You are hereServizio Trasporto Scolastico, a Loiano costa 430 euro al giorno

Servizio Trasporto Scolastico, a Loiano costa 430 euro al giorno


La copertura della spesa è dell'8,95%. Interrogazione del M5S
Servizio Trasporto Scolastico, a Loiano costa 430 euro al giorno

Il Comune di Loiano spende la media di 430 euro al giorno per il Servizio Trasporto Scolastico. Il costo giornaliero è appunto una media risultante dalla divisione fra il costo totale annuo di € 158.000 (Delibera di Giunta  n 11 del 16 febbraio 2016 allegato), per 365 giorni.

E’ appunto una media, perché se si considera solo il periodo scolastico, oltre a qualche sporadico servizio di navetta, è ipotizzabile una spesa giornaliera  550/600 euro

Questa è la previsione per il 2016 ma in linea con il consuntivo di  spesa del 2015 che complessivamente ammontava a 168.000 euro (€ 460 di media al giorno).

Il Trasporto Scolastico pesa per circa il 15% nel Bilancio della GESCO (che dal 2008 gestisce il servizio) ed  è un costo spalmato quasi totalmente sulla collettività considerato che  la percentuale di recupero è storicamente molto bassa (circa 9%).

Come è evidente il costo totale del Servizio incide e viene richiamato  nella definizione delle tariffe che le singole famiglie devono sostenere (allegato). Tariffe  che, come è noto, quest’anno hanno avuto un aumento di circa il 20% oltre alla cancellazione delle agevolazioni per le famiglie con più figli.

Per conoscere le singole voci di costo che compongono questa spesa e soprattutto per capire le considerevoli differenze di tariffa a km che sembrano emergere con altri comuni dell’Unione (con punte anche del +150%), il Movimento 5 Stelle di Loiano ha presentato un’interrogazione che andrà in discussione presumibilmente a settembre e che ha già avuto un prologo durante la Commissione del 26 luglio (QUI la registrazione audio).

