You are hereCondanna per l'episodio del 'saluto romano' a Marzabotto

Condanna per l'episodio del 'saluto romano' a Marzabotto


Netta condanna da parte delle Istituzioni loianesi
Condanna per l'episodio del 'saluto romano' a Marzabotto

Il Comune di Loiano, il Gruppo di Maggioranza ed i Gruppi di Opposizione esprimono una ferma riprovazione e condanna  per quanto accaduto a Marzabotto e che ha visto coinvolta la Società loianese Futa65. I valori morali dell’antifascismo non devono mai venire meno in nessun contesto e luogo e che ciò sia avvenuto a Marzabotto è l’aggravante ad un gesto già di per sé esecrabile. 

Per questo si ritiene ancora più inqualificabile il premeditato gesto del giocatore per il quale si auspicano le più severe sanzioni da parte degli Organi competenti. Si esprime nel contempo  la piena solidarietà e vicinanza al Comune di Marzabotto già anticipata da una telefonata fra il Sindaco di Loiano, Patrizia Carpani ed il Sindaco di Marzabotto, Romano Franchi.

Pubblicato il : 
Martedì, 14. novembre 2017 - 18:05
Vota l'articolo
Benissimo, la cosa più stupida che si poteva fare. Facciamo pure di un imbecille un eroe, un perseguitato. Ho anche sentito che è stato denunciato e il Sindaco di Marzabotto si è costituito parte civile. Cosa vogliamo ottenere, che chi professa una determinata idea entri in clandestinità? Allora si avremo creato i veri Carbonari (Neri). Davvero si pensa di combattere l’ideologia fascista con “Riprovazioni” varie? 0 Che non ci sia un altro modello culturale che sappia parlare al cuore di queste persone con fatti concreti: libertà, lavoro, giustizia, altruismo,. Ho letto che si parla di “Severa condanna” possibile non capire che quando si è adolescenti e ammalati di protagonismo, si può essere facilmente preda di ideologie, di cui manco si ha coscienza. Quanti di noi adolescenti si sono esaltatati nel sentire annunci di forza, grandezza, virilità. La presa di coscienza quindi la maturità è un processo lungo e faticoso, che passa anche attraverso momenti di esaltazione, ricerca, pentimento, continua ridefinizione del se. Cosa è la cattiva coscienza della comunità Loianese? Che per altro di simboli di quel passato ne conserva gelosamente il ricordo? E non solo nei simboli. Franco Bolognesi

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.

Per verificare l'esattezza dell'indirizzo cliccando su 'salva' ti verrà spedita una email.

Clicca sul link che troverai nella tua casella mail per completare l'inserimento del commento!

Controlla sempre l'esattezza della tua email prima di salvare o riscrivila se ti segnala errore.

Grazie per la collaborazione.

 

 

Inviando questi dati tu accetti un controllo antispam da: Mollom privacy policy.