Mercoledì, 1. April 2020 - 22:47

Story

Rinvio a giudizio per gli asfalti tossici. Il Comune di Loiano si era costituito Parte Civile

Sulla vicenda degli asfalti tossici, il Comune di Loiano nel marzo del 2019si è costituito Parte Civile

Riceviamo e pubblichiamo.

Il nostro avvocato, Luca Partesotti del foro di Venezia, che ringraziamo per la sua alta professionalità ancora una volta dimostrata,  ci informa che il GUP di Venezia ha rinviato a giudizio i signori Tavellin +2 rinviando il procedimento al giudice monocratico di Verona; la data della udienza sarà comunicata la prossima settimana.

La vicenda è nota: la accusa riguarda la ipotesi di smaltimento abusivo di rifiuti mescolati con asfalti e sparsi in vaste aree del centro nord con particolare riferimento al Veneto e alla Emilia.

La nostra associazione seguirà il procedimento come parte civile non mancheremo di tornare ad informare sui nuovi passaggi, a cominciare dalla data delle udienza; continueremo nel nostro impegno teso a vigilare su pratiche che –se le accuse saranno provate-hanno messo gravemente e repentaglio la salubrità dei suoli e la salute dei lavoratori addetti; proponiamo che la Regione E-R convochi una riunione delle parti civili al fine di un loro coordinamento .

In un momento storico in cui non esiste nessuna impresa industriale che non si dichiari “green” (il che fa sorgere il dubbio della diffusione di forme di propaganda, forse qualcuna davvero “niente green” riusciamo a contrastarla? Ovviamente gli imputati sono “innocenti” fino al giudizio e …fino alla prescrizione !

Vito Totire, portavoce associazione per la ecologia sociale circolo “Chico “Mendes via Polese 30 40122

 

 

data pubblicazione: 
Mercoledì, 12. February 2020 - 10:42

Aggiungi un commento

Back to Top