Pubblicato il : 
Venerdì, 5. agosto 2016 - 7:55
AllegatoDimensione
tariffe dom indiv.pdf206.43 KB
lettera_iscrizione_2016-2017.pdf388.66 KB
Il tuo voto è stato: Nessuna Totale classifica: 5 (1 vote)
Se non ho capito male, ascoltando la registrazione della commissione: a Loiano il servizio è effettuato dalla Gesco (ossia, in un certo senso, dal comune stesso) ed ha in costo di 3,50 € al km, mentre a Monterenzio dove il servizio è svolto da terzi (cosepuri) costa 1,50€ a km?! E dove vanno a finire quei 2 € in più? Ma soprattutto, i famosi venerdì da 800€ al mese di Nanni, non impegnavano lo stesso anche nella valutazione di vari preventivi per i servizi comunali? Soldi spesi bene...
Il mio primo consiglio sarebbe quello di fare sparire questo audio perché è allucinante pensare che chi pronuncia certe frasi ci amministra. Incredibile come gli amministratori non capiscano cosa significa "costo per km" onnicomprensivo. Se si fossero letti i bandi e le aggiudicazioni degli altri comuni forse non avrebbero aperto bocca. Ancora più paura la fa il fatto che anche gli esperti del bilancio riescano a non capire e vogliano sostenere che il costo km varia se hai più pulmini. Il costo kilometrico comprende tutto, ammortamento del mezzo, manutenzioni, consumi, assicurazioni, personale ed ogni mezzo ha il suo è non varia affatto se tu hai più mezzi ma solo se usi mezzi o personale diversi per costo. Altra strampaleria detta e ripetuta è che siccome il servizio lo fa la GESCO allora non possiamo fare il paragone con una azienda privata. Innanzi tutto sarebbe fondamentale parametrarsi ai privati i quali hanno anche bisogno di fare utile cosa che non succede per la patrimoniale del comune e poi come puoi decidere se un servizio devi farlo autonomamente o appaltarlo se non ne conosci i costi ? Come fai a dire che con GESCO risparmi ? P.S. ha ragione Proietti. Ma quando alzato le tariffe non hanno nemmeno controllato quanto spendevano rispetto agli altri comuni dando per scontato il costo non fosse riducibile....e per fortuna che Nanni dedica un giorno alla settimana alle indagini di mercato. ( forse intendeva dire che cerca le offerte dell'ortofrutta)
Proseguendo nell'ascolto della registrazione della commissione emerge innanzi tutto che nessuno verifica i conti della GESCO visto che ne la Rossetti ne il sindaco sono in grado di dire con certezza se nel costo dei pulmini sono compresi i costi dei dipendenti per tutto l'anno o solo per l'effettivo periodo in cui guidano i pulmini. I casi sono quindi due . Nel primo caso i dipendenti costerebbe circa 120.000 euro all'anno con una incidenza sul km pari a €2,40 (a Monterenzio incidono per circa 1 € al km.) lasciando quindi un costo chilometrico per i mezzi di circa 1 € che è il doppio del tariffario ACI. Nel secondo caso andiamo anche peggio dato che verrebbero imputati al sevizio scolastico costi che non gli appartengono detraendoli quindi da altri servizi. Significa che se gli autisti d'estate fanno, ad esempio, i giardinieri ma il loro costo è addebitato al trasporto risulterà che per curare il verde pubblico si spenderà poco mentre per i pulmini molto gravando maggiormente sulle poche famiglie che pagano questo servizio anche se solo in percentuale. Se GESCO non conosce i costi dei sevizi o peggio li modifica in virtù della sua comodità chi amministra e i cittadini non potranno mai sapere la verità è nemmeno se conviene o meno mantenere aperta la società patrimoniale. Si rischia di avere peggiori servizi a costi maggiori. Segue.....
E tutte le ore che fanno gli autisti con il pulmino parcheggiato (in divieto di sosta) davanti al comune chi le paga? Hanno una riunione tutt'e le mattine con il capo servizio?
Dulcis in fundo.nel finale della registrazione ci sono le migliori sciocchezze pronunciate dal Sindaco e dalla Rossetti. Rossetti : 1 "non possiamo fare il confronto con il privato " Comeeeee? La GESCO è stata costituita per risparmiare ed essere competitiva perché recuperando l'IVA e non dovendo fare utile dovrebbe avere costi bassissimi e ugualmente costa più che esternalizzare ? Dovrebbe essere impossibile. 2 "uno che ha sempre fatto l'autista non puoi trasformarlo in muratore ...". Forse la Rossetti dimentica che pochi anni fa è stata esternalizzare la raccolta dei rifiuti e non mi pare che i dipendenti che svolgevano questo lavoro siano stati licenziati. Con i soldi risparmiati si potrebbero fare corsi per riqualificare il personale e fargli svolgere altre mansioni. Il Sindaco : 1 "ci stiamo mettendo le mani dentro (al trasporto scolastico n.d.r.)" Ma se non conosce nessun dato e cade dalle nuvole e non riesce nemmeno a capire cos'è il costo al kilometro. È evidente che sono stati colti di sorpresa e che prima di aumentare le tariffe non hanno verificato di essere in linea con gli altri comuni per i costi. 