Per la TARI (tassa sui rifiuti) diminuzioni fino al 9% sulle utenze domestiche; -0,5% per le non domestiche

Diminuisce anche la produzione di rifiuti ma cala la percentuale di differenziata

Sono state comunicate le tariffe relative alla TARI (Tassa sui rifiuti) per l’anno in corso.

Le utenze non domestiche (esercizi commerciali, impianti sportivi, associazioni, ecc.) si riducono circa dello 0,5%. Le utenze domestiche in considerazione della composizione della tariffa in parte fissa (commisurata ai mq.) e parte variabile (commisurata al numero degli occupanti), hanno variazioni collegate al numero componenti e a dei mq.

In particolare, la parte variabile della tariffa domestica è diminuita di oltre il 14% rispetto al 2017, mentre la parte fissa è aumentata di poco meno il 3%. Pertanto le utenze domestiche sconteranno importanti riduzioni che, per le unità immobiliari di minori dimensioni, potranno arrivare anche all’8-9%.

Per quanto concerne la produzione di rifiuti, questa è calata di circa 170 tonnellate. Diminuita però anche la percentuale di differenziata, che che passa dal 49,9% del 2016 al 46,54% nel 2017.

data pubblicazione: 
Venerdì, 23. March 2018 - 15:18

Commenti

Aggiungi un commento

home under content

11/03/2019 - 06:39
Doppio appuntamento con il Calcio a 5 e competizione di danze a coppie
11/03/2019 - 06:30
Si chiedono controlli, strumenti ed incontri per arginare il problema
09/03/2019 - 15:17
La proposta raccolta favorevolmente da tutto il Consiglio Comunale
09/03/2019 - 06:50
Dopo un anno mezzo di lavoro l'approvazione all'unanimità in Consiglio Comunale