You are hereIl progetto (solo il progetto) della nuova scuola

Il progetto (solo il progetto) della nuova scuola


Nella home page del sito del Comune di Loiano campeggia da tempo un link con foto che rimanda ad una serie di riproduzioni della nuova scuola. Immagini  che  da ogni angolatura danno l'idea di come saranno i nuovi edifici con giardini, scalinate, portici ecc. Addirittura una veduta con la neve!

E' ormai da tanto tempo che il link  è lì che ormai non ci si fa  caso; un pò come quegli edifici  cui  si passa davanti per anni e ormai non si notano più.

Anche il "Progetto della nuova scuola" è lì, fermo e poco credibile come le promesse elettorali che ne garantivano la realizzazione entro il 2010.

A questo punto mi permetto di dare un suggerimento (anzi tre) a chi segue il sito:

  1. far sparire  il link dalla home page. Statene certi che non se ne accorgerà nessuno .
  2. Cambiare la dicitura "progetto della nuova scuola" in "..come ci piacerebbe la nuova scuola...". Poi ognuno la interpreta come vuole.
  3. Oppure far sparire (in silenzio e senza clamore) il link dalla home page  e farlo riapparire   un mese prima delle prossime elezioni quando, siamo certi,  l'Amministrazione attuale  poserà la prima pietra della nuova scuola. Tempestivi.

movimento5stelleloiano@gmail.com

Condividi

Pubblicato il : 
Vota l'articolo
scusate, ma in un comune la redazione di un progetto anche preliminare non dovrebbe essere soggetta a bando ?!?!?!?!? SEMBRA UN REGALO AD AMICI E QUESTO MI SEMBRA GRAVE !!!!!!!
Magari la scuola si poteva anche fare, certo che accantonare il 15% circa del bilancio per il patto di stabilità non aiuta certo a mantenere le promesse. E questa cosa partirà dal 2013 ed è stata inventata dopo le elezioni (per lo meno per i comuni al di sotto dei 5000 abitanti, prima non esisteva). Se va avanti così i soldi non ci saranno nemmeno per i bisogni primari. Tutto questo per andare ad ingrassare uno stato che pretende solamente e non offre nulla. Ma queste cose non le diciamo mai? Centinaia di migliaia di euro per poter fare cose, accantonati per non poter essere usati, utilizzati di fatto per diminuire i debiti dello stato. Io stanzio soldi per fare una cosa, poi lo stato mi dice: eh no, quelli non li puoi più toccare, devono stare li fermi. Poi è vero, doveva partire nel 2010 e non è ancora partita. Male!!! Ma ora non partirà più. E non solo per colpa dell'amministrazione.
va tutto bene ma si torna sempre alla stessa domanda: come mai invece si è trovato il modo fare la piscina? Non era una promessa elettorale anche quella?
Personalmente ritengo che alla fine non si faccia, comunque: la piscina è in progetto di farla per questo motivo (in parole molto povere). Al costruttore Lorenzo Maestrami (che nonostante qualcuno faccia finta di non saperlo, non è parente del sindaco), è stato concesso di edificare in una zona diversa da quella originaria, cioè quelli che erano terreni edificabili non lo sono più, altri lo diventano (non so perchè). In cambio, per gli effetti dell'ex art. 18 di una legge regionale, il costruttore si impegna a edificare un'opera pubblica mettendoci 350000 euro di tasca propria. Poichè tutti gli altri progetti sarebbero già finanziati (ora con il patto di stabilità mi sa non più), è stata scelta la piscina. Naturalmente 350000 euro non bastano, per finirla (vedi copertura) ne servono altri. La legge prevede la costruzione di un'opera nuova (e non potrebbe essere altrimenti, visto che i soldi ce li mette il costruttore) e non la manutenzione o la sistemazione di opere che ne hanno bisogno. Quindi il discorso piscina esula dal contesto. Poi è ovvio che ad esempio si potrebbero usare per costruire un canile nuovo, la scuola non si può perchè necessita di un bando pubblico. Poi la mia modestissima opinione è che la piscina non si farà perchè non la vuole nessuno e con il patto di stabilità si starà bene attenti a spendere soldi per cose inutili (ma ripeto: questo è il mio pensiero). Il sindaco è molto testardo e chissà come andrà a finire.

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.

Per verificare l'esattezza dell'indirizzo cliccando su 'salva' ti verrà spedita una email.

Clicca sul link che troverai nella tua casella mail per completare l'inserimento del commento!

Controlla sempre l'esattezza della tua email prima di salvare o riscrivila se ti segnala errore.

Grazie per la collaborazione.

 

 

Inviando questi dati tu accetti un controllo antispam da: Mollom privacy policy.