2 "non tocco la qualità del nostro servizio , il trasporto è in linea con gli altri comuni" ma di quale qualità parla? Potrebbe parlare di quantità dato che mediamente percorriamo più chilometri perché facciamo anche altri servizi ma questo incide sul costo TOTALE e non su quello CHILOMETRICO ....CAPITO! Non abbiamo pulmini con poltroncine in pelle , niente collegamento WiFi e niente hostess che ti portano la colazione. Come tutti prelevato bambini e li accompagnato a scuola. E quale linea con gli altri Comuni che per tutta la registrazione non fa altro che denigrare i servizi degli altri. Prossima puntata schemino
Aggiungo che il Sindaco dice che a Monghidoro fanno un piccolo servizio per soli 10 bambini. Non so quanti bambini trasporta Loiano ma ho diviso la quota individuale per la somma delle quote e se ne deduce che ci sono 45 bambini paganti poi ho raddoppiato il numero presupponendo che ce ne siano altrettanti non paganti (cosa assai improbabile) e il totale fa 90 bambini. I pulmini fanno in tutto 6 giri al mattino il che vuol dire che mediamente trasportano 15 bambini. Non mi pare che ci sia una grande differenza con Monghidoro. Facciamo ora il "conto della serva" se Loiano spendesse per km quanto nel nuovo appalto di Monterenzio avremmo un totale di 50.000 km percorsi per €/km 1,50 uguale €.75.000 . Meno della metà della spesa preventivata per il 2016/17. La quota di copertura di questo costo a carico delle famiglie è il 9% pari a € 6.750 che divisi per i 45 paganti farebbe una quota annuale di €.150 pari ad una riduzione del 150% rispetto alla tariffa attuale. Aggiungo che con i 75.000 € risparmiati si potrebbero fare tante altre cose e magari anche investire qualcosa in turismo per dare fiato a questo paese in agonia.
Il sindaco e un'altra signora che non ho riconosciuto dice anche qualcosa in merito al trasporto scolastico di Monghidoro definendolo "robina" .Su quello di Monterenzio dicono "stendiamo un velo pietoso". Io immagino che queste signore siano beni informate e si assumano le loro responsabilità quando denigrano così i servizi del mio comune . Paola N.
Se davvero è così indignata dal comportamento del sindaco di Loiano faccia sapere ai suoi concittadini quello in merito ai servizi del vostro comune
Voci di paese dicono che dopo l'interrogazione dei grillini sul trasporto scolastico la direttrice della Gesco è stata dimissionata. C'è qualcosa di vero?
Ma fatemi capire, qualche mese fa il comune ha fatto un aumento di tariffe di circa il 20% per i servizi scolastici perché non riuscivano più a coprire le spese, mettendo le famiglie di Loiano in una condizione veramente critica. Poi si viene a sapere che il comune dà un aumento del 30% a tutti i capi area (perchè sono molto bravi), ben sapendo che questo regalo avrebbe creato dei problemi a tutta la cittadinanza (se non ci sono soldi non ce ne sono per nessuno … a casa mia). Poi si scopre che l’assessore Nanni prende un sacco di soldi per fare i venerdì in comune che può tranquillamente fare le sue ore il sabato non gravando sul bilancio comunale per creare una protezione civile che a mio avviso non era necessaria visto la presenza della protezione civile della Croce rossa che ha un suo coordinamento provinciale quindi di grossa entità (ma come ha dichiarato l’assessore Naldi serviva Nanni per scegliere le divise DI VENERDI’). Ora mi dite che il costo del trasporto dei nostri bambini è il doppio di altri comuni perché abbiamo messo nel bilancio anche le ore dei dipendenti che non centrano nulla con il trasporto…. Sono veramente sconvolta e non trovo soluzione a questo disastro senza precedenti…..
Benassi, la responsabile della gesco se nè andata prima forse aveva capito che con certa gente è meglio non avere a che fare. La mia preoccupazione è per chi verrà ...voci dicono che volevano (la giunta) inserire il futuro capo con un lavoro esterno ma il vecchio responsabile si è rifiutato ed abbandonato. Il futuro sembra che sia una persona che abita molto lontana e che con l organizzazione di una società non centri nulla. sempre voci dicono che sia già presente nel comune di Monterenzio . Speriamo di non scivolare su un altra buccia di banana per non dire altro ...

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.

Centro Raccolta Cosea

 

 

 

canile savena banner

 

 

 

Mappa Loiano