You are hereApprovato il Bilancio 2017 che passa con i soli voti della maggioranza

Approvato il Bilancio 2017 che passa con i soli voti della maggioranza


Loiano nel Cuore e Movimento 5 Stelle votano contro. La mancata diminuzione delle tariffe scolastiche, del suolo pubblico e Proloco al centro della discussione
Approvato il Bilancio 2017 che passa con i soli voti della maggioranza

Durante il Consiglio Comunale del 24 gennaio è stato approvato il Bilancio 2017 del Comune di Loiano  dopo che era già stato presentato nella Commissione del 4 gennaio scorso. Approvazione che passa con i soli voti della maggioranza e quelli contrari dei due gruppi di opposizione (Loiano nel Cuore  e Movimento 5 Stelle). 

In estrema sintesi nelle voci principali di Bilancio si  prevedono maggiori spese per:

il canone di disponibilità della nuova Scuola elementare  (+ € 152.133,59 ). Previsto il pagamento del canone da marzo 2017 considerando che un’intera annualità (dal 2018) sarà di € 182.560,31 (iva compresa ma senza adeguamento ISTAT)

Assicurazioni: + € 12.602,75. E’ stata espletata una nuova gara, le coperture poste a bando sono migliorative rispetto al passato, le franchigie inferiori, ma i premi sono aumentati. 

Personale: + € 16.171,41. Sono previsti 4 collocamenti a riposo per fine anno, ma in corso d’anno, per sopperire agli stessi, dovrà essere effettuata una assunzione con affiancamento ed una trasformazione di una unità a tempo indeterminato da part time a tempo pieno.

Sono previste inoltre maggiori entrate per circa 50.000 euro per la ripresa dei lavori di scavo nella cava di Campuzzano

Sono previste invece minor spese per :

Canoni Gesco: - € 74.830,00.

Interessi e rimborso quota capitale mutui: - € 76.082,94. Al 31 dicembre 2016 si sono conclusi gli ammortamenti di tutti i mutui in essere con la Cassa Depositi e Prestiti.

Il gettito IMU è previsto per € 1.220.000,00

La TARI (rifiuti) è stata iscritta a Bilancio per € 780.647,32 comprensiva dell’addizionale provinciale. L’aumento rispetto al 2016 si ripercuoterà sui cittadini con un aumento che probabilmente si aggirerà sul 4%

Nel 2017 si avrà anche un aumento delle entrate rispetto al 2016 a seguito degli aumenti delle tariffe per i servizi scolastici  che quest’anno incideranno integralmente. 

Come anticipato il Bilancio è stato approvato con i soli voti della maggioranza ed ha visto il voto contrario delle opposizioni. Bocciatura che è arrivata principalmente sul tema dell’aumento delle tariffe: “il messaggio passato durante l’incontro pubblico con i genitori era che nel 2017 si sarebbe fatto il possibile per rivederle, mentre non solo non si toccano ma non si ristabiliscono neanche le agevolazioni per le famiglie con più figli” (Baccolini e Zappaterra).  “Non abbiamo mai promesso nulla” ha replicato il Sindaco, “e poi non è possibile ridurre le tariffe in corso d’anno, quindi se vi saranno dei cambiamenti, si potranno valutare solo a settembre”. Ha poi aggiunto che “cambiamenti in questo senso non possono essere automatici ma richiedono un percorso che tenga sempre  presente il pareggio di Bilancio”. Aspetti che secondo il Sindaco sono stati ben compresi dai genitori durante gli incontri. 

Però per applicare questi aumenti non sono serviti grandi percorsi, lo avete fatto e basta…” hanno ribadito le minoranze

Il M5S ha anche sottolineato la mancanza di correttivi alle tariffe per il suolo pubblico. Una mancanza che si ripercuoterà inesorabilmente sul numero degli ambulanti della domenica, molti dei quali sembra abbiano già preannunciato di voler rinunciare al mercato di Loiano proprio per il costo troppo elevato rispetto agli incassi.

