You are hereSconti ed agevolazioni per i dipendenti comunali (e loro famigliari), negli esercizi commerciali che si convenzionano col Comune

Sconti ed agevolazioni per i dipendenti comunali (e loro famigliari), negli esercizi commerciali che si convenzionano col Comune


Per "migliorare le politiche di gestione del personale orientate al benessere dei propri dipendenti "
Sconti ed agevolazioni per i dipendenti comunali (e loro famigliari), negli esercizi commerciali che si convenzionano col Comune

I dipendenti comunali e i loro familiari, potranno acquistare beni e servizi con sconti, promozioni e vantaggi presso gli esercizi commerciali di Loiano che sottoscriveranno una convenzione con il Comune.

L'iniziativa è stata formalizzata tramite la Delibera di giunta n. 40 (allegata) e prevede appunto che i commercianti ed operatori economici interessati, possano sottoscrivere un accordo per riservare vantaggi esclusivi ai dipendenti dell’Ente

Come si legge nell’Atto, obiettivo del Comune e’ migliorare le politiche di gestione del personale orientate al benessere dei propri dipendenti e dare impulso alle attività economiche presenti sul territorio comunale, stimolando la domanda dei consumatori.

La convenzione è rivolta a tutti gli esercizi commerciali ed artigianali, istituti bancari, intermediari finanziari, istituti assicurativi, patronati, caf, cooperative sociali ed associazioni . Le agevolazioni sono personali ovvero utilizzabili esclusivamente dal dipendente, non sono trasferibili, né utilizzabili da terzi (salvo i familiari accompagnati dal dipendente), non convertibili in denaro contante. 

In qualsiasi momento l’operatore commerciale convenzionato potrà inviare al Comune di Loiano comunicazione di variazione dell’offerta (dovuta anche ad esigenze di mercato); tutte le variazioni verranno tempestivamente comunicate ai dipendenti. 

Tutti gli operatori economici che aderiranno all’iniziativa saranno inseriti in un elenco che verrà aggiornato periodicamente e pubblicato sul sito web del Comune di Loiano e potranno rendere pubblica l’adesione mediante esposizione nel punto vendita del relativo materiale pubblicitario.

Per tutte le informazioni relativamente alla compilazione della domanda ed alle modalità di presentazione, si consiglia di leggere il Bando allegato.

