Mercoledì, 21. February 2024 - 21:48

Story

Fiera del Marrone di Scascoli: "una festa per far stare bene e divertire le persone”.

Una chiacchierata con alcuni organizzatori di una delle feste più importanti del nostro comune

Alcune settimane fa è stato pubblicato il resoconto economico dell' edizione 2019 della 'Fiera del Marrone di Scascoli', uno degli eventi più seguiti nel territorio loianese. Un successo che parte da lontano e che ogni anno si arricchito e sviluppato di nuove idee ed iniziative. Abbiamo chiesto agli organizzatori di svelarci il 'segreto' di questo successo che dura nel tempo

Da quanti anni si svolge la Festa dei Marroni di Scascoli?

La prima edizione è del 1991 e quest’anno è stata la 28 edizione 

Come era nata in origine l’idea di questa Festa?

Inizialmente è stato creato un Consorzio dei Castanicoltori per promuovere il marrone biondo di Scascoli. Successivamente ( non ricordo se 1 o 2 anni dopo ) il devoluto della Festa è stato utilizzato per una causa legale a fronte di una Cava a vista che volevano costruire nelle nostra zona . Poi per alcuni anni tutto il ricavo è stato versato in un conto corrente del paese (conto ancora esistente ), che serve come garanzia per eventuali spese extra che  naturalmente riguardano l’intera comunità.

In quanti collaborano alla sua realizzazione?

Si può dire che tutta la frazione è in qualche modo mobilitata e gli ‘operativi’ sono circa 20/30 persone. A questi si aggiungono altri  parenti ed amici che intervengono il giorno della festa

E’ una Festa che coinvolge un’intera frazione. Da quando iniziano i preparativi?

Le pratiche burocratiche iniziano già da luglio ( che purtroppo negli ultimi anni sono diventate sempre più’ impegnative). Per il resto ognuno di noi ha un compito in misura  alla propria disponibilità.  Dopo tanti anni possiamo dire che è una ‘macchina’ ben collaudata dove ognuno ha il suo compito che porta avanti fino al termine della Festa

Sembra che ogni anno questo evento accolga sempre più persone di cui molte anche da fuori Loiano. Qual’è il ‘segreto’ per questo successo?

Fin dal primo anno il nostro motto è “far stare bene e divertire le persone”. Questa filosofia (tutt’altro che semplice da realizzare), ci assicura la presenza anche per le prossime edizioni

L’edizione 2019 ha raggiunto  un record di incassi e di presenze. Riuscite a stimare quante persone hanno partecipato quest’ anno?

E’ un po’ difficile da calcolare ma sicuramente tante anche considerando l’incasso complessivo di oltre 15mila euro, che ha portato un ricavo netto di 7.400 euro. Un grande risultato non solo economico ma anche di presenze ed apprezzamenti sullo svolgimento della festa. Ovviamente l’aspetto economico è importante (visto che doniamo tutto in beneficenza), ma ci fa ancora più piacere sapere che chi ha partecipato sia stato bene

Un altro merito di questa Festa è che infatti che il ricavato netto venga devoluto in beneficenza. Da dove nasce l’encomiabile scelta di donare ad AGEOP?

L’ idea dell'  AGEOP  è nata perché nella nostra comunità abbiamo avuto persone che hanno provato sulla propria pelle cosa significa l'Oncologia pediatriche e quanto sia impostante l'assistenza è il supporto che fa questa associazione. Quest’anno è stata fatta una donazione anche all’Associazione Impegno Solidale per la costruzione di pozzi d’acqua in Burkina Faso ed alla Croce Rossa di Loiano per l’acquisto di una ambulanza

Come organizzatori, c’è qualcosa che vorreste chiedere al Comune (o alle Istituzioni in generale) per aiutarvi nell’organizzazione?L’unica cosa che chiediamo alle istituzione è meno burocrazia. Siamo tutti volontari che dedicano il proprio tempo per un fine benefico  

Grazie ed appuntamento al 2020 con la 29° edizione !

data pubblicazione: 
Lunedì, 9. December 2019 - 7:59

Aggiungi un commento

Back to Top