Mercoledì, 21. February 2024 - 22:33

Story

Anche i Castanicoltori Appennino Bolognese a "Su Per Terra". Sabato 20 e domenica 21 agosto a Monghidoro

Fra i produttori anche Solaria di Barbarolo

Quella di Monghidoro è la terza tappa del progetto 'Su Per Terra', il nuovo viaggio in Appennino di Slow Food Emilia Romagna e Cai Emilia Romagna, organizzato con il sostegno di Regione Emilia Romagna, Apt regionale e Romagna Acque.

Questo progetto punta a far conoscere l'appennino Emiliano Romagnolo, i suoi prodotti ed i suoi protagonisti con sei tappe: Corniglio, Santa Sofia, Tredozio, Monghidoro, Val Nure, Roccamalatina.

La meta finale sarà Terra Madre - Salone del gusto 2016 dove Slow Food Emilia Romagna porterà i “pani e companatici” migliori della regione dedicando anche una giornata intera ai territori appenninici dal 22 al 26 settembre prossimo.

Ogni tappa di Su Per Terra si svolge con una camminata volta ad andare a conoscere i produttori che caratterizzano il territorio, in alcuni casi a degustare alcuni prodotti nei presidi Slow Food, facendo apprezzare al camminatore, più o meno esperto, le peculiarità del territorio, come nel caso di Monghidoro la scoperta dei produttori di grani antichi.

 

Programma:

Sabato 20 Agosto

Ritrovo al Forno Calzolari dove è stata preparata una colazione speciale prima della partenza per la camminata nei dintorni di Monghidoro. Lungo i sentieri intorno a Monghidoro si arriverà al castagneto “Mastacco", dove il presidente dei Castanicoltori Appennino Bolognese ci racconterà le tecnichedi innesto del marrone biondo.

Poi si proseguirà andando a visitare e conoscere l’azienda agricola Michelini, produttore di grani antichi a Ca’ de Rossi; azienda agricola Ca’ di Bartoletto di Alessandro Ropa, produttore di grani antichi a Ca’ de Bartoletti; Apicoltura Ca’ de Bonzi, produttore di miele in omonima località.

Tappa alla della chiesa di Lognola, che prende il nome dal torrente affluente del Savena, che custodisce una incredibile storia di mugnai banditi e indulgenze concesse. Arrivo a Prabitto, dove troveremo acqua e vino per rinfrescarci e il pranzo al sacco, a cura del Forno Calzolari.

La camminata continua con rientro a Monghidoro, con tappa alle 18 nella Valle dei mulini grazie alla visita del Museo contadino. Alla confluenza con il rio del Piattello, affluente di destra del Savena, dal 1785 è ancora funzionante il Mulino Mazzone, qui una macina riduce ancora il grano in farina. Dopo la visita, al mulino si farà sosta per una cena di prodotti tipici della vallata.

 

Domenica 21 Agosto

Alle 10 nella piazza Cavalier Gitti di Monghidoro davanti al Comune sarà allestito un mercato dei produttori del territorio, dove sarà possibile degustare e acquistare le specialità di questa parte di Appennino.

Avranno uno stand: Macelleria Zivieri (salumi, selvaggina); Apicoltura Monte Bibele (miele e favo); diversi castanicoltori con farina di castagne; Az agr. La Casetta e Agriturismo Prunara (verdure di stagione, piccoli frutti, erbe e infusi); Il Forno di Calzolari e Az. Agr. Michelini (pane e prodotti da forno);

Solaria Bio (formaggi); Agriturismo La Martina (pasta di farro, farro soffiato, farro perlato biologico); Birrificio della Futa (birra); Vigneto Orsi-San Vito col vino.

Al centro del mercato ci sarà una cucina a vista con lo chef Alessio Malaguti della Trattoria La Rosa 1908 di Sant’Agostino che durante la giornata, dalle 12.30 alle 20 interpreterà il mercato e i suoi produttori, con piatti e menù degustazione: un vero “mercato nel piatto”.

Alle 12 il comizio agrario “Il perché e il significato di Su per Terra".

Nella stessa mattinata saranno invitati 8 foodblogger che daranno vita ad una sfida culinaria direttamente nelle cucine delle azdore.

Le prenotazioni saranno raccolte dalla Cooperativa Atlantide ai recapiti :

0543/917912 oppure superterraslowfood@gmail.com

data pubblicazione: 
Venerdì, 19. August 2016 - 3:08

Aggiungi un commento

Back to Top