Pubblicato il : 
Mercoledì, 18. aprile 2018 - 19:32
AllegatoDimensione
convenzione commercianti.pdf548.07 KB
Delibera Convenzione.pdf601.81 KB
Vota l'articolo
Ma siete seri?!?!?! Dovrei avere io gli sconti che pur di rimanere a vivere qui mi faccio 80km al giorno....se qualcuno mi assume in comune a loiano io rinuncio agli sconti!!! Siete sempre più pietosi
Cosa cosa cosa??? Ma stiamo scherzando? Se non sbaglio sono cittadini come me! Perché a loro si e a me no? Alla fine a noi tocca solo pagare e non godere di niente! Aveva proprio ragione il Principe Antonio De Curtis...E IO PAGO!! VERGOGNA!!!
Non sono una dipendente comunale quindi non potrò avere sconti. Allora aspetto di vedere quali sono i negozi che aderiscono e smetto di andarci visto che per loro ci sono cittadini di prima e seconda scelta.
Ragazzi leggete bene prima di parlare a sproposito, i commercianti non sono obbligati ad aderire a tale iniziativa, tant'è che l'allegato numero 1 c'è un foglio da compilare per i commercianti che aderiscono. E poi non è evitando di andare dal commerciante che aderisce che si fa il bene del paese. Ricordatevi che i negozi chiudono solo quando i clienti non vanno più da loro, e non lamentatevi se chiudono i negozi di Loiano se non si va a spenderci dei soldi. E con questo non è che li voglio difendere.
loro non sono obbligati ad aderire....ma nemmeno io sono obbligato ad andare da chi aderisce a sta buffonata! qui torniamo al medio evo..la casta e la plebe! p.s. resto anonimo per evitare di essere richiamato dalla casta!
Hai ragione. Non si deve colpevolizzare i commercianti ma chi ne TRAE PROFITTO (non i dipendenti comunali bensì LA GIUNTA che ha fatto semplicemente una mossa elettorale per avere più voti e rendersi più "simpatica" dopo i disastri fatti) da una iniziativa del genere ... basta NON VOTARE più alla prossima elezioni quelli che, in comune oggi, avranno la spudoratezza di presentarsi alle prossime elezioni
Ah e poi abbiate la decenza di metterci il vostro nome ai commenti, che son capaci tutti di scrivere in anonimo per non farsi riconoscere, che paura avete di esprimere i vostri pensieri con il vostro nome.....
PERCHE' P PER COSA STA PURE TU MI SEMBRI ANONIMO VA LA VA LA
Ecco fatto il mio bell'anonimo....
Solita cosa poco seria, secondo voi ci sarebbero negozi tali da attrarre qualcuno? Convenzione de che, per acquistare cosa? Si tratta di una mossa prettamente demagogica e anche un po’ ridicola, che stupisce e fa anche un po’ tenerezza. Ma chi vuoi che si convenzioni, dovrebbero essere giusto alla canna del gas, un tentativo per battere un chiodo. Un tentativo di sponsorizzazione di questo tipo esiste già in varie forme, coi sindacati, aci, tessere e tesserine, niente di nuovo. Quello che da fastidio e disgusta è il concetto, è la frase: in funzione “Del benessere dei propri dipendenti”. che suona come una grossa presa per il culo per noi comuni mortali, dubito che se ne rendano conto, sono troppo in alto o sciocchi. Poi, se i negozi chiudono ci sarà bene il suo bel motivo, è stata fatta una seria verifica delle motivazioni? Per es. si ritiene che sia auspicabile fare compere fra le auto che corrono in un paese che assomiglia a una fogna? Franco Bolognesi
L'iniziativa potrebbe essere utile se allargata anche ad altri con reali bisogni di agevolazioni. Altrimenti, resterebbe quello che appare, vale a dire un vantaggio solo per pochi (familiari annessi).
La mossa è quantomeno strana. Il Comune si rende disponibile a stipulare convenzioni ecc.ecc. Ma non hanno pensato che se vogliono i commercianti lo possono fare ugualmente senza nessuna convenzione ? Veramente questa amministrazione ritiene che "convenzionare 20 dipendenti circa (di cui una parte residente in altri comuni)possa far svoltare il commercio loianese ? La mia impressione è che tentino di farsi belli con i soldi dei commercianti dato che il Comune non ci mette nulla anzi graverà sugli altri cittadini il costo della gestione di questa operazione. Non si capisce nemmeno per quale ragione gli esercizi aderenti dovrebbero essere segnalati sul sito del Comune o tramite un simbolo sulla porta dato che i dipendenti comunali riceveranno una lista dei negozi convenzionati e per gli altri cittadini non cambierebbe niente. Come sempre , questa giunta riesce a fare sciocchezze anche con intento nobile. Che disastro !
Disastro si, ma non capisco perchè dite che ci sono in mezzo i nostri soldi, quando alla convenzione aderisce il commerciante ed è lui a decidere quanto sconto fare al dipendente comunale. E non ho letto da nessuna parte che il valore dello sconto verrà in parte rimborsato dal comune. Non voglio difenderli....ma qui di soldi dei cittadini non ne vedo lo spreco (mia ignoranza probabilmente).
Matteo il costo per i cittadini dipende dalla gestione delle convenzioni, aggiornamento delle offerte e delle aziende aderenti, aggiornamento della pagina del comune ecc.ecc.. Ci sarà un impiegato comunale che dovrà svolgere questi compiti
Il costo maggiore sarà di creare ulteriori divisioni in un paese in cui la coesione sociale è già molto scarsa
Cosa ci sarà scritto nei cartelli fuori dai negozi, Qui i dipendenti comunali hanno un trattamento di favore? Per fortuna i negozianti sono gente seria e non aderiranno a questa pagliacciata. I tre della giunta dovrebbero invece fare una cosa seria: chiedere scusa e andarsene
Da quando questa Giunta è entrata in carica non ha fatto solo che disastri e l'elenco è lungo ... molto lungo. Putroppo se non si dimettono c'è tempo per allungare questa lista. Personalmente vorrei le dimissioni di tutti e a casa. Tempo finito
