Martedì, 23. April 2024 - 19:36

Story

Ordinanza per la rimozione e lo sgombero della neve

L’inosservanza delle disposizioni comporterà sanzioni da € 25,00 ad € 500,00

Con l’ Ordinanza n 29 (allegata), il Comune di Loiano rinnova le indicazioni per la rimozione e sgombero neve indirizzate ‘agli utilizzatori, ai residenti, ai proprietari, agli amministratori degli immobili, ai conduttori di stabili prospettanti su suolo pubblico ed ai titolari delle attività commerciali o di studi privati presenti al piano terra degli edifici.

nel Documento si ricorda:

− di liberare l’imbocco delle caditoie e dei pozzetti stradali al fine di agevolare il deflusso delle acque di scioglimento;

− di non gettare acqua o altri liquidi che possano causare la formazione di ghiaccio su strade e marciapiedi;

− di assicurarsi della resistenza dei tetti e di tutte le parti sporgenti evitando di scaricare la neve sul suolo pubblico;

− di rimuovere tempestivamente i ghiaccioli formatisi sulle grondaie, sui balconi o terrazzi o sulle sporgenze, nonché tutti i festoni di neve o ammassi di ghiaccio aggettanti oltre il filo delle gronde o dei balconi, terrazzi o altre sporgenze, su marciapiedi pubblici e cortili privati, onde evitare pregiudizi alla sicurezza di persone o cose;

− di asportare la neve depositata su piante ed alberi i cui rami si protendono direttamente su aree di pubblico passaggio e rimuovere i rami stessi quando il peso della neve possa pregiudicare la loro tenuta;

− di segnalare tempestivamente qualsiasi pericolo con transenne, nastri o con altri opportuni dispositivi.

inoltre avverte:

− I privati che provvedono alle operazioni di sgombero della neve che non devono in alcun modo ostacolare la circolazione dei veicoli e dei pedoni e creare intralcio al personale addetto allo sgombero;

− Che la neve rimossa dai cortili o altri luoghi privati o dalle autovetture non deve essere sparsa ed accumulata sul suolo o sul verde pubblico o sugli spazi già ripuliti, salvo condizioni o situazioni particolari;

− Che le operazioni di rimozione della neve da tetti, terrazze, balconi o in genere da qualunque posto elevato verso la strada, devono essere effettuate senza interessare il suolo pubblico. Qualora ciò non sia obiettivamente possibile, le operazioni di sgombero devono essere eseguite delimitando preliminarmente ed in modo efficace l’area

interessata ed adottando ogni possibile cautela, anche con l’utilizzo di persone addettealla vigilanza;

− Che i canali di gronda ed i tubi di discesa delle acque meteoriche devono essere sempre

mantenuti in perfetto stato di efficienza.

Ed invita

− La popolazione ad evitare per quanto possibile il transito nelle zone alberate e sotto i cornicioni di gronda ricoperti da abbondanti cumuli di neve, e in generale a prestare la massima attenzione, per non incorrere in situazioni di pericolosità;

− La cittadinanza tutta a prestare la massima collaborazione ed attenzione per concorrere ad eliminare o limitare al massimo i prevedibili disagi che potrebbero verificarsi, con particolare riguardo per le fasce più deboli;

− I proprietari dei veicoli a prestare la massima attenzione nell’evitare intralcio ai mezzi di soccorso e spazzaneve causabile con la sosta degli stessi in luoghi nei quali la carreggiata risulti di limitate dimensioni e a utilizzare quanto più possibile spazi e ricoveri privati per gli stessi.

Si rammenta inoltre che le recinzioni fronteggianti le strade di uso pubblico devono avere caratteristiche tali da resistere alla spinta della neve movimentata dai mezzi di servizio. L’inosservanza delle suindicate disposizioni comporterà l’applicazione di una sanzione amministrativa costituita dal pagamento di una somma da € 25,00 ad € 500,00

AllegatoDimensione
PDF icon neve.pdf77.08 KB
data pubblicazione: 
Giovedì, 29. October 2020 - 15:52

Aggiungi un commento

Back to Top