione
emergenza.pdf1.09 MB
Vota l'articolo

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.

Centro Raccolta Cosea

 

 

 

canile savena banner

 

 

 

Mappa Loiano