Buongiorno, non vorrei deludere nessuno, ma "l'ideona acchiappa voti" del bando di convenzione imputata alla Giunta comunale è mia. Sono stata io a chiedere di porre in essere la convenzione, cosa che, a quanto mi risulta, ma forse mi sbaglio, era già stata stipulata anni addietro, con almeno una entità commerciale, senza suscitare un così notevole scalpore. Scalpore non destato, mi sembra, neppure dalle convenzioni che vengono poste in essere da Sindacati e Poste Italiane, per fare un paio di esempi, con varie entità commerciali. Non è la prima convenzione che ho in essere e, sicuramente, non sarà l'ultima che chiderò di stipulare, senza nulla togliere al rispetto ed alla gratitudine verso i miei clienti abituali, che periodicamente possono usufruire di sconti anche maggiori delle percentuali di sconto convenzionate. Il perché delle convenzioni ? Sono certa che riflettendoci ci si può arrivare da soli, ma vi do un aiutino : le convenzioni, per altro prassi abituali in vari comuni ed aziende, si stipulano con potenziali ampi bacini di utenza (penso ai gruppi di acquisto), ma mi permetto di dire anche che è facile, molto facile, disquisire di argomenti e dinamiche commerciali, stando seduti davanti ad un computer, magari acquistando, contemporaneamente, su Amazon. Vorrei aggiungere un'ultima considerazione : quando si fanno affermazioni di una certa rilevanza, sui blog o con cartelli affissi per strada, sarebbe un comportamento adulto e coerente, firmarsi. Ma a quanto pare questa non è una prassi condivisa da molti su questo sito. Se poi qualcuno avesse bisogno di ulteriori spiegazioni, sempre che in quel momento avessi voglia e tempo di fornirgliele, potrà trovarmi in negozio e magari ci sarà l'occasione di fare, per la prima volta, conoscenza. Auguro a tutti voi una buona giornata. Monja Tomasi (che è il mio nome, non uno pseudonimo).
Mi sembra molto corretta, tuttavia le vorrei far notare che sulla convenzione è scritto: “Migliorare le politiche di gestione del personale orientate al benessere dei propri dipendenti” non capisce quanto sia stridente e fastidiosa una frase del genere specie in un momento di difficoltà generalizzata. E’verissimo che questo tipo di convenzioni siano molto diffuse e verissimo, almeno così pare, che molti esercizi commerciali siano in sofferenza, ma è anche vero che nulla viene fatto. Non pensa, per es., che una rinascita non passi anche per una migliore gestione del territorio e dell’ambiente in generale? Cioè abbellirlo, renderlo più umano. Anche perché, evidentemente i soldi ci sono, se sono stati sputtanati 50.000 euro per la baracca, anzi le chiedo cosa ne pensa di questa cosa. Potevano essere usati (Mi intendo poco) per uno sconto sulle tasse o qualche forma di incentivo. Franco Bolognesi
Una che scrive "se ho voglia e tempo gli darò spiegazioni" denota già la spocchia della persona. Le spiegazioni dovrebbe darle agli altri commercianti ma mi dicono che sono due che non vanno neanche alle loro riunioni, quindi di che parliamo? Se è poi questa l'educazione dei commercianti di Loiano non meravigliatevi se facciamo la spesa a Bologna. Annalisa Zanini.
Buongiorno, io sono l'altra commerciante che ha aderito alla richiesta di convenzione al Comune come ad altre aziende. Credo sia una buona iniziativa per la mia attività, senza ritenere di mancare di rispetto alla mia clientela affezionata, che comunque può usufruire di sconti anche maggiori.Grazie.
Io la vedo diversamente...ok che c'è crisi...ma con che diritto i dipendenti comunali hanno bisogno di sconti?!? Vivo a loiano ma purtroppo non lavoro in comune...quindi ho meno diritti? Lavoro a bologna ed è piu facile spendere fuori loiano, non sarebbe meglio invogliarmi a spendere a loiano? Io da ignorante e permaloso non mi va piu di spendere dove non sono gradito e dove non frega nulla del mio benessere Questo è solo un mio pensiero però io l ho recepita in questo modo....
Non sono tanto furbo ma mi chiedo come mai Monja Tommasi e Germana Cacciarini sostengono di aver fatto una convenzione con il Comune ma che fanno sconti maggiori ai loro clienti. Come minimo un vero paradosso. Trovo ancor più paradossale il modo di procedere di questa amministrazione che sul l'invito di due commercianti decide di deliberare la possibilità per tutti di stipulare convenzioni. Forse sarebbe stato meglio se , chi ha fatto la proposta al Comune , ne avesse parlato con i rappresentanti della categoria o se gli Amministratori , una volta accolta la proposta , avessero convocato tutti i potenziali interessati. Aggiungo che a Loiano ci sono Silikon Europe (120 dipendenti) Scuola, Ospedale e altre aziende che magari sarebbero interessate a stipulare convenzioni a favore dei propri dipendenti.

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.

- 2018 - Eventi, Feste e Sagre a Loiano
Giovedì 23 e venerdì 31 agosto due Concerti corali a Loiano
I Comitati 'no-cave' incontrano i cittadini nelle frazioni. Giovedì 17 settembre  a Quinzano
Da lunedì 2 luglio "Vino, spizzichi e...bocconi" in Piazza Dall'Olio a Loiano
Domenica 19 agosto "Super Polentata d'agosto" alla Sala Primavera di Loiano
Da Martedì 26 settembre 'Ginnastica a Loiano', presso la Sala Primavera
Il programma della rassegna "Favolando per le Valli" 2018
“Svuota la cantina”, a Loiano ogni ultimo sabato del mese, da maggio ad ottobre

Centro Raccolta Cosea

 

 

 

canile savena banner

 

 

 

Mappa Loiano