Toccati altri punti già discussi in Commissione come l’acquisto di un’auto per la Protezione Civile Comunale e la diminuzione dello stanziamento alla Proloco (da 6000 a 4000 euro), ritenuta quantomeno inopportuna dalle minoranze “proprio in un momento in cui bisogna sostenere il nuovo gruppo anche con gesti simbolici”.

In questo caso la maggioranza difende la propria scelta ricordando che sono stati diminuiti gli stanziamenti ma in realtà all’associazione arriveranno molti più soldi dati dal  trasferimento della sede all’interno del Comune. Trasferimento che per l’associazione non comporterà  più i costi di affitti ed utenze (circa 4000  euro all’anno). “Aspetti ben compresi ed accettati dalla Proloco a cui sono stati già esposti e presentati da tempo,  quindi se vanno bene a loro, non capisco perché voi siate contrari” (Sindaco).

Pubblicato il : 
Mercoledì, 25. gennaio 2017 - 9:29
AllegatoDimensione
Bilancio 2017.pdf2.34 MB
Vota l'articolo
I genitori non hanno "compreso" gli aumenti, ma avendo bisogno di questi servizi non possono far altro che pagare. Si prevedono aumenti....visto che NOI cittadini dobbiamo far pareggiare il Bilancio?
A marzo dello scorso anno l'amministrazione si era impegnata ad aprire entro un mese un tavolo di confronto con le famiglie così da elaborare e concordare insieme le modalità per eventuali interventi tariffari e la ricerca condivisa di voci alternative di risorse. Vista la conferma degli aumenti se ne deduce che genitori ed amministrazione non abbiano trovato alternative. Come riportato nel post, per ora è sicuro l'aumento della TARI (rifiuti)
Il tavolo è stato aperto.... ma è stato un buco nell'acqua.... Come dice Lucia, purtroppo, non essendoci alternative si paga e basta...
Il tavolo di confronto non è servito a nulla perché il comune fin dall'inizio non ci pensava proprio per niente di abbassare le tariffe. col senno di poi penso che voleva solo prendere tempo e "far passare a' nuttata"
Rammento al Sindaco e all'amministrazione che i soldi dati alla Proloco fino ad ora erano dati in base ad una convenzione, che mi risulta essere ancora in atto, in base alla quale si concordavano iniziative ,feste, promozione, contributi ad altre associazioni e MAI e ripeto MAI si faceva riferimento a costi di affitto. La motivazione data non regge assolutamente , la verità è che si trovano i soldi per la protezione civile per accontentare l'Assessore Nanni e si tolgono al turismo del quale non interessa veramente a nessuno. Tralasciamo invece l'argomento "sede" dato che il posto assegnato alla Proloco è ben nascosto e "invisibile" al turista e assolutamente non paragonabile a quello lasciato che aveva una posizione centralissima. Il costo della concessione della nuova sede per il Comune è quasi ZERO dato che la stanza è all'interno del palazzo comunale e non costerà nulla in più rispetto a prima. Si dice anche che non è vero che “Aspetti ben compresi ed accettati dalla Proloco a cui sono stati già esposti e presentati da tempo, quindi se vanno bene a loro, non capisco perché voi siate contrari” (Sindaco) dato che pare che i Consiglieri della Proloco abbiano appreso la notizia da Loianoweb.
Per quella cifra potrei assumrmi io l'onere della raccolta rifiuti. Ma stiamo scherzando?
A proposito, che fine ha fatto il referendum-farsa sul traffico?

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.

Per verificare l'esattezza dell'indirizzo cliccando su 'salva' ti verrà spedita una email.

Clicca sul link che troverai nella tua casella mail per completare l'inserimento del commento!

Controlla sempre l'esattezza della tua email prima di salvare o riscrivila se ti segnala errore.

Grazie per la collaborazione.

 

 

Inviando questi dati tu accetti un controllo antispam da: Mollom privacy policy.