Lunedì, 23. May 2022 - 7:26

Story

Nuova TV digitale, il 4, 9 e 10 marzo possibili disservizi per lo switch off a Loiano

Lo spegnimento e spostamento delle frequenze potrebbe causare problemi di ricezione

Fonte: Nuova Tv Digitale

La causa principale della ridistribuzione delle frequenze televisive in atto in ambito nazionale è l’arrivo delle nuove tecnologie delle telefonia mobile sulle frequenze occupate dalle TV. La banda 700 MHz infatti deve essere liberata in favore degli operatori telefonici entro il 1° luglio 2022. E tutte le TV dovranno spostare i canali su altre frequenze.

Con meno frequenze a disposizione gli operatori TV saranno costretti ad adottare delle nuove tecnologie della TV digitale in grado di risparmiare banda.

A seguito della ridistribuzione delle frequenze in programma nella nostra Regione, per continuare a vedere l’intera offerta televisiva dovremo effettuare la risintonizzazione dei nostri apparati televisivi.

Nella maggior parte dei casi la procedura di risintonizzazione avviene automaticamente; se invece il dispositivo (TV o decoder) fosse privo di tale funzionalità, sarà necessario risintonizzare i canali manualmente.

in generale, le operazioni di riorganizzazione delle frequenze non comportano la necessità di cambiare l’Apparato televisivo o l’Antenna, ma in caso di persistenti problemi di ricezione si consiglia di verificare il proprio impianto di antenna.

Inoltre, in tutta la regione dal giorno 2 marzo 2022, le trasmissioni di Rai 1, Rai 2, Rai 3, Rai News 24 e le programmazioni regionali si riceveranno su nuove frequenze. Sarà necessario risintonizzare i televisori e i decoder per continuare a vedere i programmi RAI.

Durante il processo di refarming (riassegnazione), nei comuni interessati si potrebbe sperimentare nell’arco di un giorno (o in alcuni casi in più giorni, secondo il calendario consultabile in basso), un disservizio causato dallo spostamento di frequenza delle emittenti. Questo malfunzionamento non dipende dalla tecnologia del tuo televisore, perché la modalità di trasmissione resta invariata.

Le operazioni di riorganizzazione delle frequenze non comportano la necessità di cambiare l’apparato televisivo o il decoder, ma in caso di persistenti problemi di ricezione si consiglia di verificare il proprio impianto di antenna.

A Loiano il processo di spegnimento e riassegnazione avverrà il 4, 9 e 10 marzo. In queste giornate potrebbero verificarsi disservizi nella ricezione

 

data pubblicazione: 
Lunedì, 28. February 2022 - 7:06

Commenti

AD OGGI NON SI VEDONO ANCORA I PROGRAMMI RAI SUL DIGITALE TERRESTRE. NOI MONTANARI AL SOLITO SIAMO PENALIZZATI PUR PAGANDO IL CANONE COME TUTTI. CREDO SI DOVREBBE SOLLECITARE LA RAI A SISTEMARE IL RIPETITORE DI LOIANO MONTE BASTIA.

Mi devo cerreggere: ho saputo che il ripetitore Rai di Loiano è stato aggiornato con la riorganizzazione delle frequenze. Quello però che manca è stata ed è una adeguata informazione. Infatti non basta semplicemente risintonizzare il televisore o il decoder (che deve essere comunque di ultima generazione) ma occorre intervenire sull'antenna adeguandola alle nuove frequenze e fare anche un controllo della centralina. Occorre quindi obbligatoriamente l'intervento dell'antennista. Un'informazione sollecita costava poco e avrebbe evitato malumori e critiche

Aggiungi un commento

Back to Top