Martedì, 18. June 2024 - 4:37

Story

Confermate le tariffe dei Servizi Scolastici. Confronto con altri Comuni per il Trasporto Scolastico

Le tariffe per il 2016-2017 restano quelle previste nella Delibera

Con una lettera inviata ai genitori,  l’Amministrazione e l’assessore all’istruzione Giulia Naldi, riepilogano e confermano le tariffe dei Servizi Scolastici già pubblicate nella Delibera n. 11 del 16 febbraio 2016  ‘Tariffe a Domanda Individuale’ (allegati).

I costi si riferiscono al periodo 2016/2017 e sono inerenti la sorveglianza pre-scolastica, il doposcuola, la refezione ed il trasporto scolastico

Ma quanto costano questi servizi negli altri Comuni? Del Servizio Trasporto Scolastico abbiamo già scritto in occasione della presentazione dell’interrogazione del M5S che si discuterà nel Consiglio Comunale di settembre e di cui si è già parlato in luglio (le registrazioni QUI).

Come riportato nella tabella che riassume i dati di Delibere e Bandi (allegati), il nostro Comune sostiene il costo maggiore sia in valori complessivi che nella tariffa a chilometro. 

Infatti se è difficilmente confrontabile la tipologia di servizio fra i vari territori (numero di fermate, salita e discesa alla fermata piuttosto che a domicilio, tipologia di territorio ecc), è invece paragonabile il costo a chilometro considerando che tutti i costi sono omogenei e comprendono, mezzi, personale, carburante ecc.

Volendo considerare solo la tariffa/km a di Monghidoro (che più si avvicina a quello di Loiano), vorrebbe dire una riduzione di quasi 45.000 euro all’anno (-26,5%). Quindi se  si applicasse il costo a chilometro  di Monghidoro, la tariffa annua sarebbe di € 281 anziché € 383. Riduzione che andrebbe evidentemente a diminuire i costi a carico delle famiglie, come richiamato nelle Tariffe a Domanda Individuale.

Poiché questi valori si ripetono da almeno due anni, la riduzione del costo andrebbe poi applicata alle tariffe dello scorso anno e non a quelle aumentate del 2016. A questo va aggiunto che la spesa del Servizio è diminuita da € 168.511 del 2015 (vedi Bilancio GESCO allegato) a € 158.511 del 2016 (-6,24%).

A fronte di una diminuzione del costo complessivo appare quindi  ancor meno  comprensibile un aumento di più del 20%. Anche per questo sarà quindi importante attendere la risposta e le motivazioni dell’Amministrazione.

Infine due ultime considerazioni. Loiano è l’unico dei comuni presi in esame con un servizio di Trasporto in house (gestito dalla Gesco), mentre per gli altri è esternalizzato attraverso Bandi pubblici. Nell’interrogazione si domanda quindi se è ancora economicamente opportuno perseguire questa strada o quantomeno verificare se quanto spendiamo sia accettabile e sostenibile.

Inoltre questi 168.000 hanno una percentuale di recupero (cioè di famiglie che pagano il servizio), molto basso, meno del 9%. Ciò vuol dire che è un costo quasi totalmente spalmato sulla collettività ed una riduzione porterebbe significativi vantaggi per tutti. Sarebbe poi a questo punto importante estendere le analisi ad ogni voce di costo

data pubblicazione: 
Lunedì, 29. August 2016 - 13:01

Commenti

Ribadisco che gli 800€ al mese per i famosi "venerdì in comune" di Nanni e gli aumenti delle indennità ai capi area sono stati soldi ben spesi.
A questo punto non so cosa sia peggio augurarsi: ci sono o ci fanno?

Non capisco di cosa vi preoccupiate. Loro ci stavano già guardando e presto vi daranno una soluzione. Intanto aumentano le tariffe e poi si vedrà. Per qualunque cosa gli si faccia presente gli amministratori rispondono che ci stavano già guardando solo che voi rompi... non avete pazienza. Pensate forse che non siano capaci ? Vedi che anche con la ristrutturazione della scuola Mazzetti come sono stati precisi. Tutto perfetto. Smettetela di disturbare il manovratore

Caro assessore se cosi si puo' chiamare, tu mi aumenti tutto e io non vengo a spendere nel tuo locale....alla fine la coperta e' corta...

Totò nel celebre film Miseria e Nobiltà disse:
E IO PAGO!!!!

Aggiungi un commento

Back to Top