Domenica, 26. May 2024 - 16:19

Story

Corse delle moto sulla Futa : "serve la collaborazione di tutti i soggetti coinvolti".

Il Comandante della PM di Loiano presenta quattro anni di confronto con ii motociclisti

Uno degli appuntamenti del Motoraduno del 4 luglio è stata la Conferenza organizzata dalla Polizia Municipale e dall’Amministrazione di Loiano dedicata all’annoso problema della circolazione delle moto sulla Futa.

E’ stata anche l’occasione per presentare il ‘Kit del motociclista consapevole e sicuro’ che trovate in allegato e nella home page del Comune.

Si tratta del riassunto di quattro anni di lavoro che ha visto la collaborazione del Comandante della PM loianese, Umberto Ori ed il sito internet www.cb1000r.it tramite il forum che raccoglie domande, risposte e commenti.

Quattro anni di moral suasion in cui il Comandante si è messo a disposizione per rispondere, in maniera semplice e diretta, a domande tecniche e di comportamento.

 

Alcuni dei quesiti si trovano appunto nel documento presentato. 

Per esempio un lettore (Clo) scrive : “ la mia domanda è questa: se io facessi fare una prova monometrica del mio scarico senza db killer e dovesse risultare in regola con ciò che riporta il libretto in fatto di db, sarei in regola o no?” Risposta: "No, non sei in regola; come già ribadito, l’art 72 impone la presenza del dispositivo silenziatore. La sua mancanza o non conformità è sanzionata con € 85,00. Ma può andarti anche peggio ……” Una collaborazione  che non dimentica le regole ed il rispetto dei ruoli: “Ragazzi facciamo a capirci: io non sono qui per aiutarvi a girare senza db killer; se passate da Loiano senza, vi passa la voglia e vi tornano le paure”. 

 

A conferma del rispetto guadagnato in questi anni, sono stati diversi i motociclisti che hanno approfittato dell’incontro per conoscere Ori e ringraziarlo dei consigli ed indicazioni avute di questi anni. 

Oltre a questo, come detto, nella Conferenza si è trattato ampiamente il problema di quei centauri che utilizzano la provinciale della Futa come un circuito (la Futa non è una pista ma mi accontento). Argomento aperto facendo proprio ascoltare il rumore delle moto che i cittadini sono costretti a subire in una giornata-tipo.

Ed il contrasto al rumore sarà infatti la problematica che la PM affronterà già dai prossimi giorni attraverso un nuovo sistema di controllo in attesa dell'utilizzo del fonometro: una videocamera dotata di prolunga (simile ad un laparoscopio), verrà inserita all’interno dei tubi di scappamento per controllarne la conformità (foto).

L’apparecchio, collegato alle banche dati delle aziende produttrici, ne attesterà o meno  la conformità. In questo modo non vi sarà bisogno di ‘cogliere sul fatto’ il centauro con un mezzo fuori norma ed i controlli potranno essere effettuati in semplice posti di blocco.

 

Per il contrasto alla velocità ed alla guida pericolosa bisognerà invece attendere  perché una legislatura molto garantista limita enormemente le funzioni degli organi di controllo. Il sistema di cui si ipotizza l’adozione, è il famoso ‘Scout’ già utilizzato nel Comune di Bologna.

Un sistema che nel capoluogo  viene utilizzato sui viali di circonvallazione (per gli eccessi di velocità) e nelle strade urbane per contrastare i  parcheggi in doppia fila. Il sistema è giudicato particolarmente efficace ma per il costo che bisognerebbe affrontare (40.000 euro), ne procrastina per ora l’acquisto.

 

Nell'ultima pagina del Kit troviamo una lettera aperta di un gruppo di motoicclisti di Loiano rivolta ai propri colleghi che riassume le problematiche legate alla Futa. Considerazioni e consigli da chi questa strada la conosce molto bene e non vuole certo essere accumunato a chi la utilizza come un circuito.

 

luglio 2015

AllegatoDimensione
PDF icon kit_motociclista_consap_sicuro_2015.pdf1.91 MB
data pubblicazione: 
Lunedì, 6. July 2015 - 6:28

Aggiungi un commento

Back to Top